Millemondi Estate 1985 : 3 romanzi e 3 racconti di Murray Leinster
by Murray Leinster
(*)(*)(*)(*)( )(16)
Un aereo fantasma, i cui passeggeri sono scomparsi, atterra in un'isola del Pacifico. Una vecchia e malandata astronave terrestre arriva su un pianeta sconosciuto... Una lucente e minacciosa astronave aliena cala sulla Terra, spuntando gigantesca da dietro la Luna... Così cominciano, tipicamente, i tre romanzi raccolti in questo volume: perchè il grande Leinster nei suoi romanzi non s'ingombra mai di preamboli, ma viene immediatamente al dunque. Il volume d'altra parte comprende anche tre lunghi racconti; che cosa fa il grande Leinster nei suoi racconti, lunghi o brevi che siano? Ma è chiaro: fa esattamente lo stesso. INDICE L'ORRORE DI GOW ISLAND The Monster from Earth's End (1966) LA TERRA DEGLI UFFTS Lord of the Uffts (1964) I GREKS PORTANO DONI The Greks Bring Gifts (1976) LA STELLA NERA Rough Star (1966) CITTA' MORTA Dead City (1966) COLONIA VIETATA Combat Team (1966)

VM71's Review

VM71VM71 wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
Timeo danaos
Tre romanzi e tre racconti di fantascienza classica compongono questo Millemondi estivo. Leinster è un "artigiano" della SF: trame lineari, personaggi poco profondi, stile asciutto.

- L'ORRORE DI GOW ISLAND: qualche volta l'alieno non viene dallo spazio, e affrontarlo su un isola sperduta è arduo. Buon romanzo di avventura, il pezzo migliore della raccolta.

- LA TERRA DEGLI UFFTS: racconto lungo a metà tra fantascienza e fantasy, sembra una favola. Gli uffts, maialini senzienti e parlanti, aiutano il protagonista a cavarsi fuori dai guai su un pianeta al di fuori delle rotte commerciali.

- I GREKS PORTANO DONI: "Timeo danaos et dona ferentes", come scrivere un discreto romanzo partendo da una citazione letteraria. I Greks, in questo caso, sono alieni che arrivano sulla Terra.

- LA STELLA NERA, CITTA' MORTA, COLONIA VIETATA: trittico di racconti sui paradossi del viaggio nel tempo (i primi due) e sulla colonizzazione di un pianeta selvaggio (il terzo). Solo l'ultimo, a mio avviso, è degno di nota.
VM71VM71 wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
Timeo danaos
Tre romanzi e tre racconti di fantascienza classica compongono questo Millemondi estivo. Leinster è un "artigiano" della SF: trame lineari, personaggi poco profondi, stile asciutto.

- L'ORRORE DI GOW ISLAND: qualche volta l'alieno non viene dallo spazio, e affrontarlo su un isola sperduta è arduo. Buon romanzo di avventura, il pezzo migliore della raccolta.

- LA TERRA DEGLI UFFTS: racconto lungo a metà tra fantascienza e fantasy, sembra una favola. Gli uffts, maialini senzienti e parlanti, aiutano il protagonista a cavarsi fuori dai guai su un pianeta al di fuori delle rotte commerciali.

- I GREKS PORTANO DONI: "Timeo danaos et dona ferentes", come scrivere un discreto romanzo partendo da una citazione letteraria. I Greks, in questo caso, sono alieni che arrivano sulla Terra.

- LA STELLA NERA, CITTA' MORTA, COLONIA VIETATA: trittico di racconti sui paradossi del viaggio nel tempo (i primi due) e sulla colonizzazione di un pianeta selvaggio (il terzo). Solo l'ultimo, a mio avviso, è degno di nota.