The Warden
by Anthony Trollope
(*)(*)(*)(*)( )(352)
An 1855 tale of English ecclesiastical life, this work from the author's Barsetshire series relates the humor and pathos that ensue when a kindly clergyman becomes the subject of a scandalous tabloid treatment charging him with financial impropriety. Features a cast of amusingly realistic and memorable characters, naturalistic dialogue, and consummate plotting.

LauraT's Quotes

LauraTLauraT added a quotation
LauraTLauraT added a quotation
0

Comments

Si entra nel vivo della contesa e nella maggiore penetrazione dei personaggi. Compaiono i figli del dottor Grantly: bella ciurma di impossibili marmocchi! E compare anche la piccola Griselda, che tanto ruolo avrà in alcuni romanzi successivi. Ma viene presentato in modo ammirevole il rapporto tra l´arcidiacono e la moglie, di cui subisce la realistica rampogna per le sue posizioni contro Bold. Harding, il vescovo ed Eleanor sembrano essere schiacciati dall´eloquenza dell´arcidiacono ancora più che dagli eventi. Ma Eleanor, in particolare, viene descritta come una vera ragazza della sua età, comprese le posizioni romantiche ed assolute del tempo. I brani che mi sono piaciuti di più sono quelli in cui si descrive la ciurma Grantly, il rapporto di amicizia tra il vescovo e il primo cantore, l´amore di Harding per la figlia e il loro dialogo sulle decisione da prendere. Il personaggio migliore è ancora Grantly secondo me: talmente tratteggiato da risultare reale: se non è esistito davvero un tipo così, Trollope è davvero un grande!
Si entra nel vivo della contesa e nella maggiore penetrazione dei personaggi. Compaiono i figli del dottor Grantly: bella ciurma di impossibili marmocchi! E compare anche la piccola Griselda, che tanto ruolo avrà in alcuni romanzi successivi. Ma viene presentato in modo ammirevole il rapporto tra l´arcidiacono e la moglie, di cui subisce la realistica rampogna per le sue posizioni contro Bold. Harding, il vescovo ed Eleanor sembrano essere schiacciati dall´eloquenza dell´arcidiacono ancora più che dagli eventi. Ma Eleanor, in particolare, viene descritta come una vera ragazza della sua età, comprese le posizioni romantiche ed assolute del tempo. I brani che mi sono piaciuti di più sono quelli in cui si descrive la ciurma Grantly, il rapporto di amicizia tra il vescovo e il primo cantore, l´amore di Harding per la figlia e il loro dialogo sulle decisione da prendere. Il personaggio migliore è ancora Grantly secondo me: talmente tratteggiato da risultare reale: se non è esistito davvero un tipo così, Trollope è davvero un grande!