La sovrana lettrice
by Alan Bennett
(*)(*)(*)(*)( )(5,909)
A una cena ufficiale, circostanza che generalmente non si presta a un disinvolto scambio di idee, la regina d'Inghilterra chiede al presidente francese se ha mai letto Jean Genet. Ora, se il personaggio pubblico noto per avere emesso, nella sua carriera, il minor numero di parole arrischia una domanda del genere, qualcosa deve essere successo. Qualcosa in effetti è successo, qualcosa di semplice, ma dalle conseguenze incalcolabili: per un puro accidente, la sovrana ha scoperto la lettura di quegli oggetti strani che sono i libri, non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus a chiunque incontri sul suo cammino. Con quali effetti sul suo entourage, sui suoi sudditi, sui servizi di security e soprattutto sui suoi lettori lo scoprirà solo chi arriverà all'ultima pagina, anzi all'ultima riga.

All Quotations

166 + 91 in other languages
Emilia Emilia added a quotation
Perché mai lei, che faceva parte del Gotha del mondo, adesso era allettata dai libri, che del mondo erano solo un riflesso, o una riproduzione? I libri? Lei aveva già visto le cose dal vero.
Emilia Emilia added a quotation
Perché mai lei, che faceva parte del Gotha del mondo, adesso era allettata dai libri, che del mondo erano solo un riflesso, o una riproduzione? I libri? Lei aveva già visto le cose dal vero.
EleEle added a quotation
Stava ancora scoprendo che un libro tira l'altro; ovunque si voltava si aprivano nuove porte e le giornate erano sempre troppo corte per leggere quanto avrebbe voluto.
EleEle added a quotation
Stava ancora scoprendo che un libro tira l'altro; ovunque si voltava si aprivano nuove porte e le giornate erano sempre troppo corte per leggere quanto avrebbe voluto.
Laura MarsLaura Mars added a quotation
L'attrattiva della letteratura, rifletté [la Regina], consisteva nella sua indifferenza, nella sua totale mancanza di deferenza. I libri se ne infischiavano di chi li leggeva; se nessuno li apriva, loro stavano bene lo stesso. Un lettore valeva l'altro e lei non faceva eccezione. ... ... I libri non sono per nulla ossequiosi. Tutti i lettori sono uguali, ...
Laura MarsLaura Mars added a quotation
L'attrattiva della letteratura, rifletté [la Regina], consisteva nella sua indifferenza, nella sua totale mancanza di deferenza. I libri se ne infischiavano di chi li leggeva; se nessuno li apriva, loro stavano bene lo stesso. Un lettore valeva l'altro e lei non faceva eccezione. ... ... I libri non sono per nulla ossequiosi. Tutti i lettori sono uguali, ...
Laura MarsLaura Mars added a quotation
"Sono del parere, Maestà, che sebbene leggere non sia propriamente un fatto elitario, trasmetta un messaggio sbagliato. Direi di esclusione". "Di esclusione? Ma non sanno leggere quasi tutti?" "Che sappiano leggere non c'è dubbio, Maestà, ma non sono sicuro che lo facciano". "Benissimo, Sir Kevin, allora diciamo che sto dando il buon esempio".
Laura MarsLaura Mars added a quotation
"Sono del parere, Maestà, che sebbene leggere non sia propriamente un fatto elitario, trasmetta un messaggio sbagliato. Direi di esclusione". "Di esclusione? Ma non sanno leggere quasi tutti?" "Che sappiano leggere non c'è dubbio, Maestà, ma non sono sicuro che lo facciano". "Benissimo, Sir Kevin, allora diciamo che sto dando il buon esempio".
RossellaRossella added a quotation
«Passare il tempo?» esclamò la regina. «I libri non sono un passatempo. Parlano di altre vite. Di altri mondi. Altro che far passare il tempo, Sir Kevin; non so cosa darei per averne di più. Per passare il tempo si può sempre andare in Nuova Zelanda».
RossellaRossella added a quotation
«Passare il tempo?» esclamò la regina. «I libri non sono un passatempo. Parlano di altre vite. Di altri mondi. Altro che far passare il tempo, Sir Kevin; non so cosa darei per averne di più. Per passare il tempo si può sempre andare in Nuova Zelanda».
FrahorusFrahorus added a quotation
Un libro è un ordigno per infiammare l'immaginazione.
FrahorusFrahorus added a quotation
Un libro è un ordigno per infiammare l'immaginazione.
Elena TrombettaElena Trombetta added a quotation
«Non si mette la vita nei libri. La si trova».
Elena TrombettaElena Trombetta added a quotation
«Non si mette la vita nei libri. La si trova».
Elena TrombettaElena Trombetta added a quotation
"Ma qualcuno l'avrà pure ragguagliata, Maestà?" "Certamente", disse la regina "ma ragguagliare non è leggere. Anzi, è l'esatto contrario. Il ragguaglio è succinto, concreto e pertinente. La lettura è disordinata, dispersiva e sempre invitante. Il ragguaglio esaurisce la questione, la lettura la apre".
Elena TrombettaElena Trombetta added a quotation
"Ma qualcuno l'avrà pure ragguagliata, Maestà?" "Certamente", disse la regina "ma ragguagliare non è leggere. Anzi, è l'esatto contrario. Il ragguaglio è succinto, concreto e pertinente. La lettura è disordinata, dispersiva e sempre invitante. Il ragguaglio esaurisce la questione, la lettura la apre".
ClaritaClarita added a quotation
Divertente viene fuori una regina arguta e ironica. Ma c’è del vero in questa storia? Qualcuno mi sa dire? Sarebbe bello se ci fosse...
ClaritaClarita added a quotation
Divertente viene fuori una regina arguta e ironica. Ma c’è del vero in questa storia? Qualcuno mi sa dire? Sarebbe bello se ci fosse...
Mara14Mara14 added a quotation
"La letteratura" scrisse "mi appare come un vasto paese dai confini remoti, verso i quali mi sono diretta ma che non sarà mai dato raggiungere. E ho cominciato troppo tardi. Non potrò mai recuperare".
Mara14Mara14 added a quotation
"La letteratura" scrisse "mi appare come un vasto paese dai confini remoti, verso i quali mi sono diretta ma che non sarà mai dato raggiungere. E ho cominciato troppo tardi. Non potrò mai recuperare".