Pranzi di famiglia
by Romana Petri
(*)(*)(*)(*)( )(116)
A fine novembre, con il cielo di Lisbona carico di pioggia, Vasco Dos Santos chiude la sua galleria in Travessa dos Fieis de Deus sempre più tardi. Non ha alcuna voglia di tornare a casa da sua sorella Rita, divenuta ormai intrattabile. Nata deforme e, grazie al coraggio e alla tenacia della madre Maria do Ceu, «ricostruita» attraverso una lunga e dolorosa serie di operazioni, Rita è ormai costantemente in preda all'ira. La morte di sua madre, dell'unica persona capace di preservare l'armonia familiare, ha inasprito oltre ogni misura i suoi rapporti non soltanto con Vasco, ma anche con la sorella Joana, la cui bellezza è così abbagliante da risultare dolorosa, e con il padre Tiago, che anni prima, per sfuggire alla tragedia della figlia, ha abbandonato la famiglia e si è legato a Marta, una donna rancorosa che lo spinge a recidere ogni legame con il suo passato. Tuttavia, da uomo pragmatico quale è, Tiago ha trovato un modo per mantenere un, seppur fragile, contatto con i figli: la domenica, ogni domenica della sua vita, la dedica al pranzo con loro. Una cosa frettolosa, niente di troppo familiare. Un flebile omaggio alla volontà di Maria do Ceu di tenere uniti i figli. È in uno di questi pranzi che i tre fratelli si ritrovano a condividere una scoperta sorprendente: nessuno di loro conserva ricordi del passato. Perché hanno rimosso tutto? La loro vita è stata infelice al punto da volerla dimenticare quasi completamente? Spetterà a Rita ricostruire la storia della famiglia attraverso i documenti ufficiali emersi dagli archivi di Stato, scoprendo una realtà ben diversa da quella che Maria do Ceu aveva raccontato. Nel frattempo, a turbare ulteriormente gli «squilibri» di questa complicata famiglia portoghese sarà l'arrivo di Luciana Albertini, un'eccentrica, visionaria pittrice italiana che farà breccia nel cuore di Vasco.

All Quotations

9
donatelladonatella added a quotation
Nasci in tipo di vita, e quella è responsabile di te, diventi quello che vuole lei. Le persone non cambiano perché il loro passato resta lo stesso, possono modificarsi leggermente, in apparenza, ma con un grande sforzo di concentrazione. Appena si distraggono tornano quello che erano.
donatelladonatella added a quotation
Nasci in tipo di vita, e quella è responsabile di te, diventi quello che vuole lei. Le persone non cambiano perché il loro passato resta lo stesso, possono modificarsi leggermente, in apparenza, ma con un grande sforzo di concentrazione. Appena si distraggono tornano quello che erano.
federcastfedercast added a quotation
Da noi si può pensare qualsiasi cosa , ma non bisogna dirla , bisogna invece mettere un silenzio sopra l’altro , farne una montagna così alta che di scalarla non andrà più a nessuno
federcastfedercast added a quotation
Da noi si può pensare qualsiasi cosa , ma non bisogna dirla , bisogna invece mettere un silenzio sopra l’altro , farne una montagna così alta che di scalarla non andrà più a nessuno
federcastfedercast added a quotation
La verità del dolore è il suo continuo ritorno.
federcastfedercast added a quotation
La verità del dolore è il suo continuo ritorno.
federcastfedercast added a quotation
Era il suo modo per cercare un equilibrio. La pulizia come risarcimento.
federcastfedercast added a quotation
Era il suo modo per cercare un equilibrio. La pulizia come risarcimento.
federcastfedercast added a quotation
Avrebbero potuto abbracciarsi, dirsi che erano fratelli e si volevano bene, invece come sempre dominò il silenzio. Troppi pensieri e mai nemmeno una parola.
federcastfedercast added a quotation
Avrebbero potuto abbracciarsi, dirsi che erano fratelli e si volevano bene, invece come sempre dominò il silenzio. Troppi pensieri e mai nemmeno una parola.
federcastfedercast added a quotation
Qui (a Roma) i tramonti sono lunghe agonie
federcastfedercast added a quotation
Qui (a Roma) i tramonti sono lunghe agonie
federcastfedercast added a quotation
I portoghesi sono tristi e accettano di esserlo. (...) Un tempo eravamo un popolo molto potente, ma poi abbiamo perso l'impero e non siamo stati capaci di costruire molto altro. Ci siamo ripiegati su noi stessi. In fondo è questo il senso della parola "saudade". E' il rimpianto di una ricchezza perduta.
federcastfedercast added a quotation
I portoghesi sono tristi e accettano di esserlo. (...) Un tempo eravamo un popolo molto potente, ma poi abbiamo perso l'impero e non siamo stati capaci di costruire molto altro. Ci siamo ripiegati su noi stessi. In fondo è questo il senso della parola "saudade". E' il rimpianto di una ricchezza perduta.
Lamicianera🐱Lamicianera🐱 added a quotation
"È solo il momento degli addii ad essere difficile. Poi la vita prende il sopravvento."
Lamicianera🐱Lamicianera🐱 added a quotation
"È solo il momento degli addii ad essere difficile. Poi la vita prende il sopravvento."
Paola Rinaldi @pippipaoliPaola Rinaldi @pippipaoli added a quotation
Tienimi in vita, regalami una memoria inalterabile e rendimi immortale
Paola Rinaldi @pippipaoliPaola Rinaldi @pippipaoli added a quotation
Tienimi in vita, regalami una memoria inalterabile e rendimi immortale