Shopping con Jane Austen
by Laurie V. Rigler
(*)(*)(*)(*)( )(504)
Courtney Stone vive a Los Angeles, ha un fidanzato con cui sta finalmente per convolare a nozze ed è un'incallita lettrice di Jane Austen. Quando sorprende il suo promesso sposo con un'altra, l'unica cura al suo dolore sono la vodka ghiacciata e una copia di "Orgoglio e pregiudizio", che inizia a rileggere prima di sprofondare in un sonno consolatore. Al risveglio è a dir poco disorientata: non si trova più nel suo appartamento del Ventunesimo secolo, e neppure nel suo corpo, ma nella sontuosa stanza di una magione inglese e nei panni di una signorina dell'era della Reggenza. A dispetto di ogni spiegazione logica, Courtney non solo è intrappolata nella vita di un'altra donna, ma è costretta a fingere di essere davvero lei, e a fare i conti con una realtà ben diversa da quella cui è abituata. Neppure il folle amore per Jane Austen l'ha preparata ai vasi da notte e alle luride locande dell'Inghilterra del Diciannovesimo secolo, per non parlare della realtà di essere una single alle prese con accompagnatori soffocanti, seduttori sprovvisti di preservativo e commenti malevoli sulla sua condizione di zitella. Ma Courtney scopre però che la nuova identità ha anche dei vantaggi e incomincia ad apprezzare le "passeggiate nel boschetto" e le sale da tè, le feste da ballo e i pomeriggi di "shopping" dal sarto. Quando poi entra in scena l'enigmatico Mr. Edgeworth, tanto simile al Mr. Darcy della sua eroina Elizabeth, le cose si fanno proprio interessanti...

Gattogatto's Quotes

GattogattoGattogatto added a quotation
E' stato allora che ho deciso di ordinare una pizza gigante con vongole e aglio e di rileggere Orgoglio e pregiudizio. Mi sarei curata con grassi, carboidrati e Jane Austen, la mia droga preferita, la mia fedele compagna in ogni delusione amorosa, ogni dispiacere, ogni crisi. Gli uomini vanno e vengono, ma Jane Austen c'è sempre. In salute e in malattia, in ricchezza e in povertà, finché morte non ci separi.
35
GattogattoGattogatto added a quotation
E' stato allora che ho deciso di ordinare una pizza gigante con vongole e aglio e di rileggere Orgoglio e pregiudizio. Mi sarei curata con grassi, carboidrati e Jane Austen, la mia droga preferita, la mia fedele compagna in ogni delusione amorosa, ogni dispiacere, ogni crisi. Gli uomini vanno e vengono, ma Jane Austen c'è sempre. In salute e in malattia, in ricchezza e in povertà, finché morte non ci separi.
35