Le mafie in Italia. Classi dirigenti e lotta alla mafia nell’Italia unita (1861-2008) by Nicola Tranfaglia, Teresa De Palma
Le mafie in Italia. Classi dirigenti e lotta alla mafia nell’Italia unita (1861-2008) by Nicola Tranfaglia, Teresa De Palma

Le mafie in Italia. Classi dirigenti e lotta alla mafia nell’Italia unita (1861-2008)

by Nicola Tranfaglia, Teresa De Palma
( )( )( )( )( )(0)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
Tenendo in stretta connessione le storie della mafia e la storia dell’Italia postunitaria, Nicola Tranfaglia analizza le ragioni storiche che dal 1861 a oggi spiegano la persistente centralità del fenomeno mafioso nel nostro paese e concentra l’attenzione sui comportamenti delle classi politiche e dirigenti. «Per una lotta efficace alla mafia, l’educazione e la cultura sono le basi sulle quali costruire il futuro di questa nazione» (Nicola Tranfaglia). «Dopo oltre centocinquanta anni che la mafia opera nella realtà nazionale, di fronte a tre epoche (e regimi) della nostra storia, non si può negare che abbia vinto di fronte a chi l’ha combattuta. Occorre prenderne atto se si vuol cambiare strategia per sconfiggerla. Scrivere un nuovo saggio sulle mafie, che affliggono il nostro paese da quasi due secoli e a quasi trent’anni dalle grandi stragi che scelsero come vittime Giovanni Falcone e Paolo Borsellino con le loro scorte e che segnarono l’ultimo, vano, tentativo di rivolta dei siciliani e degli italiani contro la coabitazione tra mafia e politica nel nostro paese, ha senso se c’è la speranza di comprendere le ragioni della sconfitta dello Stato nel tentativo di risolvere il problema, una volta per sempre». (Nicola Tranfaglia).
Loading...