Il Cappotto
by Nikolai Gogol
(*)(*)(*)(*)(*)(1,019)

All Quotations

13
Alessia Alessia added a quotation
non è del resto possibile penetrare l’anima umana, e conoscerne a fondo ogni moto
Alessia Alessia added a quotation
non è del resto possibile penetrare l’anima umana, e conoscerne a fondo ogni moto
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
Ora, conchiudendo, Gogol' non ha certo voluto con precisione creare un tipo così carico di conseguenze - e di simili conseguenze - nel concepire l'anima di Akàkij Akàkievič. Però, nemmeno chi scava un pozzo pensa in antecedenza a tutta l'acqua che se ne caverà, nè a chi la berrà, nè al giovamento dei venturi; ma, per forza di cose, diviene in seguito inesauribile la possibilità di attingervi e di usarne. Basta che abbia raggiunto davvero una buona vena d'acqua perenne: la vena della vita che corre via pura e oscure, e si rinnova, come quella di Akàkij Akàkievič.
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
Ora, conchiudendo, Gogol' non ha certo voluto con precisione creare un tipo così carico di conseguenze - e di simili conseguenze - nel concepire l'anima di Akàkij Akàkievič. Però, nemmeno chi scava un pozzo pensa in antecedenza a tutta l'acqua che se ne caverà, nè a chi la berrà, nè al giovamento dei venturi; ma, per forza di cose, diviene in seguito inesauribile la possibilità di attingervi e di usarne. Basta che abbia raggiunto davvero una buona vena d'acqua perenne: la vena della vita che corre via pura e oscure, e si rinnova, come quella di Akàkij Akàkievič.
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
E inoltre, in virtù di una integrazione, la quale è forse base della vita, là dove si rivelano e accomunano tutte le faccie delle creature Akàkij Akàkievič ha assunto l'aspetto di ciò che raffigurava la sua antitesi nel mondo, cioè della sopraffazione, per mostrarci così la segreta unità del bene e del male: per cui, nella molteplicità dell'esistenza, qualunque sia il grado di perfezione raggiunta, nessuno è in diritto di sentirsi incolpevole o esente da ciò che è impuro, ossia da quanto accade di doloroso o di orrendo fuori di noi
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
E inoltre, in virtù di una integrazione, la quale è forse base della vita, là dove si rivelano e accomunano tutte le faccie delle creature Akàkij Akàkievič ha assunto l'aspetto di ciò che raffigurava la sua antitesi nel mondo, cioè della sopraffazione, per mostrarci così la segreta unità del bene e del male: per cui, nella molteplicità dell'esistenza, qualunque sia il grado di perfezione raggiunta, nessuno è in diritto di sentirsi incolpevole o esente da ciò che è impuro, ossia da quanto accade di doloroso o di orrendo fuori di noi
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
E, del resto, anche una montagna è essenzialmente montagna in quanto sale, all'infuori dell'altezza raggiunta.
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
E, del resto, anche una montagna è essenzialmente montagna in quanto sale, all'infuori dell'altezza raggiunta.
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
Nella sua goccia scopre il mare, perchè vi si trasfonde e si rende così partecipe di energie che nella goccia sono rispondenti a quelle del mare. Solo ciò infatti che rimane superficiale, non approfondito, ci atresia, mostrandosi come vile o caduco o nemico. Ma egli, con l'incessante operosità, vive da piccolo nell'infinitamente piccolo, il quale è il segreto dell'infinitamente grande.
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
Nella sua goccia scopre il mare, perchè vi si trasfonde e si rende così partecipe di energie che nella goccia sono rispondenti a quelle del mare. Solo ciò infatti che rimane superficiale, non approfondito, ci atresia, mostrandosi come vile o caduco o nemico. Ma egli, con l'incessante operosità, vive da piccolo nell'infinitamente piccolo, il quale è il segreto dell'infinitamente grande.
