I sotterranei del Vaticano
by André Gide
(*)(*)(*)(*)( )(744)
Una satira irriverente e provocatoria pubblicata nel 1914, l'anno stesso in cui prendeva il via l'immane massacro di tutta una generazione. Una commedia degli inganni che coinvolge una banda di truffatori tra Francia e Italia, maestri del raggiro e del travestimento; dei borghesucci cattolici convinti di dover accorrere dalla provincia francese a liberare il Papa, a Roma, dalla presunta e terribile prigionia in cui lo costringerebbe la Massoneria nei "sotterranei del Vaticano"; scienziati ferocemente atei e positivisti, bensì di facilissima e altrettanto fanatica conversione alla fede; scrittori che della fede sono i portavoce, ma sono mossi dalle peggiori delle vanità e lui, Lafcadio, il figlio segreto e ribelle di tanta ipocrita società borghese.

Raperîn's Quotes

RaperînRaperîn added a quotation
Uno immagina quello che succederebbe se, ma rimane sempre un piccolo spiraglio di dove s'insinua l'imprevisto. Nulla si svolge, mai, esattamente come si sarebbe creduto... Appunto questo mi spinge ad agire.. Si fa così poco!.. "Che tutto quanto può essere sia!" così mi spiego la Creazione.. Innamorato di quello che potrebbe essere.. Se fossi lo Stato, mi farei mettere sotto chiave.
134
RaperînRaperîn added a quotation
Uno immagina quello che succederebbe se, ma rimane sempre un piccolo spiraglio di dove s'insinua l'imprevisto. Nulla si svolge, mai, esattamente come si sarebbe creduto... Appunto questo mi spinge ad agire.. Si fa così poco!.. "Che tutto quanto può essere sia!" così mi spiego la Creazione.. Innamorato di quello che potrebbe essere.. Se fossi lo Stato, mi farei mettere sotto chiave.
134