Il richiamo delle spade
by Joe Abercrombie
(*)(*)(*)(*)( )(329)
Logen Novedita, il famigerato guerriero, ha infine esaurito la sua fortuna. Si è fatto un nemico di troppo e ora ha davanti a sé un futuro solitario e cupo, in cui da un momento all'altro potrebbe ritrovarsi a guardare la morte in faccia per l'ultima volta. Ma saranno proprio i morti a offrirgli un'ultima opportunità, perché qualcuno, là fuori, ha ancora dei progetti per il Sanguinario. Il Capitano Jezal dan Luthar, modello di egoismo e vanità, ha in mente poco altro che banali sogni di gloria, da far avverare in duello a colpi di spada. Ma la guerra è alle porte, gli eserciti si mobilitano e sui campi di battaglia del gelido Nord si combatte con regole terribilmente cruente. L'Inquisitore Glokta, carnefice storpio, sarebbe contento di veder tornare i resti del Capitano Jezal in una cassa, ma d'altro canto lui odia chiunque non sia stato ridotto nelle sue condizioni. Confessione dopo confessione, senza lasciar spazio a nessun sentimento se non al rancore, elimina i traditori in seno all'Alleanza, ma la sua ultima scia di cadaveri potrebbe condurlo dritto al cuore corrotto del governo. Se soltanto potesse sopravvivere abbastanza a lungo da poterla seguire...

All Quotations

7
Peppe953Peppe953 added a quotation
"La pazienza è la maggiore di tutte le virtù",
Peppe953Peppe953 added a quotation
"La pazienza è la maggiore di tutte le virtù",
Peppe953Peppe953 added a quotation
“«Nessuno dà più importanza al passato, ormai», sussurrò. «Non capiscono che senza passato non esiste futuro».”
Peppe953Peppe953 added a quotation
“«Nessuno dà più importanza al passato, ormai», sussurrò. «Non capiscono che senza passato non esiste futuro».”
Peppe953Peppe953 added a quotation
“La lama stessa induce alla violenza. Omero”
Peppe953Peppe953 added a quotation
“La lama stessa induce alla violenza. Omero”
Peppe953Peppe953 added a quotation
“«Se non hai paura non hai nemmeno coraggio»”
Peppe953Peppe953 added a quotation
“«Se non hai paura non hai nemmeno coraggio»”
Peppe953Peppe953 added a quotation
“Tratta la gente come vorresti essere trattato tu e non puoi sbagliare.”
Peppe953Peppe953 added a quotation
“Tratta la gente come vorresti essere trattato tu e non puoi sbagliare.”
Giamp_The IRONMANGiamp_The IRONMAN added a quotation
"Quando comandava un battaglione, il suo mestiere era stato quello di combattere il nemico con l'acciaio, ma come ufficiale di Stato Maggiore, apparentemente, il suo compito era quello di combattere il suo stesso Paese con le scartoffie; era un segretario, più che un soldato. Si sentiva come uno che spinge un masso su per una collina e fatica da morire senza smuoverlo di un pollice, e senza poter smettere di spingere per il timore che il masso lo schiacci. E intanto, bastardi arroganti come quello, gente che correva il suo stesso pericolo se ne stava a braccia conserte sul pendio accanto a lui, dicendo: «Beh, non è il mio sasso». [Maggiore Collum West].
Giamp_The IRONMANGiamp_The IRONMAN added a quotation
"Quando comandava un battaglione, il suo mestiere era stato quello di combattere il nemico con l'acciaio, ma come ufficiale di Stato Maggiore, apparentemente, il suo compito era quello di combattere il suo stesso Paese con le scartoffie; era un segretario, più che un soldato. Si sentiva come uno che spinge un masso su per una collina e fatica da morire senza smuoverlo di un pollice, e senza poter smettere di spingere per il timore che il masso lo schiacci. E intanto, bastardi arroganti come quello, gente che correva il suo stesso pericolo se ne stava a braccia conserte sul pendio accanto a lui, dicendo: «Beh, non è il mio sasso». [Maggiore Collum West].
bepsbeps added a quotation
“Ho combattuto in tre campagne”, comincio’, “sette battaglie campali, innumerevoli assalti, schermaglie, difese disperate e atti sanguinosi di ogni tipo. Ho lottato nelle tempeste di neve, nel vento che ululava, nel bel mezzo della notte. E’ tutta la vita che combatto, contro nemici e amici, non ho conosciuto altro. Ho visto degli uomini lasciarci la pelle per una parola, per uno sguardo, per un nonnulla. Una volta una donna ha cercato di accoltellarmi perché avevo ucciso suo marito, e io l’ho buttata in un pozzo. E questo è niente. La vita per me valeva quanto un pugno di cenere, o anche meno. Ho combattuto dieci duelli e li ho vinti tutti, ma sempre dalla parte sbagliata, per le ragioni sbagliate. Sono stato spietato, brutale e codardo. Ho accoltellato degli uomini alla schiena, li ho arsi vivi, li ho affogati, li ho schiacciati coi massi, li ho uccisi mentre dormivano, disarmati, o mentre scappavano. Io stesso sono scappato più di una volta. Mi sono cagato sotto dalla paura e ho implorato perché mi risparmiassero la vita. Sono stato ferito spesso, e gravemente, ho urlato e frignato come un bambino staccato dalla tetta della madre. Non dubito che il mondo sarebbe stato un posto migliore se mi avessero ucciso anni fa, ma sono ancora vivo, e non capisco perché”
bepsbeps added a quotation
“Ho combattuto in tre campagne”, comincio’, “sette battaglie campali, innumerevoli assalti, schermaglie, difese disperate e atti sanguinosi di ogni tipo. Ho lottato nelle tempeste di neve, nel vento che ululava, nel bel mezzo della notte. E’ tutta la vita che combatto, contro nemici e amici, non ho conosciuto altro. Ho visto degli uomini lasciarci la pelle per una parola, per uno sguardo, per un nonnulla. Una volta una donna ha cercato di accoltellarmi perché avevo ucciso suo marito, e io l’ho buttata in un pozzo. E questo è niente. La vita per me valeva quanto un pugno di cenere, o anche meno. Ho combattuto dieci duelli e li ho vinti tutti, ma sempre dalla parte sbagliata, per le ragioni sbagliate. Sono stato spietato, brutale e codardo. Ho accoltellato degli uomini alla schiena, li ho arsi vivi, li ho affogati, li ho schiacciati coi massi, li ho uccisi mentre dormivano, disarmati, o mentre scappavano. Io stesso sono scappato più di una volta. Mi sono cagato sotto dalla paura e ho implorato perché mi risparmiassero la vita. Sono stato ferito spesso, e gravemente, ho urlato e frignato come un bambino staccato dalla tetta della madre. Non dubito che il mondo sarebbe stato un posto migliore se mi avessero ucciso anni fa, ma sono ancora vivo, e non capisco perché”