Momenti fatali
by Stefan Zweig
(*)(*)(*)(*)(*)(457)
In quattordici "miniature" Stefan Zweig attinge alla storia per raccontare alcuni passaggi decisivi nella vicenda dell'uomo: dalla caduta di Bisanzio, fra urla di turchi e di cristiani, al vagone piombato in cui Lenin attraversa la Germania con destinazione Pietrogrado e la rivoluzione bolscevica; da quell'unico uomo che a Waterloo provoca la disfatta napoleonica (e non è l'Imperatore) alla scoperta del Pacifico sui vascelli spagnoli. Dopo una prima edizione nel 1927, contenente cinque delle quattordici "miniature" presenti in questo volume, "Momenti fatali" uscì postumo nel 1943.

All Quotations

1 + 2 in other languages
AK-47AK-47 added a quotation
Il destino asseconda i violenti e gli oppressori. Per anni si sottomette a un singolo individuo, cui presta obbedienza cieca e servile: a Cesare come ad Alessandro o a Napoleone. Predilige infatti gli uomini dalla natura indomita, simile in qualche modo alla sua incoercibile potenza.
AK-47AK-47 added a quotation
Il destino asseconda i violenti e gli oppressori. Per anni si sottomette a un singolo individuo, cui presta obbedienza cieca e servile: a Cesare come ad Alessandro o a Napoleone. Predilige infatti gli uomini dalla natura indomita, simile in qualche modo alla sua incoercibile potenza.