Il club delle sorprese
by Milly Johnson
(*)(*)(*)(*)( )(94)
Sulla soglia dei quarant'anni, una donna, che da tempo desidera avere un figlio senza riuscirci, coinvolge due vecchie amiche in una spedizione semiseria a un antico monumento a un dio della fertilità nello Yorkshire e, contro ogni probabilità nonché contro ogni legge scientifica, tutte e tre restano incinte. Ogni donna accoglie la notizia a modo suo: restare incinta significa un sogno che si realizza per una; un disastro dal punto di vista professionale per un'altra; una ragione di grande timore per l'ultima. Catapultate in un viaggio lungo nove mesi, le tre amiche combattono una dura lotta quotidiana con le loro paure e i loro sentimenti, per accorgersi, fra comiche disavventure e drammatiche esperienze che, alla fine, questo viaggio straordinario le ha cambiate per sempre.

Panirobbi's Review

PanirobbiPanirobbi wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
Tre amiche fanno una specie di pellegrinaggio ad un simbolo della fertilità e si ritrovano tutte e tre gravide.
Una è entusiasta della gravidanza ma ha un marito stronzo e fedigrafo del quale è succube, ma un giorno aprirà gli occhi e se ne sbarazzerà con molta dignità e coraggio...e pensa un pò, senza nemmeno uno screzio per i termini della separazione e senza che il marito avanzi alcun diritto sull'affidamento del figlio in arrivo!
La seconda componente del trio è una donna in carriera, ha appena ottenuto una promazione importante e la gravidanza blocca tutte le sue aspettative di successo professionale.....ma l'adorato maritino, senza che lei debba nemmeno fare lo sforzo di chiederglielo, si offre di licenziarsi per poter badare lui al bimbo e lasciarle così vivere i suoi sogni.
L'ultima è una single che rimane incinta dopo un rapporto occasionale, ha una situazione lavorativa disastrosa perchè si è appena licenziata dal posto di segretaria che aveva occupato per 22 anni.....ma ecco che non fa in tempo a realizzare di aspettare un bambino che le viene offert6o un lavoro più prestigioso del precedente, meglio retribuito e a contatto con gente simpatica e per bene. Ma non è finita qui perchè il suo ex fidanzato, che lei aveva malamente lasciato anni prima, torna improvvisamente carico di soldi e talmente smanioso di rimettersi con lei da costruirle persino la casa dei suoi sogni.
Insomma, per essere carino è carino questo libro, sarebbe anche una gradevole lettura se non ci fossero tanti errori grammaticali e di sintassi (ma la traduttrice a cosa pensava?), la vita vera, però, è un pò più complicata di così.
PanirobbiPanirobbi wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
Tre amiche fanno una specie di pellegrinaggio ad un simbolo della fertilità e si ritrovano tutte e tre gravide.
Una è entusiasta della gravidanza ma ha un marito stronzo e fedigrafo del quale è succube, ma un giorno aprirà gli occhi e se ne sbarazzerà con molta dignità e coraggio...e pensa un pò, senza nemmeno uno screzio per i termini della separazione e senza che il marito avanzi alcun diritto sull'affidamento del figlio in arrivo!
La seconda componente del trio è una donna in carriera, ha appena ottenuto una promazione importante e la gravidanza blocca tutte le sue aspettative di successo professionale.....ma l'adorato maritino, senza che lei debba nemmeno fare lo sforzo di chiederglielo, si offre di licenziarsi per poter badare lui al bimbo e lasciarle così vivere i suoi sogni.
L'ultima è una single che rimane incinta dopo un rapporto occasionale, ha una situazione lavorativa disastrosa perchè si è appena licenziata dal posto di segretaria che aveva occupato per 22 anni.....ma ecco che non fa in tempo a realizzare di aspettare un bambino che le viene offert6o un lavoro più prestigioso del precedente, meglio retribuito e a contatto con gente simpatica e per bene. Ma non è finita qui perchè il suo ex fidanzato, che lei aveva malamente lasciato anni prima, torna improvvisamente carico di soldi e talmente smanioso di rimettersi con lei da costruirle persino la casa dei suoi sogni.
Insomma, per essere carino è carino questo libro, sarebbe anche una gradevole lettura se non ci fossero tanti errori grammaticali e di sintassi (ma la traduttrice a cosa pensava?), la vita vera, però, è un pò più complicata di così.