(*)(*)(*)(*)( )(336)
Chrétien de Troyes, attivo alle corti di Champagne e di Fiandra tra il 1160 e il 1190, viene considerato il più grande poeta del Medioevo occidentale prima di Dante. Tra le sue mani il romanzo arturiano divenne una forma superiore di narrativa cortese, un'incarnazione originalissima in cui il poeta fuse i propri concetti etici con l'imitazione dei poeti latini, l'eredità delle Chansons de geste e dei romanzi antichi con una ricca messe di miti e di motivi che affondano le proprie radici nel sostrato celtico della Bretagna insulare e continentale.

All Notes