L'alchimista
by Paulo Coelho
(*)(*)(*)(*)( )(20,725)
I delicati acquerelli di Moebius si accompagnano al clima spirituale e magico del romanzo di Coelho. Protagonista di questa storia di iniziazione è Santiago, giovane pastorello andaluso, che intraprende un viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico, che lo porterà a incontrare il vecchio Alchimista e grazie a lui, a salire tutti i gradini della scala sapienziale nel processo di conoscenza di sé e del mondo.

All Reviews

1157 + 577 in other languages
*sOrAyA* [Solo Ebook]*sOrAyA* [Solo Ebook] wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Bellissimo..
Questo libro è un vero e proprio viaggio che ognuno di noi dovrebbe leggere almeno una volta nella Vita!
ManuManu wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Le decisioni sono solo l'inizio del cambiamento.
Speranza, voglia di scoprire il mondo e qualche pecora. Questo è tutto ciò che possiede il protagonista all’inizio del libro, quando un sogno premonitore lo spinge a compiere una scelta che cambierà la sua esistenza.  Santiago è un pastore che vive insieme al suo gregge nelle campagne dell’Andalusia. È giovane e ha voglia di viaggiare, perciò quando sogna un tesoro che lo aspetta non ci pensa due volte e decide di partire, seguendo i segnali che il mondo gli invia. Intraprende quindi un duplice viaggio: il primo, nell’accezione più classica del termine, lo porterà fino alle Piramidi d’Egitto, dove spera di trovare il suo tesoro; il secondo, quello interiore, lo guiderà nella conoscenza e nell’accettazione di sé, in un percorso tanto tortuoso quanto il deserto del Sahara, nel quale si imbatte per raggiungere le piramidi.  Con una scrittura semplice, a tratti un po’ didascalica ma comunque piacevole, Coelho ci porta alla scoperta di luoghi fantastici e personaggi strambi, tra la Spagna e il Nord Africa, tra mercanti di cristalli e alchimisti, in un viaggio inconsueto. Durante il percorso ci si ritrova invischiati in situazioni pericolose e angoscianti, ma si passa anche per diversi momenti toccanti e pregni di significato, che ci lasceranno degli insegnamenti di vita fondamentali.  Farò tesoro dell’idea che viene trasmessa riguardo alle decisioni: esse rappresentano solamente l’inizio di qualcosa di cui non sappiamo ancora nulla, ci portano in una strada ignota, da scoprire vivendo.  Menzione di merito per il finale da brividi, aggiungo mezza stella solo per quello.
KristianopediaKristianopedia wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Rileggere
L'unica cosa che voglio dire di questo libro: mi sono ripromesso di leggerlo almeno una volta all'anno. Se lo merita
bennibenni wrote a review
non è il mio genere, ma in fin dei conti l'ho letto 'volentieri'
Raffaele De LuciaRaffaele De Lucia wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Ho letto L'alchimista di Paulo Coelho, un libro di semplice lettura che ispira riflessioni molto più complesse. Mi aspettavo un capolavoro, probabilmente a seguito dell'enorme successo ottenuto, e invece lo reputo "solo"un bel libro.
ana twicetagram ana twicetagram wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
idioti rimbecilliti.
la gente che dice “filosofia spicciola per chi si accontenta” non capisce un’emerita seg4 di filosofia. i veri concetti della vita sono pochi, e semplici, e non vanno ricercati negli stupidi tomi di filosofia (che personalmente conosco molto bene) che con mille precetti e definizioni vogliono spiegare cose semplicissime che potrebbe capire anche un bambino! è esattamente ciò che il libro vuole trasmettere! ma no, tornate a fare i finti eruditi solo perché leggete ogni tanto qualche cazzata di Nietzsche… non avete capito un ca%%o di questo libro. ma vabbè, mi rendo conto che non è al livello di tutti.
Rosaria Luisa D'AngeloRosaria Luisa D'Angelo wrote a review
(*)( )( )( )( )
Condivido pienamente il pensiero di lo ritiene un romanzo per adolescenti in crisi mistica. Un linguaggio ampolloso e pontificale per narrare una favoletta la cui morale è quella di seguire le proprie aspirazioni personali per raggiungere gli obiettivi che ci si è preposti. E questo ce lo deve dire Coehlo. Chiaramente c'è anche chi vi legge tanti altri insegnamenti e verità, così come molti vedono capolavori in tele stracciate e spruzzate di colore a caso o sculture informi. Da parte mia vedo solo una buona dose di pretenziosità a fronte di un racconto noioso ma, fortunatamente, assai corto.
VentieventitreVentieventitre wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
L'alchimia val bene una traversata nel deserto
Ci sono almeno due piani su cui si può valutare questo libro: quello letterario e quello filosofico-spirituale. Dal primo punto di vista, come hanno già rilevato molti, il romanzo non mi pare brillare, né colpire per qualche aspetto particolare dello stile, dell'intreccio, dei dialoghi. Anche le frasi più famose, ricorrenti per tutto il testo e spesso divenute veri e propri aforismi, si nutrono di un linguaggio essenziale e di facile fruizione. Dal secondo punto di vista, la storia può essere letta come un apologo sapienziale che introduce alle affascinanti teorie della psicologia alchemica di Jung, arricchite da molteplici contributi religiosi, dal cristianesimo all'Islam alle religioni orientali. Che cos'è, in fondo, tutto il percorso del protagonista se non un'allegoria del processo di individuazione junghiano? E' su questo secondo piano che il libro, secondo me, può essere fonte di significative riflessioni sul proprio vissuto, ragion per cui vale la pena, almeno una volta nella vita, leggerlo. Prima di passare - se ha risvegliato una sete particolare nel profondo di chi legge - ad altre letture... Come ad esempio "Il codice dell'anima" di James Hillman.
Agostino BaratellaAgostino Baratella wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Sicuramente una bella storiella che ti insegna a non smettere mai di credere nei sogni, ma mi aspettavo qualcosa di più da un libbro così famoso
Giorgia EleuteriGiorgia Eleuteri wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Consiglio
Un bel libro, semplice fluido ma pieno di spunti di riflessioni.