Mio fratello
by Daniel Pennac
(*)(*)(*)(*)( )(43)
Poco tempo dopo la morte del fratello Bernard, Daniel Pennac allestisce una lettura scenica di un celebre racconto di Melville, "Bartleby lo scrivano". Per il personaggio di Bartleby, lui e Bernard avevano la medesima predilezione. Alternando le pagine dell’adattamento teatrale di Bartleby agli aneddoti su Bernard, ricordi affettuosi, divertenti o spietati e battute piene di humour, Daniel Pennac tratteggia il ricordo del fratello scomparso, vero e proprio complice, insostituibile compagno di vita. E mette contemporaneamente in luce una singolare affinità tra i due personaggi. Come Bartleby, Bernard era sempre più incline a ritrarsi deliberatamente dalla vita sociale, a un rifiuto categorico di aggravare l’entropia. Un singolare libro d'amore, insieme profondo, lucido e toccante.

All Quotations

6
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Oggi penso che all'epoca fosse già in arrivo il signor Parkinson, se non era addirittura già insediato in lui. Il suo primo pensiero, quando giunse la diagnosi, fu per la moglie: "Dice sempre che devo scuotermi un po', adesso sarà contenta".
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Oggi penso che all'epoca fosse già in arrivo il signor Parkinson, se non era addirittura già insediato in lui. Il suo primo pensiero, quando giunse la diagnosi, fu per la moglie: "Dice sempre che devo scuotermi un po', adesso sarà contenta".
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
TRATTO DA BARTLEBY MA no... quando l'idea di un omicidio destò in me qualche tentazione riguardo a Bartleby, subito la sgominai. Come? Semplicemnte ricordando il comandamento: "Amatevi gli uni con gli altri". Sì, fu questo a salvarmi. Una delle virtù della carità è di operare spesso come un grande principio di saggezza.
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
TRATTO DA BARTLEBY MA no... quando l'idea di un omicidio destò in me qualche tentazione riguardo a Bartleby, subito la sgominai. Come? Semplicemnte ricordando il comandamento: "Amatevi gli uni con gli altri". Sì, fu questo a salvarmi. Una delle virtù della carità è di operare spesso come un grande principio di saggezza.
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Le mie visie settimanali lo trovavano ogni volta più scheletrico. "Non è possibile, perdi un chilo al giorno! Va a finire che non troverò più nessuno". "Hai ragione. Cercherò di perdere mezzo chilo al giorno, così ci sarà sempre qualcuno".
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Le mie visie settimanali lo trovavano ogni volta più scheletrico. "Non è possibile, perdi un chilo al giorno! Va a finire che non troverò più nessuno". "Hai ragione. Cercherò di perdere mezzo chilo al giorno, così ci sarà sempre qualcuno".
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Un giorno mio fratello era nella torre di controllo e udì un pilota collaudatore dichiarare con voce tranquilla: "Vibrazioni. Amplitudine non verificabile. Non controllo più la cloche. Siamo fottuti. Precipitiamo. Viva la Francia!" Il viva la Francia era detto in tono pacato, su un aereo che si sfasciava in volo. Agli occhi di mio fratello non era scontato che ci si ostinasse a spedire l'umanità a diecimila metri di quota dentro mostri di ferraglia che svoutavano la Terra della sua energia fossile in un'aspirazione assordante. Quando viaggiavamo insieme su un aereo di linea, dopo l'atterraggio non diceva mai che eravamo arrivati, ma che l'avevamo scampata. Fatalismo sorridente.
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Un giorno mio fratello era nella torre di controllo e udì un pilota collaudatore dichiarare con voce tranquilla: "Vibrazioni. Amplitudine non verificabile. Non controllo più la cloche. Siamo fottuti. Precipitiamo. Viva la Francia!" Il viva la Francia era detto in tono pacato, su un aereo che si sfasciava in volo. Agli occhi di mio fratello non era scontato che ci si ostinasse a spedire l'umanità a diecimila metri di quota dentro mostri di ferraglia che svoutavano la Terra della sua energia fossile in un'aspirazione assordante. Quando viaggiavamo insieme su un aereo di linea, dopo l'atterraggio non diceva mai che eravamo arrivati, ma che l'avevamo scampata. Fatalismo sorridente.
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Un giorno in cui gli chiedevo quanto guadagnava, giusto per paragonare il mio primo stpendio di maestro precario ai suoi emolumenti di ingegnere, mio fratello rispose: "Anche troppo per quello che faccio, ma non abbastanza per quanto mi rompo le palle".
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
Un giorno in cui gli chiedevo quanto guadagnava, giusto per paragonare il mio primo stpendio di maestro precario ai suoi emolumenti di ingegnere, mio fratello rispose: "Anche troppo per quello che faccio, ma non abbastanza per quanto mi rompo le palle".
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
"O grande Bernard, fratello magnifico e venerato, vorresti acconsentire, dall'alto della tua sconfinata bontà, a posare lo sguardo sul misero vermiciattolo affamato che si prostra ai tuoi augusti piedi, e ti degneresti poi di approntargli una di quelle luculliane merende di cui tu solo hai il segreto, affinché possa placara la fame crudele che lo attanaglia?"
ARIEL81_franceARIEL81_france added a quotation
"O grande Bernard, fratello magnifico e venerato, vorresti acconsentire, dall'alto della tua sconfinata bontà, a posare lo sguardo sul misero vermiciattolo affamato che si prostra ai tuoi augusti piedi, e ti degneresti poi di approntargli una di quelle luculliane merende di cui tu solo hai il segreto, affinché possa placara la fame crudele che lo attanaglia?"