Yossl Rakover si rivolge a Dio
by Zvi Kolitz
(*)(*)(*)(*)(*)(241)
Nel settembre 1946 una rivista di Buenos Aires in lingua yiddish pubblicava questo libro presentandolo come l'ultimo messaggio scritto da un combattente del ghetto di Varsavia mentre il cerchio della morte si stringeva intorno a lui. Pochi conoscevano allora con precisione la storia della rivolta ebraica a Varsavia e della atroce tragedia che con essa si consumò, ma subito il testo dell'ignoto combattente, che, simile a un nuovo Giobbe, chiama in causa il Signore e il suo silenzio di fronte al trionfo dell'orrore, cominciò una lunga e singolare peregrinazione per il mondo, giungendo in Israele e in Germania. Quando il vero autore si fece vivo presentandosi come ebreo lituano emigrato in Palestina allo scoppio della guerra, iniziarono grandi dispute.

Isairon's Quotes

IsaironIsairon added a quotation
“Che cosa significa questa sofferenza degli innocenti? Non testimonia forse di un mondo senza Dio, di una terra dove l'uomo soltanto è la misura del Bene e del Male? La reazione più semplice, la più comune sarebbe una una scelta di ateismo. E sarebbe anche la più giusta per tutti coloro a cui un Dio un po' elementare ha finora distribuito premi, inflitto sanzioni o perdonato errori e che, nella sua bontà, ha trattato gli uomini da eterni bambini. Ma che demone ottuso, che strano mago avete dunque insediato nel vostro cielo voi che, oggi, lo definite deserto? E perché sotto un cielo vuoto cercate ancora un mondo sensato e buono?"
86
IsaironIsairon added a quotation
“Che cosa significa questa sofferenza degli innocenti? Non testimonia forse di un mondo senza Dio, di una terra dove l'uomo soltanto è la misura del Bene e del Male? La reazione più semplice, la più comune sarebbe una una scelta di ateismo. E sarebbe anche la più giusta per tutti coloro a cui un Dio un po' elementare ha finora distribuito premi, inflitto sanzioni o perdonato errori e che, nella sua bontà, ha trattato gli uomini da eterni bambini. Ma che demone ottuso, che strano mago avete dunque insediato nel vostro cielo voi che, oggi, lo definite deserto? E perché sotto un cielo vuoto cercate ancora un mondo sensato e buono?"
86

Comments

"Amare la Torah più di Dio" di Emmanuel Lévinas
"Amare la Torah più di Dio" di Emmanuel Lévinas