In viaggio con Jane Austen
by Laurie V. Rigler
(*)(*)(*)(*)( )(222)
Sto forse sognando? si chiede confusa Jane Mansfield, una fanciulla inglese di inizio Ottocento, risvegliandosi all'improvviso in un ambiente a lei del tutto estraneo. L'ultima cosa che ricorda è di essere caduta da cavallo. Sì, Jane aveva appena saputo del tradimento del suo fidanzato, quando era montata in sella ed era corsa via disperata, cadendo poi rovinosamente. Ma che cos'era successo dopo? Perché ora si è svegliata in una stanza che non ha mai visto prima, mentre due sconosciute dai capelli dipinti e dagli abiti troppo succinti le danno irrispettosamente del tu, millantando di essere sue amiche? E chi è lo strano individuo di nome Wes, che somiglia in modo incredibile al suo fidanzato fedifrago e che continua a chiamarla Courtney? Ben presto, e dopo una serie di terribili figuracce, il mistero è svelato: Jane non sta affatto sognando, ma si trova intrappolata nei panni di Courtney, alle prese con una vita caotica, nella ancor più caotica Los Angeles del Ventunesimo secolo. Un universo strabiliante in cui le signore pranzano in locande pubbliche senza accompagnatori e i protagonisti del suo romanzo preferito, "Orgoglio e pregiudizio", si agitano senza sosta dentro una scatola luminosa. Dopo "Shopping con Jane Austen", ecco la storia di una dolce fanciulla della Reggenza, in fuga da convenzioni sociali e problemi di cuore, costretta a mettere ordine nell'esistenza di una donna di oggi, con cui sembra avere in comune solo la passione per Jane Austen. O forse no...

All Quotations

6
Pucci58Pucci58 added a quotation
Ognuno di noi ha il potere di cercare il paradiso o l'inferno, qui e ora. --------- Chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere di essere sicuro di aver giudicato bene fin dal principio (Jane Austen). ------- Quando ti unirai con il tuo vero amore, sarà come se lui fosse il 1° x te e tu la 1° x lui. Agli occhi dell'amore, il passato non esiste.
Pucci58Pucci58 added a quotation
Ognuno di noi ha il potere di cercare il paradiso o l'inferno, qui e ora. --------- Chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere di essere sicuro di aver giudicato bene fin dal principio (Jane Austen). ------- Quando ti unirai con il tuo vero amore, sarà come se lui fosse il 1° x te e tu la 1° x lui. Agli occhi dell'amore, il passato non esiste.
MaristellaMaristella added a quotation
«Forse prima o poi avremo la risposta. Ma per il momento il passato conta ben poco. Nel frattempo, forse faresti meglio a ricordarti le parole della tua eroina preferita: 'chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere di essere sicuro di aver giudicato bene fin dal principio'.»
MaristellaMaristella added a quotation
«Forse prima o poi avremo la risposta. Ma per il momento il passato conta ben poco. Nel frattempo, forse faresti meglio a ricordarti le parole della tua eroina preferita: 'chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere di essere sicuro di aver giudicato bene fin dal principio'.»
MaristellaMaristella added a quotation
...la maggior parte di noi vive la sua vita quotidiana come se stesse dormendo. Non guardiamo quello che abbiamo di fronte agli occhi. Non vediamo che ci costruiamo da soli delle fantasie sulle intenzioni nostre e altrui senza avere la benché minima conoscenza di ciò che noi o loro sono davvero. Non facciamo altro che immaginare, siamo dei narratori, se preferisce, e il peccato è che nessuno di noi riconosce questo miserevole stato.
MaristellaMaristella added a quotation
...la maggior parte di noi vive la sua vita quotidiana come se stesse dormendo. Non guardiamo quello che abbiamo di fronte agli occhi. Non vediamo che ci costruiamo da soli delle fantasie sulle intenzioni nostre e altrui senza avere la benché minima conoscenza di ciò che noi o loro sono davvero. Non facciamo altro che immaginare, siamo dei narratori, se preferisce, e il peccato è che nessuno di noi riconosce questo miserevole stato.
