Sospetto e sentimento
by Carrie Bebris
(*)(*)(*)(*)( )(335)
È l'estate del 1813 e i coniugi Darcy, appena celebrate le nozze, devono privarsi loro malgrado della tranquilla intimità di Pemberley per tuffarsi nella vita di società londinese insieme con Kitty, sorella minore di Elizabeth, in cerca di marito. Quando la scelta ricade su Harry Dashwood, giovane di ricche sostanze e ottima reputazione, la famiglia Bennet è ben lieta di annunciare il fidanzamento. Troppo presto, tuttavia, dal momento che di lì a poco, e in modo del tutto inatteso e inspiegabile, il giovane gentiluomo rivela una natura diabolica e perversa: gioco d'azzardo, dubbie frequentazioni, eccessi d'ogni sorta, persino pratiche esoteriche all'interno di una setta satanica sono i suoi passatempi. Ma Darcy ed Elizabeth non amano fidarsi delle apparenze. Troppi i misteri che avvolgono questa storia per non solleticare la loro curiosità: cos'ha a che fare con la trasformazione del giovane l'antico specchio da cui lui non si separa mai e le cui origini sembrano risalire a tempo immemorabile? Qual è la ragione del repentino e sorprendente invecchiamento di Harry? Chi si cela in realtà dietro le sue mentite spoglie? Mistero e paranormale s'intrecciano di nuovo e sfidano Mr. e Mrs. Darcy, i novelli sposi investigatori, a risolvere un puzzle quasi impossibile.

My Tea Room's Review

My Tea RoomMy Tea Room wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
LETTURA SPENSIERATA
Questo libro è innegabilmente molto piacevole. La storia ricorda ( almeno a me ha ricordato) certe atmosfere de Il ritratto di Dorin Grey e della letteratura inglese gotica ottocentesca in genere, oltre che alla Austen, dalla quale ovviamente l'autrice parte.
E secondo me sta proprio qui il difetto: perché dare un seguito ad Orgoglio e pregiudizio a tutti i costi? La risposta è: vende.
Già perché a tutte quelle persone a cui è piaciuto il romanzo della Austen ( anche la sottoscritta si aggiunge) è sicuramente capitato di fantasticare sulla vita di Darcy ed Elizabeth dopo il loro matrimonio, dunque come non accogliere con curiosità e delizia una serie intera di libri dedicati ( questo è il secondo) alle loro avventure post matrimonio? Il che è perfettamente coerente con un tipo di editoria creata più per divertire che per riflettere.
Insomma lasciatemelo dire 'una furbata' riuscita e sicuramente degna di essere letta per passare qualche ora di svago senza pretendere la profondità di cui sono invece ricchi i romanzi austeniani.
My Tea RoomMy Tea Room wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
LETTURA SPENSIERATA
Questo libro è innegabilmente molto piacevole. La storia ricorda ( almeno a me ha ricordato) certe atmosfere de Il ritratto di Dorin Grey e della letteratura inglese gotica ottocentesca in genere, oltre che alla Austen, dalla quale ovviamente l'autrice parte.
E secondo me sta proprio qui il difetto: perché dare un seguito ad Orgoglio e pregiudizio a tutti i costi? La risposta è: vende.
Già perché a tutte quelle persone a cui è piaciuto il romanzo della Austen ( anche la sottoscritta si aggiunge) è sicuramente capitato di fantasticare sulla vita di Darcy ed Elizabeth dopo il loro matrimonio, dunque come non accogliere con curiosità e delizia una serie intera di libri dedicati ( questo è il secondo) alle loro avventure post matrimonio? Il che è perfettamente coerente con un tipo di editoria creata più per divertire che per riflettere.
Insomma lasciatemelo dire 'una furbata' riuscita e sicuramente degna di essere letta per passare qualche ora di svago senza pretendere la profondità di cui sono invece ricchi i romanzi austeniani.