Nel mare ci sono i coccodrilli
by Fabio Geda
(*)(*)(*)(*)(*)(3,237)
Se nasci in Afghanistan, nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, può capitare che, anche se sei un bambino alto come una capra, e uno dei migliori a giocare a Buzul-bazi, qualcuno reclami la tua vita. Tuo padre è morto lavorando per un ricco signore, il carico del camion che guidava è andato perduto e tu dovresti esserne il risarcimento. Ecco perché quando bussano alla porta corri a nasconderti. Ma ora stai diventando troppo grande per la buca che tua madre ha scavato vicino alle patate. Così, un giorno, lei ti dice che dovete fare un viaggio. Ti accompagna in Pakistan, ti accarezza i capelli, ti fa promettere che diventerai un uomo per bene e ti lascia solo. Da questo tragico atto di amore hanno inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah Akbari e l'incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l'Iran, la Turchia e la Grecia. Un'odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l'ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso. Enaiatollah ha infine trovato un posto dove fermarsi e avere la sua età. Questa è la sua storia.

All Quotations

111 + 2 in other languages
MarcoMarco added a quotation
E dalla cornetta è uscito solo un respiro, ma lieve, e umido, e salato. Allora ho capito che stava piangendo anche lei. Ci parlavamo per la prima volta dopo otto anni, otto, e quel sale e quei sospiri erano tutto quello che un figlio e una madre possono dirsi, dopo tanto tempo. Siamo rimasti così, in silenzio, fino a quando la comunicazione si è interrotta.
MarcoMarco added a quotation
E dalla cornetta è uscito solo un respiro, ma lieve, e umido, e salato. Allora ho capito che stava piangendo anche lei. Ci parlavamo per la prima volta dopo otto anni, otto, e quel sale e quei sospiri erano tutto quello che un figlio e una madre possono dirsi, dopo tanto tempo. Siamo rimasti così, in silenzio, fino a quando la comunicazione si è interrotta.
MarcoMarco added a quotation
C'è un detto tra i talebani: ai tagiki il Tagikistan, agli uzbeki l'Uzbekistan, agli hazara il Goristan. Questo dicono. E Gor significa tomba.
MarcoMarco added a quotation
C'è un detto tra i talebani: ai tagiki il Tagikistan, agli uzbeki l'Uzbekistan, agli hazara il Goristan. Questo dicono. E Gor significa tomba.
MarcoMarco added a quotation
Uscire dal distretto o dalla provincia di Ghazni era estremamente pericoloso per noi (e dico era solo perché oggi non so com'è, ma non credo sia cambiato molto), perché tra talebani e pashtun, che non sono la stessa cosa, no, ma a noi hanno sempre fatto del male uguale, dovevi stare attento a chi incontravi.
MarcoMarco added a quotation
Uscire dal distretto o dalla provincia di Ghazni era estremamente pericoloso per noi (e dico era solo perché oggi non so com'è, ma non credo sia cambiato molto), perché tra talebani e pashtun, che non sono la stessa cosa, no, ma a noi hanno sempre fatto del male uguale, dovevi stare attento a chi incontravi.
MarcoMarco added a quotation
un desiderio bisogna sempre averlo davanti agli o come un asino una carota, e che è nel tentativo di soddisfare i nostri desideri che troviamo la forza di rialzarci, e che se un desiderio, qualunque sia, lo si tiene in alto, a una spanna dalla fronte, allora di vivere varrà sempre la pena
MarcoMarco added a quotation
un desiderio bisogna sempre averlo davanti agli o come un asino una carota, e che è nel tentativo di soddisfare i nostri desideri che troviamo la forza di rialzarci, e che se un desiderio, qualunque sia, lo si tiene in alto, a una spanna dalla fronte, allora di vivere varrà sempre la pena
MarcoMarco added a quotation
Tre cose non devi mai fare nella vita, Enaiat jan, per nessun motivo. La prima è usare le droghe. Ce ne sono che hanno un odore e un sapore buono e ti sussurrano alle orecchie che sapranno farti stare meglio di come tu potrai mai stare senza di loro. Non credergli. Promettimi che non lo farai. La seconda è usare le armi. Anche se qualcuno farà del male alla tua memoria, ai tuoi ricordi o ai tuoi affetti, insultando Dio, la terra, gli uomini, promettimi che la tua mano non si stringerà mai attorno a una pistola, a un coltello, a una pietra La terza è rubare. Ciò che è tuo ti appartiene, ciò che non è tuo no. I soldi che ti servono li guadagnerai lavorando, anche se il lavoro sarà faticoso. E non trufferai mai nessuno.
