Il cardellino
by Donna Tartt
(*)(*)(*)(*)( )(2,523)
Figlio di una madre devota e di un padre inaffidabile, Theo Decker sopravvive, appena tredicenne, all'attentato terroristico che in un istante manda in pezzi la sua vita. Solo a New-York, senza parenti né un posto dove stare, viene accolto dalla ricca famiglia di un suo compagno di scuola. A disagio nella sua nuova casa di Park Avenue, isolato dagli amici e tormentato dall'acuta nostalgia nei confronti della madre, Theo si aggrappa alla cosa che più di ogni altra ha il potere di fargliela sentire vicina: un piccolo quadro dal fascino singolare che, a distanza di anni, lo porterà ad addentrarsi negli ambienti pericolosi della criminalità internazionale. Nel frattempo, Theo cresce, diventa un uomo, si innamora e impara a scivolare con disinvoltura dai salotti più chic della città al polveroso labirinto del negozio di antichità in cui lavora. Finché, preda di una pulsione autodistruttiva impossibile da controllare, si troverà coinvolto in una rischiosa partita dove la posta in gioco è il suo talismano, il piccolo quadro raffigurante un cardellino che forse rappresenta l'innocenza perduta e la bellezza che, sola, può salvare il mondo.

All Quotations

76 + 12 in other languages
YappaYappa added a quotation
"E così come la musica è lo spazio tra le note, così come le stelle sono belle per il vuoto che le separa, così come il sole colpisce le gocce di pioggia da una certa angolazione e proietta un prisma di colori attraverso il cielo – allo stesso modo lo spazio in cui io esisto, e voglio continuare a esistere, e a essere franchi in cui spero di morire, è la zona di mezzo: dove la disperazione si è scontrata con la pura alterità e ha creato qualcosa di sublime."
YappaYappa added a quotation
"E così come la musica è lo spazio tra le note, così come le stelle sono belle per il vuoto che le separa, così come il sole colpisce le gocce di pioggia da una certa angolazione e proietta un prisma di colori attraverso il cielo – allo stesso modo lo spazio in cui io esisto, e voglio continuare a esistere, e a essere franchi in cui spero di morire, è la zona di mezzo: dove la disperazione si è scontrata con la pura alterità e ha creato qualcosa di sublime."
ZiobettoZiobetto added a quotation
“Segui il tuo cuore”. Ma ecco ciò che vorrei davvero che qualcuno mi spiegasse. Cosa succede se ti ritrovi con un cuore inaffidabile? Se questo cuore, per ragioni imperscrutabili, ti porta ostinatamente, avvolto in una nube di indicibile fulgore, lontano da tutto ciò che è sano, dal conforto dei piaceri domestici, dal senso civico e dai legami sociali e da tutte quelle che vengono comunemente considerate virtù per trascinarti invece verso uno stupendo falò di rovina, immolazione e disastro? Ha forse ragione Kitsey? Se il tuo io più profondo ti conduce cantando dritto verso il fuoco, devi voltargli le spalle? Tapparti le orecchie con la cera? Ignorare il perverso splendore che il cuore ti grida contro? Metterti sulla strada che ti porterà alla normalità, orari ragionevoli e regolari controlli medici, relazioni stabili e promozioni sicure, il “New York Times” e il brunch della domenica, il tutto con la promessa di diventare una persona migliore? O – come Boris – è meglio tuffarsi di testa e con una risata nel sacro fuoco che chiama il tuo nome?”
