Pablo Escobar
by Juan Pablo Escobar
(*)(*)(*)( )( )(67)
Credevamo che fosse già stato detto tutto su Pablo Escobar, il più sanguinario e potente narcotrafficante di tutti i tempi, il settimo uomo più ricco del mondo all'apice del suo successo, ma nel leggere queste pagine ci si rende conto che le cose di cui eravamo a conoscenza finora erano soltanto storie narrate dall'esterno, mai dall'intimità del suo focolare. Le storie familiari sono fatte di silenzi, alle quali solo il trascorrere del tempo può concedere uno spazio. Ventitré anni dopo la morte del capo del cartello colombiano di Medellín, Juan Pablo Escobar, figlio di Pablo Escobar, torna nel passato per raccontare una versione inedita del padre, un uomo che era capace di compiere crudeltà indicibili e, allo stesso tempo, di amare molto la sua famiglia. Questo non è un libro scritto da un figlio che cerca di redimere suo padre, ma piuttosto il racconto delle conseguenze della violenza.

All Reviews

8
RaphRaph wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Deludente
Pensavo si trattasse di un libro più profondo, più rivelatore ma direi assolutamente di no; scritto in maniera normale ma sicuramente da poter evitare.
Marco Frediani86Marco Frediani86 wrote a review
(*)(*)( )( )( )
L'inizio è pessimo, a nessuno frega nulla della famiglia di Escobar dopo la sua morte, migliora quando parla di Pablo, ma la morte viene liquidata in tipo mezza pagina. Inoltre trovo assurdo che un ragazzino di 10/15 anni parli in modo tanto forbito e anche gli stessi trafficanti, che hanno a malapena la quinta elementare mostrano proprietà di linguaggio incredibili. Il figlio cerca di passare sempre per innocente, così come la madre, ma sono stati complici. Guardate anzi Narcos e leggete questo libro solo se siete mega appassionati.
Alessandro FerrettiAlessandro Ferretti wrote a review
(*)( )( )( )( )
Uno dei peggiori libri che io abbia mai letto. Sciatto nella forma, nella scrittura e nella narrazione- Un'accozzaglia di affermazioni autodifensive sul ruolo di paciere del figlio del più odiato narcotrafficantye del secolo scorso. Non c'è un momento in cui il racconto ispiri empatia o almeno un minimo di pietà. Orribile, da cestinare.
ChángjǐnglùChángjǐnglù wrote a review
una presa in giro
il titolone parla la vera storia di pablo escobar raccontata dal figlio. porcheria 1 - scritto malissimo 2 - parla del figlio 3 - parla del figlio poverino che vogliono uccidere e che deve pagare i debiti di guerra del padre 4 - della nonna, della mamma, della fidanzata, della zia, della guardia del corpo di papino ... esattamente quando si parla di Escobar... una vera presa in giro della casa editrice. preso a 0,99euro su amazon. senza pietà lo cancello dal mio kindle
AntmeccAntmecc wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
...Libro contenente notizie di cronaca nera; troppo pesante nei primi capitoli e, in alcuni casi, eccessivamente ripetitivo; si poteva fare di meglio.
Jacky LondonJacky London wrote a review
Ho trattenuto a stento il vomito...
Il libro fa veramente defecare. E' scritto male, e tradotto ancora peggio. La quantità di errori, anche banali, è sconcertante. Più che la storia di Pablo Escobar sembra la storia encomiastica del frignone viziato del figlio. Un grassoccio imberbe, inadatto a qualsiasi circostanza... In particolare mi ha fatto ridere, per non piangere, la parte in cui narra delle inevitabili seccature conseguite alla morte del padre. Ossia, quando i parenti serpenti, da una parte, ed il resto della Banda Bassotti dei narcos, dall'altra, hanno fatto a gara nel sottrarre alla famiglia Escobar quanti più beni possibili. Senza distinzione tra immobili e mobili (mobilio e quadri compresi...), della serie "E' tempo di scannare il maiale! Ecco le regole!" Leggere questo libro fa veramente girare le palle, soprattutto se si pensa ai soldi buttati nel cesso per comprarlo... Sconsigliatissimo!
effecieffeci wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Anche se un'editing più attento lo avrebbe reso certamente migliore (son d'accordo con la recensione precedente a proposito dell'inizio troppo lungo, cui aggiungo che ci sono passaggi della vita di Escobar poco chiari e altri troppo frettolosi), ho letto con interesse questa importante biografia. Il punto di vista del figlio ne è sicuramente la forza, perché effettivamente è l'unico punto di vista interno di una biografia su cui molti hanno scritto senza però mai cogliere l'aspetto più intimo del celebre criminale. Lettura consigliata a chi ha visto (o si sta apprestando a vedere) NARCOS, le prime due stagioni della serie tv che raccontano la medesima vicenda.
james_bondjames_bond wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Se l'autore avesse eliminato la prima parte (un buon 20% che non ha molta attinenza con la storia) oppure l'avesse messa alla fine in forma di epilogo (ovviamente alleggerita) avrei dato tre stelle, così invece il libro parte veramente male al punto che ero tentato di abbandonarlo. Poi improvvisamente comincia il racconto della vita di Pablo Escobar e allora la cosa si fa interessante.