Il libro dei labirinti by Paolo Santarcangeli
Il libro dei labirinti by Paolo Santarcangeli

Il libro dei labirinti

Storia di un mito e di un simbolo
by Paolo Santarcangeli
(*)(*)(*)(*)(*)(44)
5Reviews1Quotation0Notes
Description
Arrivato alla fine del suo appassionato itinerario tra miti, leggende, costumi, documenti di ogni tempo, Paolo Santarcangeli osserva: "Nel simbolo del labirinto si manifesta il modo con cui, nelle varie eopoche, l'uomo ha rappresentato a se stesso il proprio destino, sempre restando fermo, tuttavia, un concetto-guida essenziale: la consapevolezza che noi potremo sempre raggiungere la libertà del nostro animo: ora per mezzo della fede ed ora con la conoscenza o magari soltanto con la perseveranza che opponiamo al destino; e questo anche se la via sarà lunga, anche se l'ideale di una via breve e chiara e dritta resterà, purtroppo, un sogno non attuabile, una speranza vana". Si conclude così un saggio che è insieme opera di storia, di esegesi religiosa e misteriosofica, di etnologia e psicologia, documentato come un'opera scientifica e animato e vivo al pari di un romanzo; nel quale il motivo del labirinto - simbolo di un processo di iniziazione, di un cammino di morte e rigenerazione - viene esaminato sotto gli aspetti più diversi e talvolta inaspettati. Pertanto dal mito greco, che fissò per sempre nel regno della poesia le componenti fondamentali del "complesso labirintico", Santarcangeli ci mostra - corredando il suo discorso con una ricchissima documentazione iconografica - in quali modi le diverse epoche storiche espressero, ognuna con la propria "melodia", un insieme costante di ansie e di speranze. Attraverso la ripetizione del segno, egli ci conduce nella preistoria, nella civiltà cretese e in quella egiziana; indi lo seguiamo attraverso l'uso romano del simbolo e attraverso le grandi stagioni successive della sua fioritura: il Medio evo e il Sei e Settecento, per approdare finalmente alle molteplici, affascinanti interpretazioni ed espressioni dell'epoca moderna. In un capitolo, volutamente posto al centro dell'opera e particolarmente ricco di suggestione, Santarcangeli si sofferma sulle componenti religiose, iniziatiche, simboliche e psicologiche del labirinto; e vi ravvisa una continuità che, pur nella diversità degli stili, rispecchia la conoscenza delle motivazioni, dell'ansia di eterno dell'anima umana. Questo saggio - originale, importante ed affascinante come il centro del simbolo che ne è l'oggetto - bene s'inserisce in quel rinnovamento di ricerche che, ormai fiorenti all'estero, con tecniche di analisi nuove e complesse, stanno rapidamente conquistando anche i lettori italiani.
Loading...