L'agente segreto
by Joseph Conrad
(*)(*)(*)(*)( )(640)
Verloc è una spia che vive a Soho con la moglie Winnie e il fratello minore di lei, Stevie, un handicappato mentale che la donna protegge. Verloc deve provocare un attentato terroristico che susciti la reazione dell'opinione pubblica contro gli anarchici. Stevie lo segue nell'esecuzione dell'attentato, portando l'esplosivo, ma cade e viene dilaniato dall'esplosione che ha provocato. Winnie pugnala nel sonno Verloc per vendicare la morte del fratello e parte per il continente con Ossipon, un amico di Verloc che lo crede morto nell'attentato. Scoperta la verità, Ossipon abbandona la donna che si uccide, gettandosi nelle acque della Manica.

Artemisia's Quotes

ArtemisiaArtemisia added a quotation
L'istinto della rispettabilità convenzionale era forte in lui, superato solo dalla sua avversione per ogni genere di lavoro conosciuto. Un difetto di temperamento che aveva in comune con un'alta percentuale di riformatori e rivoluzionari di un dato ordine sociale. Perché ovviamente non ci si ribella contro i vantaggi e le opportunità di quel dato ordine, ma contro il prezzo che si deve pagare per quei vantaggi e opportunità, come moralità, autocontrollo e duro lavoro.

La maggioranza dei rivoluzionari è soprattutto nemica della disciplina e della fatica. Ci sono poi nature per cui il senso di giustizia sembra avere un prezzo mostruosamente enorme, odioso, opprimente, esorbitante, intollerante. Quelli sono i fanatici. La parte residua dei ribelli alla società si spiega con la vanità, madre di tutte le illusioni nobili e vili, compagna dei poeti, dei riformatori, dei ciarlatani, dei profeti...

Nessun uomo, impegnato in un lavoro che non gli piace, può conservare molte illusioni rassicuranti su di sé. Il disgusto, l'assenza di fascino dal lavoro si propagano alla sua personalità. Solo quando le attività assegnate ci sembrano obbedire, per un caso fortunato, al particolare fervore del nostro temperamento si può gustare il conforto di un totale autoinganno.

Quanto al signor Verloc, la sua meditazione intensa come una specie di muraglia cinese lo isolava dai fenomeni di questo mondo di inutili affanni e di illusiorie apparenze.

Il cocchiere guardava le monete d'argento che apparendo molto minute dentro il suo grosso palmo simboleggiavano i risultati insignificanti che ricompensavano il coraggio e la fatica ambiziosi di un'umanità il cui giorno è breve su questa malefica terra.

La signora Verloc non sprecava alcun istante di questa effimera vita per andare alla ricerca del lato oscuro delle cose. E' una forma di economia che a tutte le apparenze ha tutti i vantaggi della prudenza. E' ovvio che per qualcuno può essere un bene non sapere troppo. Un atteggiamento questo che si accorda molto bene all'indolenza naturale.

"Dimmi cosa sai tu della follia e della disperazione?" Il professore si passò la lingua sopra le labbra secche e sottili e disse in tono dottorale: "Cose simili non esistono. Tutta la passione è morta ormai. Il mondo è mediocre, senza forza. La follia e la disperazione sono una forza. La forza è un crimine agli occhi dei buffoni, dei deboli e degli sciocchi che detengono il potere. Tu sei mediocre. Verloc di cui la polizia è riuscita a coprire così bene il caso e la polizia lo ha assassinato era mediocre. Tutti sono mediocri. Follia e disperazione, dammele come leva e ti solleverò il mondo.
1
ArtemisiaArtemisia added a quotation
L'istinto della rispettabilità convenzionale era forte in lui, superato solo dalla sua avversione per ogni genere di lavoro conosciuto. Un difetto di temperamento che aveva in comune con un'alta percentuale di riformatori e rivoluzionari di un dato ordine sociale. Perché ovviamente non ci si ribella contro i vantaggi e le opportunità di quel dato ordine, ma contro il prezzo che si deve pagare per quei vantaggi e opportunità, come moralità, autocontrollo e duro lavoro.

La maggioranza dei rivoluzionari è soprattutto nemica della disciplina e della fatica. Ci sono poi nature per cui il senso di giustizia sembra avere un prezzo mostruosamente enorme, odioso, opprimente, esorbitante, intollerante. Quelli sono i fanatici. La parte residua dei ribelli alla società si spiega con la vanità, madre di tutte le illusioni nobili e vili, compagna dei poeti, dei riformatori, dei ciarlatani, dei profeti...

Nessun uomo, impegnato in un lavoro che non gli piace, può conservare molte illusioni rassicuranti su di sé. Il disgusto, l'assenza di fascino dal lavoro si propagano alla sua personalità. Solo quando le attività assegnate ci sembrano obbedire, per un caso fortunato, al particolare fervore del nostro temperamento si può gustare il conforto di un totale autoinganno.

Quanto al signor Verloc, la sua meditazione intensa come una specie di muraglia cinese lo isolava dai fenomeni di questo mondo di inutili affanni e di illusiorie apparenze.

Il cocchiere guardava le monete d'argento che apparendo molto minute dentro il suo grosso palmo simboleggiavano i risultati insignificanti che ricompensavano il coraggio e la fatica ambiziosi di un'umanità il cui giorno è breve su questa malefica terra.

La signora Verloc non sprecava alcun istante di questa effimera vita per andare alla ricerca del lato oscuro delle cose. E' una forma di economia che a tutte le apparenze ha tutti i vantaggi della prudenza. E' ovvio che per qualcuno può essere un bene non sapere troppo. Un atteggiamento questo che si accorda molto bene all'indolenza naturale.

"Dimmi cosa sai tu della follia e della disperazione?" Il professore si passò la lingua sopra le labbra secche e sottili e disse in tono dottorale: "Cose simili non esistono. Tutta la passione è morta ormai. Il mondo è mediocre, senza forza. La follia e la disperazione sono una forza. La forza è un crimine agli occhi dei buffoni, dei deboli e degli sciocchi che detengono il potere. Tu sei mediocre. Verloc di cui la polizia è riuscita a coprire così bene il caso e la polizia lo ha assassinato era mediocre. Tutti sono mediocri. Follia e disperazione, dammele come leva e ti solleverò il mondo.
1

Comments

Trattandosi di audiolibro non so i numeri di pagine da cui sono tratte le varie citazioni.
Trattandosi di audiolibro non so i numeri di pagine da cui sono tratte le varie citazioni.