Moscoviade
by Jurij Andruchovyc
(*)(*)(*)(*)( )(11)
"Moscoviade" è la cronaca dell'ultimo giorno della vita di un talento poetico dell'Ucraina occidentale, Otto von F., che si trova a Mosca negli ultimi anni di agonia della Perestrojka in un ostello per gli scrittori dell'Unione Sovietica. L'esperienza autobiografica, che evidentemente è la fonte di questo romanzo, viene filtrata e distillata in una narrazione, con un finale a sorpresa, nella quale l'autore ci mostra un volto della capitale russa del tutto inedito. Mosca - che è la vera protagonista del romanzo - è fotografata dall'occhio di un "allogeno", di un rappresentante di una delle tante "esotiche" nazionalità che componevano quello che l'autore chiama "l'Impero Sovietico".

Klava Bezdomnaja's Review

Klava BezdomnajaKlava Bezdomnaja wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Una lettura che ci fa comprendere tutto il subbuglio, la confusione e quel sentimento di vulnerabilità che circonda l'arrivo della catastrofe: la caduta del regime è vicina e inevitabile; fallisce il tentativo di riunire e rappresentare culture eterogenee, dell'unione fra i popoli.
Una lettura intensa, a tratti complessa, ma molto interessante.

Per saperne di più sulla traduzione:
lanotadeltraduttore.it/moscoviade.htm
Klava BezdomnajaKlava Bezdomnaja wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Una lettura che ci fa comprendere tutto il subbuglio, la confusione e quel sentimento di vulnerabilità che circonda l'arrivo della catastrofe: la caduta del regime è vicina e inevitabile; fallisce il tentativo di riunire e rappresentare culture eterogenee, dell'unione fra i popoli.
Una lettura intensa, a tratti complessa, ma molto interessante.

Per saperne di più sulla traduzione:
lanotadeltraduttore.it/moscoviade.htm

Comments

Mi ispira, grazie.
Mi ispira, grazie.