La foresta assassina
by Sara Blaedel
(*)(*)(*)(*)( )(35)
È una notte importante, per il quindicenne Sune. Cresciuto in una comunità neopagana scandinava, è finalmente giunto il momento del suo rito di iniziazione: insieme al padre uscirà di casa bambino, per farvi ritorno da uomo. È il suo rito. Un falò è stato acceso in mezzo alla foresta; le lingue di fuoco vibrano nell'oscurità e le ombre nere oscillano fra gli alberi; gli uomini sono tutti lì per lui, per accoglierlo nel loro cerchio.. E poi, ecco una donna. Una prova difficile... Quella notte Sune sparirà nel nulla. Le indagini sono affidate alla detective Louise Rick, che è tornata al dipartimento di polizia dopo una lunga assenza forzata. Hvalso, teatro della scomparsa del ragazzo, è il suo paesino d'origine, e per Louise questo caso si rivela un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo, che la costringerà a fare i conti con i misteri del suo passato: il suo fidanzato potrebbe non essersi suicidato, come credeva. Correndo gravi pericoli, riscoprirà poco alla volta una cittadina dove il manto invernale del Nord ha coperto ogni cosa ma dove, dietro paesaggi gelidi e immacolati, si nascondono terribili segreti e legami mortali.

Francy Morelli's Review

Francy MorelliFrancy Morelli wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Un Thriller senza infamia e senza gloria.
Il primo capitolo è forse il più bello di tutto il romanzo.
Inizia subito introducendo protagonisti e crimine.
Poi comincia ad essere un pò confuso, almeno per me che non avevo letto il precedente in cui veniva presentata l'investigatrice. L'autrice ne parla come fosse la continuazione del libro precedente e i nomi nordici non mi hanno aiutata ad identificare immediatamente i vari personaggi, alcune cose scontate hanno fatto in modo che rimanessi spiazzata per qualche capitolo.
Poi la storia si è ripresa, e devo dire che a cominciato a piacermi.
Non c'è suspance o il ritmo serrato, i colpi di scena sono così lenti e diluiti che te ne accorgi dopo che lo erano.
Comunque molto godibile, un giallo più che un thriller, e ben scritto.
Francy MorelliFrancy Morelli wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Un Thriller senza infamia e senza gloria.
Il primo capitolo è forse il più bello di tutto il romanzo.
Inizia subito introducendo protagonisti e crimine.
Poi comincia ad essere un pò confuso, almeno per me che non avevo letto il precedente in cui veniva presentata l'investigatrice. L'autrice ne parla come fosse la continuazione del libro precedente e i nomi nordici non mi hanno aiutata ad identificare immediatamente i vari personaggi, alcune cose scontate hanno fatto in modo che rimanessi spiazzata per qualche capitolo.
Poi la storia si è ripresa, e devo dire che a cominciato a piacermi.
Non c'è suspance o il ritmo serrato, i colpi di scena sono così lenti e diluiti che te ne accorgi dopo che lo erano.
Comunque molto godibile, un giallo più che un thriller, e ben scritto.