Il colibrì
by Sandro Veronesi
(*)(*)(*)(*)( )(1,508)
Marco Carrera è il colibrì. La sua è una vita di continue sospensioni ma anche di coincidenze fatali, di perdite atroci e amori assoluti. Non precipita mai fino in fondo: il suo è un movimento incessante per rimanere fermo, saldo, e quando questo non è possibile, per trovare il punto d’arresto della caduta – perché sopravvivere non significhi vivere di meno. Intorno a lui, Veronesi costruisce un mondo intero, in un tempo liquido che si estende dai primi anni settanta fino a un cupo futuro prossimo, quando all’improvviso splenderà il frutto della resilienza di Marco Carrera: è una bambina, si chiama Miraijin, e sarà l’uomo nuovo.

All Quotations

11 + 9 in other languages
Jessica Jessica added a quotation
dovrebbe essere noto che il destino dei rapporti tra le persone viene deciso dall'inizio e che per sapere in anticipo come andranno a finire le cose, basta guardare come sono cominciate... si vede bene perché in realtà è già tutto contenuto nell'inizio, come la forma di ogni cosa è contenuta nel suo primo manifestarsi
Jessica Jessica added a quotation
dovrebbe essere noto che il destino dei rapporti tra le persone viene deciso dall'inizio e che per sapere in anticipo come andranno a finire le cose, basta guardare come sono cominciate... si vede bene perché in realtà è già tutto contenuto nell'inizio, come la forma di ogni cosa è contenuta nel suo primo manifestarsi
MagiokiMagioki added a quotation
Tutto il capitolo Shakul, sulla perdita di un figlio
MagiokiMagioki added a quotation
Tutto il capitolo Shakul, sulla perdita di un figlio
MACMAC added a quotation
"Lavoriamo sui desideri, sui piacer. Perché anche nella situazione più distrastrosa i desideri e i piaceri sopravvivono. Siamo noi che li censuriamo"
MACMAC added a quotation
"Lavoriamo sui desideri, sui piacer. Perché anche nella situazione più distrastrosa i desideri e i piaceri sopravvivono. Siamo noi che li censuriamo"
NovecentoNovecento added a quotation
Vi sono esseri che per tutta la vita si dannano allo scopo di avanzare, conoscere, conquistare, scoprire, migliorare, per poi accorgersi d'esser sempre andati alla ricerca solo della vibrazioni che li ha scaraventati al mondo: per costoro il punto di partenza e il punto di arrivo coincidono. Poi ce ne sono altri che invece pur stando fermi percorrono una strada lunga e avventurosa perché è il mondo a scivolare sotto i loro piedi, e finiscono molto lontano da dove erano partiti: Marco Carrera era uno di essi.
NovecentoNovecento added a quotation
Vi sono esseri che per tutta la vita si dannano allo scopo di avanzare, conoscere, conquistare, scoprire, migliorare, per poi accorgersi d'esser sempre andati alla ricerca solo della vibrazioni che li ha scaraventati al mondo: per costoro il punto di partenza e il punto di arrivo coincidono. Poi ce ne sono altri che invece pur stando fermi percorrono una strada lunga e avventurosa perché è il mondo a scivolare sotto i loro piedi, e finiscono molto lontano da dove erano partiti: Marco Carrera era uno di essi.
PgPg added a quotation
“Non erano fatti l’uno per l’altra. Nessuno è fatto per nessun altro, a dire il vero, e persone come Marina Molitor non sono fatte nemmeno per se stesse. Lei cercava solo un riparo, un discorso per andare avanti ancora un po’; lui cercava la felicità – nientemeno. Lei gli aveva sempre mentito, è vero, e questo è male, è malissimo, perché la menzogna è un cancro e si propaga, e si radica, e si confonde con la sostanza stessa che corrompe – ma lui aveva fatto di peggio: lui le aveva creduto”
PgPg added a quotation
“Non erano fatti l’uno per l’altra. Nessuno è fatto per nessun altro, a dire il vero, e persone come Marina Molitor non sono fatte nemmeno per se stesse. Lei cercava solo un riparo, un discorso per andare avanti ancora un po’; lui cercava la felicità – nientemeno. Lei gli aveva sempre mentito, è vero, e questo è male, è malissimo, perché la menzogna è un cancro e si propaga, e si radica, e si confonde con la sostanza stessa che corrompe – ma lui aveva fatto di peggio: lui le aveva creduto”
RuriRuri added a quotation
Lavoriamo sui desideri, sui piaceri. Perché anche nella situazione più disastrosa i desideri e i piaceri sopravvivono. Siamo noi che li censuriamo. Quando siamo colpiti dal lutto censuriamo la nostra libido, mentre è proprio quella che può salvarci. Ti piace giocare a pallone? Giocaci. Ti piace camminare in riva al mare, mangiare la maionese, dipingerti le unghie, catturare le lucertole, cantare? Fallo. Questo non risolverà nemmeno uno dei tuoi problemi ma nemmeno lì aggraverà, e nel frattempo il tuo corpo si sarà sottratto alla dittatura del dolore, che vorrebbe mortificarlo.
