Mi sa che fuori è primavera
by Concita De Gregorio
(*)(*)(*)(*)( )(849)
Ferite d'oro. Quando un oggetto di valore si rompe, in Giappone, lo si ripara con oro liquido. È un'antica tecnica che mostra e non nasconde le fratture. Le esibisce come un pregio: cicatrici dorate, segno orgoglioso di rinascita. Anche per le persone è così. Chi ha sofferto è prezioso, la fragilità può trasformarsi in forza. La tecnica che salda i pezzi, negli esseri umani, si chiama amore. Questa è la storia di Irina, che ha combattuto una battaglia e l'ha vinta. Una donna che non dimentica il passato, al contrario: lo ricorda, lo porta al petto come un fiore. Irina ha una vita serena, ordinata. Un marito, due figlie gemelle. È italiana, vive in Svizzera, lavora come avvocato. Un giorno qualcosa si incrina. Il matrimonio finisce, senza traumi apparenti. In un fine settimana qualsiasi Mathias, il padre delle bambine, porta via Alessia e Livia. Spariscono. Qualche giorno dopo l'uomo si uccide. Delle bambine non c'è più nessuna traccia. Pagina dopo pagina, rivelazione dopo rivelazione, a un ritmo che fa di questo libro un autentico thriller psicologico e insieme un superbo ritratto di donna, coraggiosa e fragile, Irina conquista brandelli sempre più luminosi di verità e ricuce la sua vita. Da quel fondo oscuro, doloroso, arriva una luce nuova. La possibilità di amare ancora, l'amore che salda e che resta.

All Quotations

29 + 2 in other languages
Libri sulla panciaLibri sulla pancia added a quotation
Ma io sono viva nonna, il dolore da solo non uccide e io sono viva. Dunque devo vivere, perché finché ci sono ci sarà il ricordo di chi non è più con noi. Vivo, il ricordo: vive nei loro pensieri. Dimenticare, nonna. Tu che hai camminato per un secolo, lo sai che niente si dimentica ma tutto, a momenti, si deve poter prendere e mettere in un posto. Tenerlo in mano e metterlo in tasca, spostarlo sul comodino come fosse un fiore in un vaso, uscire, poi rientrare e ritrovarlo lì. Come potremmo vivere senza placare la memoria, che non vuol dire arrendersi, o dimenticare, ma lasciare che il caldo si raffreddi, che il bagnato si aschiughi, che ogni cosa si trasformi e nasca un inizio da ogni fine. Che la fame si sazi per tornare a essere fame. Che il desiderio si estingua per rinascere. [...] Ti voglio bene, nonna Klara. Penso ai nostri segreti, penso a quando venivo da te ragazza carica di disastri, a come tu li domavi e mi coprivi, mi proteggevi e mi guidavi.
Libri sulla panciaLibri sulla pancia added a quotation
Ma io sono viva nonna, il dolore da solo non uccide e io sono viva. Dunque devo vivere, perché finché ci sono ci sarà il ricordo di chi non è più con noi. Vivo, il ricordo: vive nei loro pensieri. Dimenticare, nonna. Tu che hai camminato per un secolo, lo sai che niente si dimentica ma tutto, a momenti, si deve poter prendere e mettere in un posto. Tenerlo in mano e metterlo in tasca, spostarlo sul comodino come fosse un fiore in un vaso, uscire, poi rientrare e ritrovarlo lì. Come potremmo vivere senza placare la memoria, che non vuol dire arrendersi, o dimenticare, ma lasciare che il caldo si raffreddi, che il bagnato si aschiughi, che ogni cosa si trasformi e nasca un inizio da ogni fine. Che la fame si sazi per tornare a essere fame. Che il desiderio si estingua per rinascere. [...] Ti voglio bene, nonna Klara. Penso ai nostri segreti, penso a quando venivo da te ragazza carica di disastri, a come tu li domavi e mi coprivi, mi proteggevi e mi guidavi.
KatiaKatia added a quotation
KatiaKatia added a quotation
Libri sulla panciaLibri sulla pancia added a quotation
Te l'ho detto come è riuscito a vincere il mio rifiuto? Mi ha fatto un regalo incredibile, una cosa che si può immaginare solo in un film.
Libri sulla panciaLibri sulla pancia added a quotation
Te l'ho detto come è riuscito a vincere il mio rifiuto? Mi ha fatto un regalo incredibile, una cosa che si può immaginare solo in un film.
Libri sulla panciaLibri sulla pancia added a quotation
Esistono i desideri e le passioni che ci portano e ci legano, le rotte disegnate e invisibili sulle quali corriamo, i nodi, i pettini, i nostri capelli. I miei sono molto corti, adesso. Quasi non servono spazzole, bastano le mani per tenerli in ordine. Le mani per scriversi, per abbracciarsi. Per salutarsi quando ci si ritrova nella sala degli arrivi in aeroporto. Vengo presto a trovarti, o vieni tu. Mi manchi.