ZiobettoZiobetto added a quotation
“Segui il tuo cuore”. Ma ecco ciò che vorrei davvero che qualcuno mi spiegasse. Cosa succede se ti ritrovi con un cuore inaffidabile? Se questo cuore, per ragioni imperscrutabili, ti porta ostinatamente, avvolto in una nube di indicibile fulgore, lontano da tutto ciò che è sano, dal conforto dei piaceri domestici, dal senso civico e dai legami sociali e da tutte quelle che vengono comunemente considerate virtù per trascinarti invece verso uno stupendo falò di rovina, immolazione e disastro? Ha forse ragione Kitsey? Se il tuo io più profondo ti conduce cantando dritto verso il fuoco, devi voltargli le spalle? Tapparti le orecchie con la cera? Ignorare il perverso splendore che il cuore ti grida contro? Metterti sulla strada che ti porterà alla normalità, orari ragionevoli e regolari controlli medici, relazioni stabili e promozioni sicure, il “New York Times” e il brunch della domenica, il tutto con la promessa di diventare una persona migliore? O – come Boris – è meglio tuffarsi di testa e con una risata nel sacro fuoco che chiama il tuo nome?”
Katia Maria GigliolaKatia Maria Gigliola added a quotation
"È successo a New York, il 10 aprile di quattordici anni fa. (La mia mano esita di fronte a questa data, devo costringermi a scriverla, imporre alla penna di continuare a scorrere sul foglio. Era un giorno come tanti, ma da allora buca il calendario come un chiodo arrugginito.)"
Katia Maria GigliolaKatia Maria Gigliola added a quotation
"È successo a New York, il 10 aprile di quattordici anni fa. (La mia mano esita di fronte a questa data, devo costringermi a scriverla, imporre alla penna di continuare a scorrere sul foglio. Era un giorno come tanti, ma da allora buca il calendario come un chiodo arrugginito.)"
CiungalaCiungala added a quotation
“Ma cosa dice il quadro, di Fabritius in quanto uomo? Niente che abbia a che fare con la devozione religiosa o sentimentale o famigliare; niente che rimandi alla passione civile o ad ambizioni di carriera o all’ossequio nei confronti della ricchezza e del potere. C’è solo il minuscolo battito di un cuore e la solitudine, un muro assolato e il senso di una fuga impossibile. Un tempo che non si muove, un tempo che non può essere chiamato tale. E intrappolato nel cuore della luce: il piccolo prigioniero, saldo.” Passi di Il cardellino Donna Tartt
CiungalaCiungala added a quotation
“Ma cosa dice il quadro, di Fabritius in quanto uomo? Niente che abbia a che fare con la devozione religiosa o sentimentale o famigliare; niente che rimandi alla passione civile o ad ambizioni di carriera o all’ossequio nei confronti della ricchezza e del potere. C’è solo il minuscolo battito di un cuore e la solitudine, un muro assolato e il senso di una fuga impossibile. Un tempo che non si muove, un tempo che non può essere chiamato tale. E intrappolato nel cuore della luce: il piccolo prigioniero, saldo.” Passi di Il cardellino Donna Tartt
musicamusamusicamusa added a quotation
« Nessuno mi convincerà mai che la vita è una sorpresa stupenda e appagante. Perché questa è la verità: la vita è una catastrofe. » « Forse intravedo uno schema solo perché ho osservato il caos troppo a lungo. »
musicamusamusicamusa added a quotation
« Nessuno mi convincerà mai che la vita è una sorpresa stupenda e appagante. Perché questa è la verità: la vita è una catastrofe. » « Forse intravedo uno schema solo perché ho osservato il caos troppo a lungo. »
AleAle added a quotation
E per quanto mi piacerebbe credere che ci sia una verità dietro l'illusione, mi sono convinto che non c'è alcuna verità dietro l'illusione. Perché, tra la "realtà" da un lato e il punto in cui la mente va a sbattere contro la realtà, esiste uno spazio sottile, uno spicchio d'arcobaleno da cui origina la bellezza, il punto in cui due superfici molto diverse tra loro si mescolano e si confondono per procurare ciò che la vita non ci dà: e questo è lo spazio in cui tutta l'arte prende forma, e tutta la magia.
AleAle added a quotation
E per quanto mi piacerebbe credere che ci sia una verità dietro l'illusione, mi sono convinto che non c'è alcuna verità dietro l'illusione. Perché, tra la "realtà" da un lato e il punto in cui la mente va a sbattere contro la realtà, esiste uno spazio sottile, uno spicchio d'arcobaleno da cui origina la bellezza, il punto in cui due superfici molto diverse tra loro si mescolano e si confondono per procurare ciò che la vita non ci dà: e questo è lo spazio in cui tutta l'arte prende forma, e tutta la magia.
