I sotterranei del Vaticano
by André Gide
(*)(*)(*)(*)( )(745)
Una satira irriverente e provocatoria pubblicata nel 1914, l'anno stesso in cui prendeva il via l'immane massacro di tutta una generazione. Una commedia degli inganni che coinvolge una banda di truffatori tra Francia e Italia, maestri del raggiro e del travestimento; dei borghesucci cattolici convinti di dover accorrere dalla provincia francese a liberare il Papa, a Roma, dalla presunta e terribile prigionia in cui lo costringerebbe la Massoneria nei "sotterranei del Vaticano"; scienziati ferocemente atei e positivisti, bensì di facilissima e altrettanto fanatica conversione alla fede; scrittori che della fede sono i portavoce, ma sono mossi dalle peggiori delle vanità e lui, Lafcadio, il figlio segreto e ribelle di tanta ipocrita società borghese.

Raperîn's Quotes

RaperînRaperîn added a quotation
Si confessava mal volentieri il sentimento nuovo che ben presto lo invase: malvolentieri perchè di nulla si vergognava così profondamente come della noia, quel male segreto da cui i begli appetiti ribelli della gioventù, poi la dura necessità, lo avevano preservato sin allora. Uscito dal proprio scompartimento, col cuore vuoto di speranza e di gioia, camminava su e giu, da un capo all'altro della vettura, tormentato da una curiosità indecisa, cercando dubbiosamente qualcosa di nuovo e d'assurdo da tentare. Tutto pareva insufficiente al suo desiderio. Non lo interessavano neppure gli strascichi della sua avventura, che adesso gli appariva compromettente e idiota.
155
RaperînRaperîn added a quotation
Si confessava mal volentieri il sentimento nuovo che ben presto lo invase: malvolentieri perchè di nulla si vergognava così profondamente come della noia, quel male segreto da cui i begli appetiti ribelli della gioventù, poi la dura necessità, lo avevano preservato sin allora. Uscito dal proprio scompartimento, col cuore vuoto di speranza e di gioia, camminava su e giu, da un capo all'altro della vettura, tormentato da una curiosità indecisa, cercando dubbiosamente qualcosa di nuovo e d'assurdo da tentare. Tutto pareva insufficiente al suo desiderio. Non lo interessavano neppure gli strascichi della sua avventura, che adesso gli appariva compromettente e idiota.
155