La vita segreta degli scrittori
by Guillaume Musso
(*)(*)(*)(*)( )(158)
Nel 1999, dopo aver pubblicato tre romanzi di culto, il celebre scrittore Nathan Fawles annuncia la sua decisione di smettere di scrivere per ritirarsi a vita privata a Beaumont, un’isola selvaggia e sublime al largo delle coste mediterranee. Autunno 2018. Fawles non rilascia interviste da più di vent’anni, mentre i suoi romanzi continuano ad attirare i lettori. Mathilde Monney, una giovane giornalista svizzera, sbarca sull’isola, decisa a svelare il segreto del celebre scrittore. Lo stesso giorno, viene ritrovato sulla spiaggia il cadavere di una donna e le autorità mettono sotto sequestro l’isola, bloccando ogni partenza e ogni arrivo. Comincia allora un pericoloso faccia a faccia tra Mathilde e Nathan, in cui si scontrano verità occulte e insospettabili menzogne, e si mescolano l’amore e la paura...

Mara14's Review

Mara14Mara14 wrote a review
(*)( )( )( )( )
Si può dire Brutto? be, lo dico: brutto
L'ho trovato proprio un brutto libro. Trama banale e a tratti inverosimile. Personaggi senza spessore, dei cliché ben distanti dalla realtà. Atmosfera da noir? Non pervenuta. Sono arrivata alla fine solo perché tentavo/speravo di trovare le ragioni del successo di questo autore e dei suoi romanzi. Evidentemente siamo su due mondi paralleli...
Mara14Mara14 wrote a review
(*)( )( )( )( )
Si può dire Brutto? be, lo dico: brutto
L'ho trovato proprio un brutto libro. Trama banale e a tratti inverosimile. Personaggi senza spessore, dei cliché ben distanti dalla realtà. Atmosfera da noir? Non pervenuta. Sono arrivata alla fine solo perché tentavo/speravo di trovare le ragioni del successo di questo autore e dei suoi romanzi. Evidentemente siamo su due mondi paralleli...

Comments

Pure io l'ho scritto di un libro poco tempo fa......se per noi un libro è brutto, perché non dirlo ;-) ?!
Pure io l'ho scritto di un libro poco tempo fa......se per noi un libro è brutto, perché non dirlo ;-) ?!
"...proprio un brutto libro" . Ci sono libri a cui si addice assai una valutazione così netta. Ci aiuta a non cadere nella trappola.
"...proprio un brutto libro" . Ci sono libri a cui si addice assai una valutazione così netta. Ci aiuta a non cadere nella trappola.
@jejelilla @emilio lo so, c'è da dire che a molti è comunque piaciuto. e io sono sempre titubante quando si tratta di criticare il lavoro altrui, perché comunque penso alla fatica, alle emozioni e al lavoro spesi...poi però quando vedo che l'autore, come in questo caso, sa scrivere (perché non si può affatto negare che Musso sia abile nella scrittura) allora mi dico che con tali capacità l'unico motivo per cui mandi in libreria un lavoro simile è semplicemente per vendere delle copie, non per regalarmi una parte di te...
@jejelilla @emilio lo so, c'è da dire che a molti è comunque piaciuto. e io sono sempre titubante quando si tratta di criticare il lavoro altrui, perché comunque penso alla fatica, alle emozioni e al lavoro spesi...poi però quando vedo che l'autore, come in questo caso, sa scrivere (perché non si può affatto negare che Musso sia abile nella scrittura) allora mi dico che con tali capacità l'unico motivo per cui mandi in libreria un lavoro simile è semplicemente per vendere delle copie, non per regalarmi una parte di te...
Il tuo commento e la tua risposta sono molto chiari. Ma perchè scrivere e pubblicare allora?
Il tuo commento e la tua risposta sono molto chiari. Ma perchè scrivere e pubblicare allora?
Ciao Roberto! Come stai? @maqroll, principalmente si pubblica perché l'editore preme che tu butti fuori "entro i suoi tempi" un titolo così da continuare a vendere sull'onda del precedente. Per gli editori sei semplicemente un fornitore di prodotti che devono fruttare soldi - a volte pochi altri tanti - in un settore che langue, dove anche i lettori veri stanno scomparendo...
Ciao Roberto! Come stai? @maqroll, principalmente si pubblica perché l'editore preme che tu butti fuori "entro i suoi tempi" un titolo così da continuare a vendere sull'onda del precedente. Per gli editori sei semplicemente un fornitore di prodotti che devono fruttare soldi - a volte pochi altri tanti - in un settore che langue, dove anche i lettori veri stanno scomparendo...
Concordo: brutto.
Concordo: brutto.