La nausea
by Jean-Paul Sartre
(*)(*)(*)(*)(*)(5,087)
Questo romanzo trasgressivo e ricchissimo ci restituisce il disagio della pace in agonia in Francia, nell'Europa, nel mondo alla vigilia della seconda guerra mondiale.

All Quotations

215
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Forse un giorno, pensando precisamente a quest'ora, a quest'ora malinconica in cui attendo, con le spalle curve, che sia ora di salire sul treno, sentirei il mio cuore battere più in fretta e mi direi: quel giorno a quell'ora è cominciato tutto - e arriverei - al passato, soltanto al passato - ad accettare me stesso.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Forse un giorno, pensando precisamente a quest'ora, a quest'ora malinconica in cui attendo, con le spalle curve, che sia ora di salire sul treno, sentirei il mio cuore battere più in fretta e mi direi: quel giorno a quell'ora è cominciato tutto - e arriverei - al passato, soltanto al passato - ad accettare me stesso.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
io sono...stupito, dinanzi a questa vita che mi vien data, data per niente.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
io sono...stupito, dinanzi a questa vita che mi vien data, data per niente.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Eravamo un mucchio di esistenti impacciati, imbarazzati da noi stessi, non avevamo la minima ragione di esser lì, né gli uni né gli altri, ciascun esistente, confuso, vagamente inquieto, si sentiva di troppo in rapporto agli altri. Di troppo: era l'unico rapporto ch'io potessi stabilire [..]. Ed io - fiacco, illanguidito, osceno, digerente, pieno di cupi pensieri - anch'io ero di troppo. Fortunatamente non lo sentivo, più che altro lo comprendevo, ma ero a disagio perché avevo paura di sentirlo.[..] Pensavo vagamente di sopprimermi, per annientare almeno una di queste esistenze superflue. Ma la mia stessa morte sarebbe stata di troppo:[..] io ero di troppo per l'eternità.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Eravamo un mucchio di esistenti impacciati, imbarazzati da noi stessi, non avevamo la minima ragione di esser lì, né gli uni né gli altri, ciascun esistente, confuso, vagamente inquieto, si sentiva di troppo in rapporto agli altri. Di troppo: era l'unico rapporto ch'io potessi stabilire [..]. Ed io - fiacco, illanguidito, osceno, digerente, pieno di cupi pensieri - anch'io ero di troppo. Fortunatamente non lo sentivo, più che altro lo comprendevo, ma ero a disagio perché avevo paura di sentirlo.[..] Pensavo vagamente di sopprimermi, per annientare almeno una di queste esistenze superflue. Ma la mia stessa morte sarebbe stata di troppo:[..] io ero di troppo per l'eternità.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Io non ho guai, vivo di rendita, non ho superiori, non ho moglie né figlioli; esisto, nient'altro. Ed è così vago, così metafisico questo guaio, che me ne vergogno.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Io non ho guai, vivo di rendita, non ho superiori, non ho moglie né figlioli; esisto, nient'altro. Ed è così vago, così metafisico questo guaio, che me ne vergogno.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Il mio pensiero sono io: ecco perché non posso fermarmi. Esisto perché penso...e non posso impedirmi di pensare. In questo momento stesso - è spaventoso - se esito è perché ho orrore di esistere. Sono io, io, che mi traggo dal niente al quale aspiro. L'odio, il disgusto di esistere sono altrettanti modi di farmi esistere; di affondarmi nell'esistenza. I pensieri nascono dentro di me, come una vertigine, e li sento nascere dentro la testa...se cedo, mi arriveranno davanti agli occhi - e io cedo sempre, e il pensiero s'ingrossa, s'ingrossa ed eccolo, immenso, che mi riempie tutt'intero e rinnova la mia esistenza.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Il mio pensiero sono io: ecco perché non posso fermarmi. Esisto perché penso...e non posso impedirmi di pensare. In questo momento stesso - è spaventoso - se esito è perché ho orrore di esistere. Sono io, io, che mi traggo dal niente al quale aspiro. L'odio, il disgusto di esistere sono altrettanti modi di farmi esistere; di affondarmi nell'esistenza. I pensieri nascono dentro di me, come una vertigine, e li sento nascere dentro la testa...se cedo, mi arriveranno davanti agli occhi - e io cedo sempre, e il pensiero s'ingrossa, s'ingrossa ed eccolo, immenso, che mi riempie tutt'intero e rinnova la mia esistenza.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Immagino che sia per pigrizia che il mondo si rassomiglia tutti i giorni. Oggi aveva l'aria di voler cambiare. E allora tutto, tutto poteva succedere.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Immagino che sia per pigrizia che il mondo si rassomiglia tutti i giorni. Oggi aveva l'aria di voler cambiare. E allora tutto, tutto poteva succedere.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Mai come oggi ho provato la sensazione d'essere senza dimensioni segrete, limitato al mio corpo, ai pensieri lievi che da esso affiorano come bolle. Costruisco i miei ricordi col mio presente. Sono respinto, abbandonato, nel presente. Il passato tento invano di raggiungerlo: non posso sfuggire a me stesso.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
Mai come oggi ho provato la sensazione d'essere senza dimensioni segrete, limitato al mio corpo, ai pensieri lievi che da esso affiorano come bolle. Costruisco i miei ricordi col mio presente. Sono respinto, abbandonato, nel presente. Il passato tento invano di raggiungerlo: non posso sfuggire a me stesso.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
La Nausea non è in me:[..] la sento dappertutto attorno a me. Son io che sono in essa.
Fizz HerbertFizz Herbert added a quotation
La Nausea non è in me:[..] la sento dappertutto attorno a me. Son io che sono in essa.
Dona Dona added a quotation
«Lo sai, mettersi ad amare qualcuno, è un'impresa. Bisogna avere un'energia, una generosità, un accecamento… C'è perfino un momento, al principio, in cui bisogna saltare un precipizio: se si riflette non lo si fa. Io so che non salterò mai più».
Dona Dona added a quotation
«Lo sai, mettersi ad amare qualcuno, è un'impresa. Bisogna avere un'energia, una generosità, un accecamento… C'è perfino un momento, al principio, in cui bisogna saltare un precipizio: se si riflette non lo si fa. Io so che non salterò mai più».
EndriusEndrius added a quotation
– Tuttavia t’avrò domandato più di cento volte che cos’era un… – Sì, ma con qual tono, – dice lei arrabbiata, – accondiscendevi ad informarti, questa è la verità. Lo domandavi con un’amabilità distratta, come le vecchie signore che mi domandavano a che cosa giuocavo, quando ero piccola. In fondo, – dice pensosamente, – mi domando se non si tu la persona che ho odiato di più.
EndriusEndrius added a quotation
– Tuttavia t’avrò domandato più di cento volte che cos’era un… – Sì, ma con qual tono, – dice lei arrabbiata, – accondiscendevi ad informarti, questa è la verità. Lo domandavi con un’amabilità distratta, come le vecchie signore che mi domandavano a che cosa giuocavo, quando ero piccola. In fondo, – dice pensosamente, – mi domando se non si tu la persona che ho odiato di più.