All Reviews

3 + 1 in other languages
E.RogerE.Roger wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Conservatore, Nostradamus, Bacchettone
Tutto questo è Giorgio Bocca, in un pamphlet di indubbia importanza giornalistica. Letto oggi, scritto prima ancora del crollo del Muro di Berlino, diventa una previsione di molte catastrofi economico-sociali che si sarebbero verificate, come pure l'emergere di personaggi singolari come Berlusconi leader di Forza Italia e il crollo del blocco socialista italiano. Interessante poi vedere i rapporti dell'epoca tra giornalismo e marketing pubblicitario, in un'epoca come quella odierna dove le più elementari regole di promozione vengono studiate nelle aule universitarie come verità infuse. Prima non era così, ed è giusto farsene una ragione. Da saltare l'articolo sulle tombe del giornalismo che fu, che si presenta come la solita tiritera dell'anziano che ricorda come si stava meglio ai suoi tempi. Da ripescare per chi volesse intraprendere il mestiere giornalistico, imparando qualcosa dai maestri e scartando il resto.
Account deletedAnonymous wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Tentar non nuoce
Diario del tramonto del giornalismo, scritto da chi ha partecipato a questa storia... tentar non nuoce, ma almeno tenta...
mauromauro wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Ricordo solo il passaggio sui mega-quotidiani, fu il primo a notare questa mutazione dei giornali. Bocca si è sempre lamentato un po' troppo per essere uno degli intellettuali più organici al sistema, anche e soprattutto editoriale.