Il figlio del cimitero
by Neil Gaiman
(*)(*)(*)(*)(*)(3,208)
Ogni mattino Bod fa colazione con le buone cose che prepara la signora Owens. Poi va a scuola e ascolta le lezioni del maestro Silas. E il pomeriggio passa il tempo con Liza, sua compagna di giochi. Bod sarebbe un bambino normale. Se non fosse che Liza è una strega sepolta in un terreno sconsacrato. Silas è un fantasma. E la signora Owens è morta duecento anni fa. Bod era ancora in fasce quando è scampato all'omicidio della sua famiglia gattonando fino al cimitero sulla collina, dove i morti l'hanno accolto e adottato per proteggerlo dai suoi assassini. Da allora è Nobody, il bambino che vive tra le tombe, e grazie a un dono della Morte sa comunicare con i defunti. Dietro le porte del cimitero nessuno può fargli del male. Ma Bod è un vivo, e forte è il richiamo del mondo oltre il cancello. Un mondo in cui conoscerà l'amicizia dei suoi simili, ma anche l'impazienza di un coltello che lo aspetta da undici lunghissimi anni... Età di lettura: da 12 anni.

All Quotations

45 + 10 in other languages
GimoGimo added a quotation
E io mi sento sempre come quand'ero cosuccia, che facevo ghirlande di margherite nel vecchio pascolo. Sei sempre te stesso, quello non cambia, e intanto non fai che cambiare e non puoi farci nulla.
GimoGimo added a quotation
E io mi sento sempre come quand'ero cosuccia, che facevo ghirlande di margherite nel vecchio pascolo. Sei sempre te stesso, quello non cambia, e intanto non fai che cambiare e non puoi farci nulla.
Bibliogirl84Bibliogirl84 added a quotation
"È come chi crede che se va a vivere da qualche altra parte sarà felice, ma poi scopre che non è così che funziona. Ovunque tu vada, porti te stesso con te."
Bibliogirl84Bibliogirl84 added a quotation
"È come chi crede che se va a vivere da qualche altra parte sarà felice, ma poi scopre che non è così che funziona. Ovunque tu vada, porti te stesso con te."
MidnighterMidnighter added a quotation
- Non possiamo fermarci per giocare, signorino Bod. Perché sta per arrivare domani notte. E quando mai ricapita una cosa simile? - Ogni notte - disse Bod. - Domani notte arriva sempre.
MidnighterMidnighter added a quotation
- Non possiamo fermarci per giocare, signorino Bod. Perché sta per arrivare domani notte. E quando mai ricapita una cosa simile? - Ogni notte - disse Bod. - Domani notte arriva sempre.
MidnighterMidnighter added a quotation
-Di tutti gli organi- riprese Nehemiah Trot - è la lingua più straordinario. Invero, la usiamo per assaporare il dolce vino e l'amaro fiele, e parimenti con la stessa lingua proferiamo parole dolci o aspre. Orsù, va' da lei e favella! -Non dovrei. -Dovresti, signor mio! Devi! Narrerò per iscritto questa storia, a certame chiuso e armi riposte, vincente o sconfitto che tu ne sortisca. -Ma se mi rendo visibile per una persona, anche altri potranno vedermi facilmente. Allora Nehemiah Trot disse: - Deh, udimmi, giovine Leandro, giovine Eroe, giovine Alessandro, se nulla osi, al fin del die nulla avrai raccolto!
MidnighterMidnighter added a quotation
-Di tutti gli organi- riprese Nehemiah Trot - è la lingua più straordinario. Invero, la usiamo per assaporare il dolce vino e l'amaro fiele, e parimenti con la stessa lingua proferiamo parole dolci o aspre. Orsù, va' da lei e favella! -Non dovrei. -Dovresti, signor mio! Devi! Narrerò per iscritto questa storia, a certame chiuso e armi riposte, vincente o sconfitto che tu ne sortisca. -Ma se mi rendo visibile per una persona, anche altri potranno vedermi facilmente. Allora Nehemiah Trot disse: - Deh, udimmi, giovine Leandro, giovine Eroe, giovine Alessandro, se nulla osi, al fin del die nulla avrai raccolto!
