La casa delle belle addormentate e altri racconti
by Yasunari Kawabata
(*)(*)(*)(*)( )(36)
Un raffinato racconto erotico che dischiude le porte a una delicata rapsodia di sensazioni e ricordi, un viaggio tra i più misteriosi recessi della psiche evocati con accenti rarefatti e luminosi.

Marcara's Review

MarcaraMarcara wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Premesso che la mia edizione è Oscar Mondadori(quindi con copertina diversa) devo dire che questo lungo racconto mi è piaciuto parecchio. Kawabata, premio nobel per la letteratura nel 1968 ci permette di scoprire una casa particolare, che permette a maschi anziani (molti privi ormai di stimoli sessuali) di trascorrere una notte con giovani ragazze addormentate (passive e sotto sonniferi); non si pensi però a momenti volgari e/o violenti. Il protagonista, Eguchi, 67enne e ancora sessualmente attivo, ci narra le sue notti trascorse in compagnia di queste giovani ragazze, ancora vergini. Si tratta di una narrazione che presenta un sottile erotismo e che riflette sulla vita e sulla morte. Il tutto si svolge tra odori, profumi, sensazioni tattili e visive ma sempre con armonia e rispetto delle ragazze coinvolte. Eguchi avrà anche diversi momenti in cui ricorderà tempi passati e non più recuperabili. A questo lungo racconto si aggiungono due racconti brevi, "Uccelli e altri animali" e " Il braccio", altrettanto interessanti e molto particolari. Postfazione dello scrittore Yukio Mishima e traduzione, valida, di Mario Teti. Consigliato.
MarcaraMarcara wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Premesso che la mia edizione è Oscar Mondadori(quindi con copertina diversa) devo dire che questo lungo racconto mi è piaciuto parecchio. Kawabata, premio nobel per la letteratura nel 1968 ci permette di scoprire una casa particolare, che permette a maschi anziani (molti privi ormai di stimoli sessuali) di trascorrere una notte con giovani ragazze addormentate (passive e sotto sonniferi); non si pensi però a momenti volgari e/o violenti. Il protagonista, Eguchi, 67enne e ancora sessualmente attivo, ci narra le sue notti trascorse in compagnia di queste giovani ragazze, ancora vergini. Si tratta di una narrazione che presenta un sottile erotismo e che riflette sulla vita e sulla morte. Il tutto si svolge tra odori, profumi, sensazioni tattili e visive ma sempre con armonia e rispetto delle ragazze coinvolte. Eguchi avrà anche diversi momenti in cui ricorderà tempi passati e non più recuperabili. A questo lungo racconto si aggiungono due racconti brevi, "Uccelli e altri animali" e " Il braccio", altrettanto interessanti e molto particolari. Postfazione dello scrittore Yukio Mishima e traduzione, valida, di Mario Teti. Consigliato.

Comments

pensa che proprio in questi giorni lo messo da parte per rileggerlo e farne il commento, la prima lettura risale ad almeno una cinquantina di anni fa all'epoca mi era molto piacito, e credo sia stata la mia prima conoscenza del mondo del sol levante.
pensa che proprio in questi giorni lo messo da parte per rileggerlo e farne il commento, la prima lettura risale ad almeno una cinquantina di anni fa all'epoca mi era molto piacito, e credo sia stata la mia prima conoscenza del mondo del sol levante.