Nomi, ethos, follia, «discordanze» negli scrittori siciliani tra Ottocento e Novecento. Con uno scritto su Giuseppe Sciuti pittore by Mario Tropea
Nomi, ethos, follia, «discordanze» negli scrittori siciliani tra Ottocento e Novecento. Con uno scritto su Giuseppe Sciuti pittore by Mario Tropea
Nomi, ethos, follia, «discordanze» negli scrittori siciliani tra Ottocento e Novecento. Con uno scritto su Giuseppe Sciuti pittore by Mario Tropea
Nomi, ethos, follia, «discordanze» negli scrittori siciliani tra Ottocento e Novecento. Con uno scritto su Giuseppe Sciuti pittore by Mario Tropea

Nomi, ethos, follia, «discordanze» negli scrittori siciliani tra Ottocento e Novecento. Con uno scritto su Giuseppe Sciuti pittore

by Mario Tropea
( )( )( )( )( )(0)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
C'è una possibilità di lettura interna, per così dire, di "letteratura siciliana" in sé, che si alimenta anche col gioco ironico e acuminato di rimandi, e con la riflessione degli stessi scrittori sulla loro opera, sulla loro cultura, sulla insularità di cui sembrano quasi lusingarsi. E c'è una linea più ampia, quella della storia e della "storicità" che involge comunque ogni prodotto, anche quello di particolare singolarità e elevatezza espresso nei libri dei nostri autori. Dentro questa intrigante, apparente ambiguità e contraddizione, vanno considerati alcuni dei maggiori scrittori siciliani cui vengono dedicati questi saggi.
Loading...