Io sono l'abisso
by Donato Carrisi
(*)(*)(*)(*)( )(529)
Sono le cinque meno dieci esatte. Il lago s'intravede all'orizzonte: è una lunga linea di grafite, nera e argento. L'uomo che pulisce sta per iniziare una giornata scandita dalla raccolta della spazzatura. Non prova ribrezzo per il suo lavoro, anzi: sa che è necessario. E sa che è proprio in ciò che le persone gettano via che si celano i più profondi segreti. E lui sa interpretarli. E sa come usarli. Perché anche lui nasconde un segreto. L'uomo che pulisce vive seguendo abitudini e ritmi ormai consolidati, con l'eccezione di rare ma memorabili serate speciali. Quello che non sa è che entro poche ore la sua vita ordinata sarà stravolta dall'incontro con la ragazzina col ciuffo viola. Lui che ha scelto di essere invisibile, un'ombra appena percepita ai margini del mondo, si troverà coinvolto nella realtà inconfessabile della ragazzina. Il rischio non è solo quello che qualcuno scopra chi è o cosa fa realmente. Il vero rischio è, ed è sempre stato, sin da quando era bambino, quello di contrariare l'uomo che si nasconde dietro la porta verde. Ma c'è un'altra cosa che l'uomo che pulisce non può sapere: là fuori c'è già qualcuno che lo cerca. La cacciatrice di mosche si è data una missione: fermare la violenza, salvare il maggior numero possibile di donne. Niente può impedirglielo: né la sua pessima forma fisica, né l'oscura fama che la accompagna. E quando il fondo del lago restituisce una traccia, la cacciatrice sa che è un messaggio che solo lei può capire. C'è soltanto una cosa che può, anzi, deve fare: stanare l'ombra invisibile che si trova al centro dell'abisso.

All Reviews

67
Ctr bibliotecaCtr biblioteca wrote a review
POSIZIONE LIBRERIA
G 67
BludanielaBludaniela wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Una storia spietata, quasi amorale, disturbante. O questo è l'effetto fatto a me. Carrisi intesse un noir 'nerissimo', ambientato nei pressi di Como e del suo lago con personaggi aridi e spietati, giovani e di una certa età, menti disturbate e no; nessuno, mi pare, ha fragilità morali, educazione affettiva, o sa cosa sia la compassione, l'indulgenza. Se tutto ciò ha, per il 'mostro', riconosciuto tale nella storia, una spiegazione nel passato di abusi e abbandono, nei personaggi che godono di una vita 'facile', in contesti privilegiati o normali, sembra stonato, eccessivo. Bella la scrittura, ben ritmata e fluida la narrazione, ma la storia preferisco dimenticarla.
Barbara B.Barbara B. wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Per quanto mi riguarda Carrisi non sbaglia un colpo, e non lo fa certo con questo libro. Come sempre ben scritto (e senza nemmeno un refuso...), scorrevole e piacevolissimo da leggere. Alla storia intrigante si aggiungono pezzo dopo pezzo le rivelazioni sul passato dei personaggi, e colpi di scena che non sembrano colpi di scena ma che ti fanno rimanere a bocca aperta. Insomma, mi è piaciuto veramente tanto! Consigliatissimo!!!
Marco CastellettoMarco Castelletto wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Bellissimo intrigo finale
Che dire, ho letto tanti libri di Carrisi, però questo è il migliore. Scritto molto bene, personaggi dettagliati nei minimi particolari però senza essere prolisso o troppo lungo nella descrizione. In alcune pagine sinceramente la storia è un pò macabra e raccapricciante, però tutti i pezzi del puzzle che si ricomprranno alla fine sono a dir poco spettacolari. Spero faranno anche un film in futuro.
Ginko34 Ginko34 wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Non tutti i fili si riallacciano alla fine
arman dofranciaarman dofrancia wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Il primo capitolo è da antologia horror. Il resto molto buono, con il solito finale sorprendente
arualarual wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Bello!
Finito in un giorno. Uno dei libri più belli che ho letto di Carrisi
Francesca PiombinoFrancesca Piombino wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Un autore, una certezza. Ho deciso di leggere questo libro sul Kindle, per superare l’avversione al digitale scegliendo un romanzo per il quale fossi sicura di aver interesse. Così è stato! Che libro! Una storia che sembra ingarbugliata tanto quanto in realtà è assolutamente chiara e perfetta, con un finale dopo il finale, quando ormai pensi che tutto sia chiarito nelle ultime righe c’è l’ultimo colpo di scena. Fantastico davvero!
UtopicAleUtopicAle wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Tester ...
E' stato un test... Ho provato a leggere questo libro con curiosità', convinto dai commenti entusiastici di altri anobiani più' vicini al genere... L'ho letto volentieri ma, non mi ha conquistato del tutto. Però mi ha convinto a riprovarci e non mi sembra poco. Costruito bene, forse la parte finale un po' accelerata e con incastri che se da un lato completano il puzzle nel modo migliore grazie a grandi colpi di scena dall'altro sembrano un po forzati ma, ci può' stare.. Personaggi costruiti con logica, trama fluida, qualche analisi interessante, una lettura piacevole, ed adatta al periodo ... Buon libro da ombrellone...
Gustavo KulpeGustavo Kulpe wrote a review
Forse non il miglior romanzo di Carrisi ma gli elementi che caratterizzano i suoi lavori ci sono tutti: personaggi ben descritti, enigmatici, con un lato oscuro da nascondere che mano a mano si procede nella lettura viene svelato. Atmosfere cupe, malate, invernali. Trama lineare e al contempo contorta. Colpo di scena finale, che non ti aspetti.