Il fantasma di Canterville
by Oscar Wilde
(*)(*)(*)(*)( )(3,372)

All Reviews

217 + 30 in other languages
Chiara11Chiara11 wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Davvero carino, coinvolgente, scorrevole. Scrittura davvero da brividi e allo stesso tempo ironica!🏰👻
JunkoJunko wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Oscar Wilde è una certezza
Premesso, non sono una grande amante delle raccolte di racconti, ma i racconti di Oscar Wilde sono dei piccoli gioielli.
MicMic wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
delizioso racconto comico horror con morale finale.
Cesare GallottiCesare Gallotti wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Del 1887. Io ho letto l'edizione in omaggio con il Solve 24 Ore nel 2016 (gentile prestito del mio papà). Breve e divertente.
Gabriele VagliGabriele Vagli wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
An amusing Parable
The purpose of this meaningful and rather funny short story is to show a way to resolve opposites: old England and young America, faith and science, tradition and modernity, anti-enlightenment and enlightenment, pity and insensibility, spirituality and materialism (it’s really astonishing, in how many ways men can face each other, and hate). Only the Advent of the pitiful, respectful golden girl -who accepts to discover and reveals the unknown and who takes the risk of loving and trusting the sinner object of execration and insults- can reconcile the opposites, restoring harmony between men and, finally, coming at peace with the past, so as to look in confident serenity to the future.
GentilmenteGentilmente wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Carino ma niente di eccezionale.
Ajeje BrazovAjeje Brazov wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Finalmente l'ho letto, ma nel complesso non mi ha colpito molto. La scrittura è scostante e soprattutto nella prima parte è stantia, noiosa, fortunatamente la seconda parte ha un piglio migliore e la lettura si fa più coinvolgente. I personaggi sono poco caratterizzati e l'atmosfera che ricrea è solo abbozzata, sfuma via facilmente... Delusione!
Georgiana1792Georgiana1792 wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Rilettura di questo racconto di Wilde - che questa volta ho apprezzato più della precedente - in cui lo scrittore si prende gioco della credulità degli inglesi, contrapponendola al pragmatismo degli americani. E così, quando la famiglia Otis - composta da Mr. Otis, un Ministro degli Stati Uniti, dalla moglie e dai quattro figli, Washington, Violet e i due gemelli soprannominati Stelle e Strisce - acquista e si trasferisce a Canterville Chase, non è affatto preoccupata dalla presenza tra le sue mura del fantasma antenato di Lord Canterville, Sir Simon de Canterville, che pure, tra l'omicidio della moglie e i brutti tiri giocati ai vari abitanti e visitatori della magione non è certo un personaggio da sottovalutare. Ma, tra Washington che ripulisce ogni giorno la macchia di sangue permanente con Super-Smacchiatore e Detersivo Incomparabile Pinkerton e i gemelli che gli tirano ogni genere di scherzo, Sir Simon si sente sottovalutato e diventa sempre più stanco della propria condizione di fantasma. Un racconto davvero divertente, che mette alla berlina il gusto vittoriano per il gotico.
Maurizio A. R.Maurizio A. R. wrote a review
Castigat ridendo mores
Brillante, sofisticato e divertentissimo, un racconto al quale nessuno darebbe centotrent’anni e oltre. L’ironia non è mai ridanciana, e i personaggi mai grotteschi sebbene dipinti a tinte fortissime. Gustose soprattutto le battute e le gag a danno dei “cugini” americani, grossolani ma pratici. Il fantasma che trova pace alla fine è quello della vecchia Inghilterra, col suo onore cavalleresco e le sue crudeltà, che il nostro Oscar conobbe bene. Più profondo - molto più - di quel che il fatto raccontato presenta a prima vista, è un piccolo capolavoro.
Elena80Elena80 wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
È meravigliosa la capacità che ha Wilde di sondare l'animo umano, con ironia e profonda intelligenza. Bellissimo!