Valter Buio n. 7
by Alessandro Bilotta, Francesco Bonanno, Ivan Vitolo
(*)(*)(*)(*)( )(38)
Cosa fa a Roma Cornelio Bizzarro, scrittore noir di successo in crisi creativa? Insegue come sempre i demoni dell’anima. Questa volta si sono manifestati sotto forma di uno strano invito in cui si trova coinvolto anche Valter Buio. E chi meglio di uno psicanalista per impedire che le proprie ossessioni prendano il sopravvento? Ma dietro il loro incontro sembra esserci una mente superiore che sta architettando un inquietante progetto. Sotto gli echi della guerra che buona parte del mondo sta combattendo, Valter e Cornelio arrivano a chiedersi se sono pedine mosse da qualcuno o semplicemente due personaggi dei fumetti.

All Reviews

5
Federico DamonteFederico Damonte wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
Una prova di mestiere
Se il numero 5 era un grande esercizio di stile da parte Di Bilotta, questo numero è invece una testimonianza della sua professionalità. Dario Gulli, in quanto editor, dovrebbe cercare di far crescere la serie numero dopo numero e aiutare l'autore a conquistare un suo pubblico, tramite il suo personaggio. Ma siamo in Italia, e da buon editor italiano Gulli prova a rovinare tutto con la sconsiderata richiesta di inserire Cornelio nella storia. Non ci vuole un genio a capire che l'horror (alquanto scontato, a quel che ho visto) di Cornelio semplicemente non è compatibile con le premesse narrativa di Valter Buio: i fantasmi di Bilotta non possono essere mostri sanguinari, devono essere come noi, altrimenti crolla tutto l'interesse delle loro storie. Anche il meccanismo usato per unire i due personaggi lascia molto a desiderare: il discorso meta-narrativo, l'idea che cornelio scopra di essere solo un personaggio non c'azzecca molto con l'universo di valter buio. Di nuovo, Buio e i suoi amici, i suoi familiari, devono essere reali, altrimenti perché dovremmo commuoverci per loro? quando il padre di buio muore, il lettore deve pensare che muore una persona vera, altrimenti la storia non regge. Nonostante tutto questo, Bilotta sforna una grande storia, solo in parte mortificata dalla ingombrante presenza di Cornelio. Il risultato non è perfetto, ma in questi casi non contano i dettagli, conta che lo storia funzioni, e funziona perfettamente. Resta il rimpiante di sapere che la storia di gabri e suo padre sarebbe stata molto più bella senza un'inutile cornelio, ma in compenso abbiamo una purissima dimostrazione di mestiere, nel senso migliore della parola. Quattro stelle a Bilotta e una a Gulli - con la speranza che serva di lezione!
Francesco GalloneFrancesco Gallone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Una stellina in più, a questo numero, la assegno perchè almeno una volta mi ha preso in contropiede (quando si scopre di chi è figlio chi) e mi ha emozionato (quando Valter vede il fantasma che tutti non vedono). Poi, sì, quale sia il fantasma si capisce subito, ma fa niente, perchè il crossover NON è gratuito (evento eccezionale soprattutto nello stivale), perchè la storia non è banale, perchè le 96 pagine emozionano e non annoiano mai, e sì, non è per niente male Valter Buio, anche se ha un nome (volutamente) ridicolo, forse è il miglior fumetto che esce in edicola, anzi senz'altro, e sia ringraziato Dio che è una miniserie, garanzia di qualità, di non gratuità della narrazione, di non mercificazione dei mondi immaginari. Grazie signor Bilotta.
(*)(*)(*)(*)( )
Dal timore di un crossover bislacco...
...alla soddisfazione di leggere un team-up metafumettistico molto benriuscito, che conferma e rafforza tutte le impressioni positive suscitate da questa nuova (purtroppo mini) serie.
(*)(*)(*)(*)( )
Triste
Non conoscevo Cornelio Bizzarro se non per sentito dire, qui sembra una creatura sperduta, malinconica, diplomatica, rassegnata alle cose più strane. L'incontro con l'altrettanto disincantato Valter regge, il cross over è spunto per una storia di forte impatto che sfrutta anche il metafumetto. Il tempo di guerra sono i giorni nostri, dove truppe "di pace" agiscono in nazioni a rischio e dove qualche ragazzo/uomo non tornerà a casa. Una storia forte su chi resta, mi ha commosso e colpito.
BiRuBiRuBiRuBiRu wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Pensavo nella solita manfrina, una marchetta per pubblicizzare le due serie... invece...altro grandissimo numero. Valter Buio si sta dimostrando una grandissima serie.