La ragazza che hai lasciato
by Jojo Moyes
(*)(*)(*)(*)(*)(491)
Francia, 1916. Sophie, sposa innamorata del pittore Édouard Lefèvre, allievo di Matisse, è rimasta sola dopo che il marito è partito per il fronte allo scoppio della Grande Guerra. La giovane donna ritorna quindi al suo paese natale nel Nord della Francia, ora occupato dai tedeschi. Con grande audacia Sophie aiuta le famiglie in difficoltà suscitando l'interesse e l'ammirazione del locale comandante delle truppe nemiche, fino al giorno in cui, disperata, è costretta a chiedergli aiuto, dopo aver saputo che Édouard è stato catturato e rischia la vita. Per riaverlo è disposta a offrire ciò che ha di più caro: un bellissimo quadro dipinto dal marito che la ritrae giovanissima, intitolato "La ragazza che hai lasciato", divenuto per il tedesco una vera ossessione. Subito dopo, Sophie viene arrestata e portata via. Nessuno sa dove, né si hanno più sue notizie. Riuscirà a riunirsi al suo amato Édouard? Londra, 2010. Liv, vedova trentenne, sta ancora elaborando la dolorosa perdita del marito, un geniale architetto morto all'improvviso quattro anni prima. Ma quando incontra casualmente Paul, prova per lui una forte attrazione. L'uomo lavora per una società che si occupa di rintracciare opere d'arte trafugate durante la guerra, e proprio a casa di Liv vede il quadro che stava cercando da tempo, quello appartenuto un secolo prima a Sophie. Come mai Liv è in possesso di quel prezioso dipinto? E quali conseguenze avrà questa scoperta sulle loro vite?

All Quotations

3 + 1 in other languages
Pucci58Pucci58 added a quotation
...e tentai di ricordare a me stessa che tutto questo aveva uno scopo, poichè L'ESSENZA STESSA DELLA FEDE RISIEDEVA NELLA NECESSITA' DI METTERLA ALLA PROVA.
Pucci58Pucci58 added a quotation
...e tentai di ricordare a me stessa che tutto questo aveva uno scopo, poichè L'ESSENZA STESSA DELLA FEDE RISIEDEVA NELLA NECESSITA' DI METTERLA ALLA PROVA.
Pucci58Pucci58 added a quotation
(Liv) gli ha parlato dl suo dolore e della sua rabbia e di come, guardando le altre COPPIE, non riesca proprio a trovare un motivo per riprovarci. Perchè nessuno di loro sembra realmente, davvero felice. Nessuno. (Paul) L'abitudine, i figli, il lavoro e lo stress della vita quotidiana possono smorzare il romanticismo, questo è certo.
Pucci58Pucci58 added a quotation
(Liv) gli ha parlato dl suo dolore e della sua rabbia e di come, guardando le altre COPPIE, non riesca proprio a trovare un motivo per riprovarci. Perchè nessuno di loro sembra realmente, davvero felice. Nessuno. (Paul) L'abitudine, i figli, il lavoro e lo stress della vita quotidiana possono smorzare il romanticismo, questo è certo.
SerenaSerena added a quotation
A volte può capitare di finire in un universo parallelo. Credi di sapere che cosa ti riserva il futuro - una brutta serata davanti alla televisione, un drink al bar, il tentativo di nasconderti dalla tua storia - e all'improvviso fai una deviazione di cui non conoscevi neppure l'esistenza.
SerenaSerena added a quotation
A volte può capitare di finire in un universo parallelo. Credi di sapere che cosa ti riserva il futuro - una brutta serata davanti alla televisione, un drink al bar, il tentativo di nasconderti dalla tua storia - e all'improvviso fai una deviazione di cui non conoscevi neppure l'esistenza.