Lavoro apolide. Freelance in cerca di riconoscimento by Anna Mori, Renata Semenza
Lavoro apolide. Freelance in cerca di riconoscimento by Anna Mori, Renata Semenza

Lavoro apolide. Freelance in cerca di riconoscimento

by Anna Mori, Renata Semenza

Contributions by Sergio Bologna
( )( )( )( )( )(0)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
Freelance, partite Iva, lavoratori creativi e cognitivi. Sono il simbolo del lavoro divenuto "apolide", senza cittadinanza né riconoscimento giuridico. Sono i professionisti autonomi, figure chiave del capitalismo snello postindustriale. Un modello che chiede figure professionali molto qualificate, specializzate e flessibili, ma che al contempo non offre né sicurezza sociale, né condizioni economiche adeguate. A partire da un progetto di ricerca europeo che in chiave comparata ha preso in esame la qualità del lavoro autonomo tra i Paesi dell'Unione, Renata Semenza e Anna Mori fotografano il nuovo lavoro, sospeso tra professionismo e precarietà, indipendenza e mancanza di tutele, solitudine ma anche capacità di auto-organizzarsi e farsi portatore di nuove domande di rappresentanza collettiva. Prefazione di Sergio Bologna.
Loading...