RuriRuri added a quotation
Lavoriamo sui desideri, sui piaceri. Perché anche nella situazione più disastrosa i desideri e i piaceri sopravvivono. Siamo noi che li censuriamo. Quando siamo colpiti dal lutto censuriamo la nostra libido, mentre è proprio quella che può salvarci. Ti piace giocare a pallone? Giocaci. Ti piace camminare in riva al mare, mangiare la maionese, dipingerti le unghie, catturare le lucertole, cantare? Fallo. Questo non risolverà nemmeno uno dei tuoi problemi ma nemmeno lì aggraverà, e nel frattempo il tuo corpo si sarà sottratto alla dittatura del dolore, che vorrebbe mortificarlo.
Dre1986Dre1986 added a quotation
Tu sei come un colibrì perché come il colibrì metti tutta la tua energia nel restare fermo. Settanta battiti d'ali al secondo per rimanere già dove sei. Riesci a fermarti nel mondo e nel tempo, riesci fermare il mondo è il tempo intorno a te, certe volte riesci addirittura anche a risalirlo, il tempo, e a ritrovare quello perduto, così come il colibrì è capace di volare all'indietro
Dre1986Dre1986 added a quotation
Tu sei come un colibrì perché come il colibrì metti tutta la tua energia nel restare fermo. Settanta battiti d'ali al secondo per rimanere già dove sei. Riesci a fermarti nel mondo e nel tempo, riesci fermare il mondo è il tempo intorno a te, certe volte riesci addirittura anche a risalirlo, il tempo, e a ritrovare quello perduto, così come il colibrì è capace di volare all'indietro
Dre1986Dre1986 added a quotation
Per andare dove non sai, devi passare per dove non sai
Dre1986Dre1986 added a quotation
Per andare dove non sai, devi passare per dove non sai
dbcolsondbcolson added a quotation
Quando siamo colpiti dal lutto censuriamo la nostra libido, mentre è proprio quella che può salvarci. Ti piace giocare a pallone? Giocaci. Ti piace camminare in riva al mare, mangiare la maionese, dipingerti le unghie, catturare le lucertole, cantare? Fallo. Questo non risolverà nemmeno uno dei tuoi problemi ma nemmeno li aggraverà, e nel frattempo il tuo corpo si sarà sottratto alla dittatura del dolore. [...] Devi cercare di salvare dal naufragio tutte le cose che ti piacciono.
dbcolsondbcolson added a quotation
Quando siamo colpiti dal lutto censuriamo la nostra libido, mentre è proprio quella che può salvarci. Ti piace giocare a pallone? Giocaci. Ti piace camminare in riva al mare, mangiare la maionese, dipingerti le unghie, catturare le lucertole, cantare? Fallo. Questo non risolverà nemmeno uno dei tuoi problemi ma nemmeno li aggraverà, e nel frattempo il tuo corpo si sarà sottratto alla dittatura del dolore. [...] Devi cercare di salvare dal naufragio tutte le cose che ti piacciono.
shirleyshirley added a quotation
Ma è vero che se una storia d’amore non finisce, o come in questo caso nemmeno comincia, essa continuerà a perseguitare la vita dei protagonisti con il suo nulla di cose non dette, azioni non compiute, baci non dati...
shirleyshirley added a quotation
Ma è vero che se una storia d’amore non finisce, o come in questo caso nemmeno comincia, essa continuerà a perseguitare la vita dei protagonisti con il suo nulla di cose non dette, azioni non compiute, baci non dati...