CyberSimoCyberSimo added a quotation
“E per premiare il tuo coraggio ti rivelerò che qualcosa che ti aiuterà molto: questi, diciamo, impulsi di attrazione nei confronti di Frank sono semplicemente ricordi cellulari”. Soppeso le sue parole per un attimo. “Vuoi dire come le parole di Cowper in ‘The task’: “Apre tutte le cellule dove la Memoria ha dormito?”. Sorride soddisfatta. “Molto bene, mia cara. Ma nel corpo umano c’è molto più delle cellule di cui parla Cowper. Perché lui, e quelli del suo tempo, non avevano idea di quanto piccole e numerose siano queste cellule, e non solo nel cervello, ma in tutto il corpo. Perché il tuo corpo è formato da trilioni di minuscole cellule. La scienza ha fatto molte scoperte dalla tua epoca fino a oggi e il corpo è davvero una macchina meravigliosa. Perciò, vedi, in aggiunta ai ricordi custoditi nel tuo cervello, che sperimenti come se stessi rivivendo alcune scelte della tua vita - o, in questo caso, della vita di Courtney -, ci sono anche ricordi cellulari meno facilmente identificabili. Quelle cellule del corpo trattengono i ricordi delle esperienze che esso ha avuto – non solo i dolori, le ferite, i gusti e gli odori, ma anche le gioie, le sofferenze, i desideri, le voglie. Ed è per questo che un giorno ti svegli allegra e un altro depressa. Il tuo corpo ricorda che un anno fa o dieci anni fa in questo stesso giorno ti sei sentita allegra o depressa. E si sente di nuovo così. Il segreto è essere consapevoli che la memoria cellulare esiste e sapere che puoi scegliere se lasciare che quei ricordi restino nel passato o consentire loro di dominare il tuo presente. Una volta che hai capito cosa sono, puoi scegliere di concentrarti sul presente e vedere cosa ti offre”.
CyberSimoCyberSimo added a quotation
“E per premiare il tuo coraggio ti rivelerò che qualcosa che ti aiuterà molto: questi, diciamo, impulsi di attrazione nei confronti di Frank sono semplicemente ricordi cellulari”. Soppeso le sue parole per un attimo. “Vuoi dire come le parole di Cowper in ‘The task’: “Apre tutte le cellule dove la Memoria ha dormito?”. Sorride soddisfatta. “Molto bene, mia cara. Ma nel corpo umano c’è molto più delle cellule di cui parla Cowper. Perché lui, e quelli del suo tempo, non avevano idea di quanto piccole e numerose siano queste cellule, e non solo nel cervello, ma in tutto il corpo. Perché il tuo corpo è formato da trilioni di minuscole cellule. La scienza ha fatto molte scoperte dalla tua epoca fino a oggi e il corpo è davvero una macchina meravigliosa. Perciò, vedi, in aggiunta ai ricordi custoditi nel tuo cervello, che sperimenti come se stessi rivivendo alcune scelte della tua vita - o, in questo caso, della vita di Courtney -, ci sono anche ricordi cellulari meno facilmente identificabili. Quelle cellule del corpo trattengono i ricordi delle esperienze che esso ha avuto – non solo i dolori, le ferite, i gusti e gli odori, ma anche le gioie, le sofferenze, i desideri, le voglie. Ed è per questo che un giorno ti svegli allegra e un altro depressa. Il tuo corpo ricorda che un anno fa o dieci anni fa in questo stesso giorno ti sei sentita allegra o depressa. E si sente di nuovo così. Il segreto è essere consapevoli che la memoria cellulare esiste e sapere che puoi scegliere se lasciare che quei ricordi restino nel passato o consentire loro di dominare il tuo presente. Una volta che hai capito cosa sono, puoi scegliere di concentrarti sul presente e vedere cosa ti offre”.
CyberSimoCyberSimo added a quotation
“Forse prima o poi avremo la risposta. Ma per il momento il passato conta ben poco. Nel frattempo, forse faresti meglio a ricordarti le parole della tua eroina preferita: “chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere di essere sicuro di aver giudicato bene fin dal principio”.
CyberSimoCyberSimo added a quotation
“Forse prima o poi avremo la risposta. Ma per il momento il passato conta ben poco. Nel frattempo, forse faresti meglio a ricordarti le parole della tua eroina preferita: “chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere di essere sicuro di aver giudicato bene fin dal principio”.
CyberSimoCyberSimo added a quotation
“[…] la maggior parte di noi vive la sua vita quotidiana come se stesse dormendo. Non guardiamo quello che abbiamo di fronte agli occhi. Non vediamo che ci costruiamo da soli delle fantasie sulle intenzioni nostre e altrui senza avere la benché minima conoscenza di ciò che noi o loro sono davvero. Non facciamo altro che immaginare, siamo dei narratori, se preferisce, e il peccato è che nessuno di noi riconosce questo miserevole stato”.
CyberSimoCyberSimo added a quotation
“[…] la maggior parte di noi vive la sua vita quotidiana come se stesse dormendo. Non guardiamo quello che abbiamo di fronte agli occhi. Non vediamo che ci costruiamo da soli delle fantasie sulle intenzioni nostre e altrui senza avere la benché minima conoscenza di ciò che noi o loro sono davvero. Non facciamo altro che immaginare, siamo dei narratori, se preferisce, e il peccato è che nessuno di noi riconosce questo miserevole stato”.