MidnighterMidnighter added a quotation
- [...] E c'è sempre qualcuno che giudica la propria vita tanto intollerabile da pensare che la soluzione migliore sia accelerare il trapasso a un altro piano di esistenza. - Vuoi dire che si suicida? - chiese Bod. Aveva circa otto anni, occhi grandi e una grande curiosità, e non era stupido. - Esattamente. - E funziona? Sono più felici, da morti? - Certe volte. Ma in genere no. E' come chi crede di essere felice andando a vivere da qualche altra parte, ma poi impara che non è così che funziona. Ovunque tu vada, porti te stesso con te. Capisci cosa intendo?
MidnighterMidnighter added a quotation
- [...] E c'è sempre qualcuno che giudica la propria vita tanto intollerabile da pensare che la soluzione migliore sia accelerare il trapasso a un altro piano di esistenza. - Vuoi dire che si suicida? - chiese Bod. Aveva circa otto anni, occhi grandi e una grande curiosità, e non era stupido. - Esattamente. - E funziona? Sono più felici, da morti? - Certe volte. Ma in genere no. E' come chi crede di essere felice andando a vivere da qualche altra parte, ma poi impara che non è così che funziona. Ovunque tu vada, porti te stesso con te. Capisci cosa intendo?
Paige91Paige91 added a quotation
Aveva appena cominciato a intonare una lunga ballata, su un gentiluomo di campagna avvelenato dalla fidanzata con un piatto di anguille maculate, senza una ragione precisa
Paige91Paige91 added a quotation
Aveva appena cominciato a intonare una lunga ballata, su un gentiluomo di campagna avvelenato dalla fidanzata con un piatto di anguille maculate, senza una ragione precisa
FengariFengari added a quotation
Il bambino uscì di casa con un pizzico d'esitazione. La nebbia gli si avviluppava intorno come l'abbraccio di un amico smarrito da tempo.
FengariFengari added a quotation
Il bambino uscì di casa con un pizzico d'esitazione. La nebbia gli si avviluppava intorno come l'abbraccio di un amico smarrito da tempo.
FengariFengari added a quotation
Potreste pensare (e se lo faceste, non vi darei torto) che il signor Owens non avrebbe dovuto dare tanto peso alla vista di un fantasma, dal momento che sia lui sia la signora Owens erano defunti, e già da qualche centinaio di anni, e considerato che la totalità della loro vita sociale, o quasi, si svolgeva tra individui anch'essi deceduti. Ma c'era una differenza tra la gente del cimitero e quella cosa: una forma indistinta, tremolante, sgomenta, del colore grigio di un teleschermo disturbato, tutta panico e nuda emotività, che si trasmise agli Owens come se fosse stata parte di loro.
FengariFengari added a quotation
Potreste pensare (e se lo faceste, non vi darei torto) che il signor Owens non avrebbe dovuto dare tanto peso alla vista di un fantasma, dal momento che sia lui sia la signora Owens erano defunti, e già da qualche centinaio di anni, e considerato che la totalità della loro vita sociale, o quasi, si svolgeva tra individui anch'essi deceduti. Ma c'era una differenza tra la gente del cimitero e quella cosa: una forma indistinta, tremolante, sgomenta, del colore grigio di un teleschermo disturbato, tutta panico e nuda emotività, che si trasmise agli Owens come se fosse stata parte di loro.
FengariFengari added a quotation
Se in un cimitero noti una tomba che sembra il bersaglio di vandali da strapazzo, quella è la Porta dei ghoul. E se quella tomba ti fa desiderare di essere in qualsiasi altro posto, quella è la Porta dei ghoul. Ce n'era una, nel cimitero di Bod. Ce n'è una in ogni cimitero.
FengariFengari added a quotation
Se in un cimitero noti una tomba che sembra il bersaglio di vandali da strapazzo, quella è la Porta dei ghoul. E se quella tomba ti fa desiderare di essere in qualsiasi altro posto, quella è la Porta dei ghoul. Ce n'era una, nel cimitero di Bod. Ce n'è una in ogni cimitero.
FengariFengari added a quotation
- Owens! - gridò la donna pallida, con una voce che avrebbe potuto essere il mormorio del vento fra l'erba alta. - Owens! Vieni a vedere!
FengariFengari added a quotation
- Owens! - gridò la donna pallida, con una voce che avrebbe potuto essere il mormorio del vento fra l'erba alta. - Owens! Vieni a vedere!