La cognizione del dolore
by Carlo Emilio Gadda
(*)(*)(*)(*)(*)(1,583)
"La violenza autolesionista assume, nelle pagine della "Cognizione", un suono curioso. Qualsiasi denigrazione Gadda compia di se stesso, si trasforma, tra le mani di questo straordinario Narciso, in una apologia. Senza volerlo egli fa il vuoto attorno a sé: spopola il mondo, con un gesto infastidito allontana i noiosi fantasmi quotidiani." (Piero Citati)

All Notes