Sospetto e sentimento
by Carrie Bebris
(*)(*)(*)(*)( )(335)
È l'estate del 1813 e i coniugi Darcy, appena celebrate le nozze, devono privarsi loro malgrado della tranquilla intimità di Pemberley per tuffarsi nella vita di società londinese insieme con Kitty, sorella minore di Elizabeth, in cerca di marito. Quando la scelta ricade su Harry Dashwood, giovane di ricche sostanze e ottima reputazione, la famiglia Bennet è ben lieta di annunciare il fidanzamento. Troppo presto, tuttavia, dal momento che di lì a poco, e in modo del tutto inatteso e inspiegabile, il giovane gentiluomo rivela una natura diabolica e perversa: gioco d'azzardo, dubbie frequentazioni, eccessi d'ogni sorta, persino pratiche esoteriche all'interno di una setta satanica sono i suoi passatempi. Ma Darcy ed Elizabeth non amano fidarsi delle apparenze. Troppi i misteri che avvolgono questa storia per non solleticare la loro curiosità: cos'ha a che fare con la trasformazione del giovane l'antico specchio da cui lui non si separa mai e le cui origini sembrano risalire a tempo immemorabile? Qual è la ragione del repentino e sorprendente invecchiamento di Harry? Chi si cela in realtà dietro le sue mentite spoglie? Mistero e paranormale s'intrecciano di nuovo e sfidano Mr. e Mrs. Darcy, i novelli sposi investigatori, a risolvere un puzzle quasi impossibile.

Monica ( ora anche su Goodreads)'s Review

(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
Forse ho bacchettato un po’ troppo la povera scrittrice dopo la lettura del primo libro, ma questo mi è sicuramente piaciuto.
Chi mai si sarebbe aspettato di assistere all’incontro fra Lizzy ed Elinor e scoprirle amiche, di vedere i Darcy e i Ferrars seduti nello stesso salotto intenti a conversare? Forse persino Jane Austen sarebbe stata lieta di vedere i suoi personaggi incontrarsi ed intrecciare le loro esistenze in modo così sopraffino.
I tempi storici sono chiariti alla fine del romanzo dall’autrice, ma in ogni caso sembra strano vedere Elinor particolarmente più vecchia di Lizzy (circa quarantenne) e con una prole sostenuta, così come Marianne, mentre Jane Bingley è in attesa del suo primo figlio.
(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
Forse ho bacchettato un po’ troppo la povera scrittrice dopo la lettura del primo libro, ma questo mi è sicuramente piaciuto.
Chi mai si sarebbe aspettato di assistere all’incontro fra Lizzy ed Elinor e scoprirle amiche, di vedere i Darcy e i Ferrars seduti nello stesso salotto intenti a conversare? Forse persino Jane Austen sarebbe stata lieta di vedere i suoi personaggi incontrarsi ed intrecciare le loro esistenze in modo così sopraffino.
I tempi storici sono chiariti alla fine del romanzo dall’autrice, ma in ogni caso sembra strano vedere Elinor particolarmente più vecchia di Lizzy (circa quarantenne) e con una prole sostenuta, così come Marianne, mentre Jane Bingley è in attesa del suo primo figlio.