AleAle added a quotation
"Sembra di sentire parlare mio padre." "Be', vedila in un altro modo. Chi è che ha detto che le coincidenze sono solo il modo che Dio ha scelto per restare anonimo?" "Ora sembri veramente mio padre!"
AleAle added a quotation
"Sembra di sentire parlare mio padre." "Be', vedila in un altro modo. Chi è che ha detto che le coincidenze sono solo il modo che Dio ha scelto per restare anonimo?" "Ora sembri veramente mio padre!"
Martino VanzelliMartino Vanzelli added a quotation
𝘓𝘦 𝘤𝘰𝘴𝘦 𝘴𝘢𝘳𝘦𝘣𝘣𝘦𝘳𝘰 𝘢𝘯𝘥𝘢𝘵𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘶𝘯 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘮𝘪𝘨𝘭𝘪𝘰𝘳𝘦 𝘴𝘦 𝘭𝘦𝘪 𝘧𝘰𝘴𝘴𝘦 𝘷𝘪𝘴𝘴𝘶𝘵𝘢. 𝘔𝘢 è 𝘮𝘰𝘳𝘵𝘢 𝘲𝘶𝘢𝘯𝘥'𝘦𝘳𝘰 𝘣𝘢𝘮𝘣𝘪𝘯𝘰; 𝘦 𝘣𝘦𝘯𝘤𝘩é 𝘭𝘢 𝘤𝘰𝘭𝘱𝘢 𝘥𝘪 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘰 𝘤𝘪ò 𝘤𝘩𝘦 è 𝘢𝘤𝘤𝘢𝘥𝘶𝘵𝘰 𝘪𝘯 𝘴𝘦𝘨𝘶𝘪𝘵𝘰 𝘴𝘪𝘢 𝘴𝘰𝘭𝘰 𝘮𝘪𝘢, 𝘱𝘦𝘳𝘥𝘦𝘳𝘦 𝘭𝘦𝘪 𝘧𝘶 𝘤𝘰𝘮𝘦 𝘱𝘦𝘳𝘥𝘦𝘳𝘦 𝘭'𝘶𝘯𝘪𝘤𝘰 𝘱𝘶𝘯𝘵𝘰 𝘥𝘪 𝘳𝘪𝘧𝘦𝘳𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘪𝘯 𝘨𝘳𝘢𝘥𝘰 𝘥𝘪 𝘨𝘶𝘪𝘥𝘢𝘳𝘮𝘪 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘶𝘯 𝘭𝘶𝘰𝘨𝘰 𝘱𝘪ù 𝘧𝘦𝘭𝘪𝘤𝘦, 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘶𝘯'𝘦𝘴𝘪𝘴𝘵𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘱𝘪ù 𝘳𝘪𝘤𝘤𝘢 𝘥𝘪 𝘭𝘦𝘨𝘢𝘮𝘪 𝘦 𝘱𝘪ù 𝘤𝘰𝘯𝘨𝘦𝘯𝘪𝘢𝘭𝘦. 𝘓𝘢 𝘴𝘶𝘢 𝘮𝘰𝘳𝘵𝘦 𝘩𝘢 𝘵𝘳𝘢𝘤𝘤𝘪𝘢𝘵𝘰 𝘶𝘯𝘢 𝘭𝘪𝘯𝘦𝘢 𝘥𝘪 𝘥𝘦𝘮𝘢𝘳𝘤𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘵𝘳𝘢 𝘪𝘭 𝘗𝘳𝘪𝘮𝘢 𝘦 𝘪𝘭 𝘋𝘰𝘱𝘰.