MarcoMarco added a quotation
Tre cose non devi mai fare nella vita, Enaiat jan, per nessun motivo. La prima è usare le droghe. Ce ne sono che hanno un odore e un sapore buono e ti sussurrano alle orecchie che sapranno farti stare meglio di come tu potrai mai stare senza di loro. Non credergli. Promettimi che non lo farai. La seconda è usare le armi. Anche se qualcuno farà del male alla tua memoria, ai tuoi ricordi o ai tuoi affetti, insultando Dio, la terra, gli uomini, promettimi che la tua mano non si stringerà mai attorno a una pistola, a un coltello, a una pietra La terza è rubare. Ciò che è tuo ti appartiene, ciò che non è tuo no. I soldi che ti servono li guadagnerai lavorando, anche se il lavoro sarà faticoso. E non trufferai mai nessuno.
MarcoMarco added a quotation
ho pensato a quelle due persone, il ragazzo di Venezia e la signora del treno per Torino, che mi erano piaciute tantissimo, entrambe, tanto da desiderare di abitare nello stesso Paese in cui abitavano loro.
MarcoMarco added a quotation
ho pensato a quelle due persone, il ragazzo di Venezia e la signora del treno per Torino, che mi erano piaciute tantissimo, entrambe, tanto da desiderare di abitare nello stesso Paese in cui abitavano loro.
MarcoMarco added a quotation
Come si trova un posto per crescere, Enaiat? Come lo si distingue da un altro? Lo riconosci perché non ti viene voglia di andare via. Certo, non perché sia perfetto. Non esistono posti perfetti. Ma esistono posti dove, per lo meno, nessuno cerca di farti del male.
MarcoMarco added a quotation
Come si trova un posto per crescere, Enaiat? Come lo si distingue da un altro? Lo riconosci perché non ti viene voglia di andare via. Certo, non perché sia perfetto. Non esistono posti perfetti. Ma esistono posti dove, per lo meno, nessuno cerca di farti del male.
MarcoMarco added a quotation
Io ero felicissimo, giuro. Scoppiavo di gioia che non ti dico. Avrei voluto urlare, ma non era il caso. E poi era tutto buio e non sapevo dove stavo andando, e non avevo né da bere né da mangiare, così mi sono subito calmato e ho capito che prima di poter dire che ce l'avevo fatta era meglio farcela fino alla fine.
MarcoMarco added a quotation
Io ero felicissimo, giuro. Scoppiavo di gioia che non ti dico. Avrei voluto urlare, ma non era il caso. E poi era tutto buio e non sapevo dove stavo andando, e non avevo né da bere né da mangiare, così mi sono subito calmato e ho capito che prima di poter dire che ce l'avevo fatta era meglio farcela fino alla fine.
MarcoMarco added a quotation
Dimmi qualcosa di più di questa signora. Descrivimi la sua casa. Perché? Come perché? A me interessa. Magari anche agli altri Non importa com'era la sua casa. Lei è chiunque. In che senso chiunque? Chiunque si comporti così.
MarcoMarco added a quotation
Dimmi qualcosa di più di questa signora. Descrivimi la sua casa. Perché? Come perché? A me interessa. Magari anche agli altri Non importa com'era la sua casa. Lei è chiunque. In che senso chiunque? Chiunque si comporti così.
MarcoMarco added a quotation
Dopo un po', nel pomeriggio, dopo che avevo fatto la doccia e tutto, quella nonna mi ha accompagnato alla stazione del pullman, mi ha fatto il biglietto (fatto da lei, si), mi ha dato cinquanta euro, in mano, dico, cinquanta euro, e mi ha salutato e se n'è andata. Certo, ho pensato, che c'è della gente davvero molto strana e gentile, al mondo
MarcoMarco added a quotation
Dopo un po', nel pomeriggio, dopo che avevo fatto la doccia e tutto, quella nonna mi ha accompagnato alla stazione del pullman, mi ha fatto il biglietto (fatto da lei, si), mi ha dato cinquanta euro, in mano, dico, cinquanta euro, e mi ha salutato e se n'è andata. Certo, ho pensato, che c'è della gente davvero molto strana e gentile, al mondo