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
E Gogol' infatti prevedeva (come afferma in una lettera agli amici) che l'uomo, dopo aver sperimentati vani tutti i soccorsi del progresso esteriore, cadendo in preda a una tremenda sofferenza morale, avrebbe sentito finalmente fendersi il cuore, sino a scoprir così in sè una facoltà di compassione ancor sconosciuta, che avrebbe suscitato una potenza di amore del pari sconosciuta: ciascuno si sarebbe allora infiammato per l'umanità di un ardore ignoto alla terra - (il Regno dello Spirito Santo).
Italo ArmoneItalo Armone added a quotation
E Gogol' infatti prevedeva (come afferma in una lettera agli amici) che l'uomo, dopo aver sperimentati vani tutti i soccorsi del progresso esteriore, cadendo in preda a una tremenda sofferenza morale, avrebbe sentito finalmente fendersi il cuore, sino a scoprir così in sè una facoltà di compassione ancor sconosciuta, che avrebbe suscitato una potenza di amore del pari sconosciuta: ciascuno si sarebbe allora infiammato per l'umanità di un ardore ignoto alla terra - (il Regno dello Spirito Santo).
lu.lu. added a quotation
Nella via c'era pur sempre chiaro.
lu.lu. added a quotation
Nella via c'era pur sempre chiaro.
Manuela Ile Agosta Manuela Ile Agosta added a quotation
"Ma si troverà sempre una cerchia di persone, le quali stimeranno già come degno di considerazione ciò che è trascurabile agli occhi altrui".
Manuela Ile Agosta Manuela Ile Agosta added a quotation
"Ma si troverà sempre una cerchia di persone, le quali stimeranno già come degno di considerazione ciò che è trascurabile agli occhi altrui".
PiffipoffiPiffipoffi added a quotation
Akakij Akakievic fu portato via e sepolto.E Pietroburgo rimase senza Akakij akaklecic , come se egli non fosse stato mai, né' quaggiu' ne' in nessun mondo. Così' scomparve e fu sottratta una creatura da nessuno difesa, a nessuno cara, trascurata da tutti- senza aver nemmeno attirato su di se' l'attenzione del naturalista, il quale pure non tralascia di far accomodare su uno spillo un'ordinarissima Mosca, per studiarsela poi al microscopio;una creatura che sapeva sopportare con umiltà beffe da impiegatucci e nel sepolcro era scesa senza aver fatto nulla di memorabile-ma alla quale,in compenso sebbene all'estremo termine della vita, era brillato l'ospite luminoso sotto la specie di un cappotto,che seppe risuscitare per un attimo una povera esistenza,sia pure perche' la sciagura potesse abbattersi poi più inesorabilmente su di lei,come si abbatte sulle teste dei forti di questo mondo!....
PiffipoffiPiffipoffi added a quotation
Akakij Akakievic fu portato via e sepolto.E Pietroburgo rimase senza Akakij akaklecic , come se egli non fosse stato mai, né' quaggiu' ne' in nessun mondo. Così' scomparve e fu sottratta una creatura da nessuno difesa, a nessuno cara, trascurata da tutti- senza aver nemmeno attirato su di se' l'attenzione del naturalista, il quale pure non tralascia di far accomodare su uno spillo un'ordinarissima Mosca, per studiarsela poi al microscopio;una creatura che sapeva sopportare con umiltà beffe da impiegatucci e nel sepolcro era scesa senza aver fatto nulla di memorabile-ma alla quale,in compenso sebbene all'estremo termine della vita, era brillato l'ospite luminoso sotto la specie di un cappotto,che seppe risuscitare per un attimo una povera esistenza,sia pure perche' la sciagura potesse abbattersi poi più inesorabilmente su di lei,come si abbatte sulle teste dei forti di questo mondo!....
aoao added a quotation
[...] un piacevole amico avesse accettato di percorrere il sentiero della vita con lui [...]
aoao added a quotation
[...] un piacevole amico avesse accettato di percorrere il sentiero della vita con lui [...]