Martino VanzelliMartino Vanzelli added a quotation
𝘓𝘦 𝘤𝘰𝘴𝘦 𝘴𝘢𝘳𝘦𝘣𝘣𝘦𝘳𝘰 𝘢𝘯𝘥𝘢𝘵𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘶𝘯 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘮𝘪𝘨𝘭𝘪𝘰𝘳𝘦 𝘴𝘦 𝘭𝘦𝘪 𝘧𝘰𝘴𝘴𝘦 𝘷𝘪𝘴𝘴𝘶𝘵𝘢. 𝘔𝘢 è 𝘮𝘰𝘳𝘵𝘢 𝘲𝘶𝘢𝘯𝘥'𝘦𝘳𝘰 𝘣𝘢𝘮𝘣𝘪𝘯𝘰; 𝘦 𝘣𝘦𝘯𝘤𝘩é 𝘭𝘢 𝘤𝘰𝘭𝘱𝘢 𝘥𝘪 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘰 𝘤𝘪ò 𝘤𝘩𝘦 è 𝘢𝘤𝘤𝘢𝘥𝘶𝘵𝘰 𝘪𝘯 𝘴𝘦𝘨𝘶𝘪𝘵𝘰 𝘴𝘪𝘢 𝘴𝘰𝘭𝘰 𝘮𝘪𝘢, 𝘱𝘦𝘳𝘥𝘦𝘳𝘦 𝘭𝘦𝘪 𝘧𝘶 𝘤𝘰𝘮𝘦 𝘱𝘦𝘳𝘥𝘦𝘳𝘦 𝘭'𝘶𝘯𝘪𝘤𝘰 𝘱𝘶𝘯𝘵𝘰 𝘥𝘪 𝘳𝘪𝘧𝘦𝘳𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘪𝘯 𝘨𝘳𝘢𝘥𝘰 𝘥𝘪 𝘨𝘶𝘪𝘥𝘢𝘳𝘮𝘪 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘶𝘯 𝘭𝘶𝘰𝘨𝘰 𝘱𝘪ù 𝘧𝘦𝘭𝘪𝘤𝘦, 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘶𝘯'𝘦𝘴𝘪𝘴𝘵𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘱𝘪ù 𝘳𝘪𝘤𝘤𝘢 𝘥𝘪 𝘭𝘦𝘨𝘢𝘮𝘪 𝘦 𝘱𝘪ù 𝘤𝘰𝘯𝘨𝘦𝘯𝘪𝘢𝘭𝘦. 𝘓𝘢 𝘴𝘶𝘢 𝘮𝘰𝘳𝘵𝘦 𝘩𝘢 𝘵𝘳𝘢𝘤𝘤𝘪𝘢𝘵𝘰 𝘶𝘯𝘢 𝘭𝘪𝘯𝘦𝘢 𝘥𝘪 𝘥𝘦𝘮𝘢𝘳𝘤𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘵𝘳𝘢 𝘪𝘭 𝘗𝘳𝘪𝘮𝘢 𝘦 𝘪𝘭 𝘋𝘰𝘱𝘰.
Lancill8Lancill8 added a quotation
"e quello era un buio al quale avrei anche potuto decidere di affidarmi, invitava al sonno come la breve, ribollente scia di un'elica su un oceano nero e freddo"
Lancill8Lancill8 added a quotation
"e quello era un buio al quale avrei anche potuto decidere di affidarmi, invitava al sonno come la breve, ribollente scia di un'elica su un oceano nero e freddo"
MartaDolomiaMartaDolomia added a quotation
Perché se è vero che il male può discendere dalle buone azioni… dove sta scritto che da quelle cattive può venire solo il male? Magari a volte – il modo sbagliato è quello giusto? Magari prendi la strada sbagliata e ti porta comunque dove volevi? O vedila in un altro modo, certe volte puoi sbagliare tutto, e alla fine viene fuori che andava bene?»
MartaDolomiaMartaDolomia added a quotation
Perché se è vero che il male può discendere dalle buone azioni… dove sta scritto che da quelle cattive può venire solo il male? Magari a volte – il modo sbagliato è quello giusto? Magari prendi la strada sbagliata e ti porta comunque dove volevi? O vedila in un altro modo, certe volte puoi sbagliare tutto, e alla fine viene fuori che andava bene?»