Libri sulla panciaLibri sulla pancia added a quotation
Esistono i desideri e le passioni che ci portano e ci legano, le rotte disegnate e invisibili sulle quali corriamo, i nodi, i pettini, i nostri capelli. I miei sono molto corti, adesso. Quasi non servono spazzole, bastano le mani per tenerli in ordine. Le mani per scriversi, per abbracciarsi. Per salutarsi quando ci si ritrova nella sala degli arrivi in aeroporto. Vengo presto a trovarti, o vieni tu. Mi manchi.
The LizardThe Lizard added a quotation
L’amore si moltiplica, non si divide. Gli attributi di possesso dovrebbero essere vietati per le persone. Quando sento dire “mia moglie”, “mio figlio” sono sempre a disagio. Anche Mathias lo faceva. C’è qualcosa di bugiardo e di leggermente violento in quei “mio”. Come una impercettibile sopraffazione. Un furto di identità. Nessuno è di nessuno, penso. Tutti, volendo, invece, di ciascuno.
The LizardThe Lizard added a quotation
L’amore si moltiplica, non si divide. Gli attributi di possesso dovrebbero essere vietati per le persone. Quando sento dire “mia moglie”, “mio figlio” sono sempre a disagio. Anche Mathias lo faceva. C’è qualcosa di bugiardo e di leggermente violento in quei “mio”. Come una impercettibile sopraffazione. Un furto di identità. Nessuno è di nessuno, penso. Tutti, volendo, invece, di ciascuno.
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" L'amore non si dimentica di te anche quando tu lo ignori. Torna, bussa. Se non rispondi ti porta a fondo. Devi averne un po' paura, ma più di tutto devi mostrargli il tuo coraggio."
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" L'amore non si dimentica di te anche quando tu lo ignori. Torna, bussa. Se non rispondi ti porta a fondo. Devi averne un po' paura, ma più di tutto devi mostrargli il tuo coraggio."
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" La storia non la capisci mai mentre accade. E' raro. ... La storia grande è uno spostamento piccolo nella tua vita. E' la storia piccola della tua vita a essere grande. "
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" La storia non la capisci mai mentre accade. E' raro. ... La storia grande è uno spostamento piccolo nella tua vita. E' la storia piccola della tua vita a essere grande. "
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" L'attesa delle persone amate non è una pausa: è un lavoro incessante, una fatica mostruosa, una lotta contro i peggiori dei pensieri. E' uno spazio che si riempie di mostri e ti sorprende alle spalle. Gli anni passano, i minuti no."
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" L'attesa delle persone amate non è una pausa: è un lavoro incessante, una fatica mostruosa, una lotta contro i peggiori dei pensieri. E' uno spazio che si riempie di mostri e ti sorprende alle spalle. Gli anni passano, i minuti no."
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
Le parole a volte si ingolfano, altre si consumano. Altre volte ancora arrivano in ritardo e non servono più a dire quel che volevano. Sono meccanismi di precisione le parole.
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
Le parole a volte si ingolfano, altre si consumano. Altre volte ancora arrivano in ritardo e non servono più a dire quel che volevano. Sono meccanismi di precisione le parole.
ManùManù added a quotation
Vorrei che mi aiutassi, se puoi, a prendere le parole metterle in fila ricomporre tutti i pezzi che sento frantumati e dispersi in ogni angolo del corpo. Vorrei ricostruire i frammenti come si ripara un oggetto rotto, prenderlo in mano e portarlo fuori da me. Per tenerlo accanto, portarlo in tasca, metterlo in borsa ma intero, tutto intero. Pensi che si possa farlo, scrivendo? Se fossi stata capace l'avrei fatto, ma non sono capace e non ero pronta. Ora sono pronta. Voglio mettere un punto. Segnare il passaggio. Sento che sarà facile, se riesco a raccontare ogni cosa.
ManùManù added a quotation
Vorrei che mi aiutassi, se puoi, a prendere le parole metterle in fila ricomporre tutti i pezzi che sento frantumati e dispersi in ogni angolo del corpo. Vorrei ricostruire i frammenti come si ripara un oggetto rotto, prenderlo in mano e portarlo fuori da me. Per tenerlo accanto, portarlo in tasca, metterlo in borsa ma intero, tutto intero. Pensi che si possa farlo, scrivendo? Se fossi stata capace l'avrei fatto, ma non sono capace e non ero pronta. Ora sono pronta. Voglio mettere un punto. Segnare il passaggio. Sento che sarà facile, se riesco a raccontare ogni cosa.