FrancaB
213

Reviews

0

Quotations

0

Notes

FrancaB

In questi scaffali inserisco i libri che leggo a partire da Settembre 2007. Mancano i precedenti :-)

Sep 11, 1971

Milano, Italy

Anobian since May 28, 2007

57Following124Followers

FrancaB's Activity

FrancaB
FrancaB added to library
In viaggio con August
by Catherine Ryan Hyde
(*)(*)(*)(*)( )(75)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Muri maestri
by Michela Monferrini
(*)(*)(*)( )( )(7)

Have it in their library

Is reading it right now

Review

Have it in their library

Is reading it right now

Review

FrancaB
FrancaB added to library
Spillover
by David Quammen
(*)(*)(*)(*)(*)(663)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
La donna della domenica
by Carlo Fruttero, Franco Lucentini
(*)(*)(*)(*)(*)(3,070)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
La figlia del reverendo
by George Orwell
(*)(*)(*)(*)( )(122)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Da animali a dèi
by Yuval Noah Harari
(*)(*)(*)(*)(*)(1,486)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Il sentiero degli dei
by Wu Ming 2
(*)(*)(*)(*)( )(33)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
I testamenti
by Margaret Atwood
(*)(*)(*)(*)( )(639)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Un dolore così dolce
by David Nicholls
(*)(*)(*)(*)( )(139)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Un uomo giusto
by Elena Stancanelli
(*)(*)(*)( )( )(95)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Ti chiamo domani
by Rita Petruccioli
(*)(*)(*)(*)( )(50)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

FrancaB
FrancaB added to library
Patria
by Fernando Aramburu
(*)(*)(*)(*)(*)(1,749)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
The Four - I padroni
by Scott Galloway
(*)(*)(*)(*)( )(13)

Have it in their library

Is reading it right now

Review

Have it in their library

Is reading it right now

Review

FrancaB
FrancaB wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Se siete dei lettori vi sarà capitato che qualcuno vi chiedesse che tipo di libri preferiate leggere. Ne ho conosciuti pochissimi che rispondono con un genere preciso. La risposta più frequente è: "Ah guarda, leggo di tutto". È una risposta in buona fede ma spesso non corrisponde a verità. Io, per esempio, che mi sono dichiarata onnivora in parecchie occasioni, non inizierei neanche per sbaglio un libro che promette storie d'amore e buoni sentimenti, storco il naso di fronte ai fantasy e ai libri comici, non mi fido della roba appena pubblicata, non apro un libro di poesie da decenni. Mi sarei dichiarata allergica anche ai libri western, se mai avessi saputo che un tale genere esistesse anche per i romanzi. Ma è buona abitudine, ogni tanto, iniziare un libro a caso senza leggere la quarta di copertina. Landsome Dove era in una manciata di ebook che mi aveva passato un'amica. Venivo da un periodo di soli saggi e avevo voglia di un romanzo. Ne ho pescato uno a caso. Porca miseria che culo! Da tempo una storia e i suoi personaggi non mi inseguivano così pretendendo la mia attenzione. La storia è lunga, il libro ha tante, tantissime pagine (non guardatelo, il cartaceo, se seguite in genere diete frugali). Anche i personaggi sono numerosi ma così ben caratterizzati che non li si può confondere. Quello di cui ho avuto bisogno è consultare Google maps in più occasioni, ma credo sia più un limite mio che una reale necessità. Di cosa parla il libro? Di un gruppo di cowboys che, guidati da due ex rangers, rubano una mandria in Messico e la portano fino nel Montana, cinque stati più su, perché hanno sentito dire che là i pascoli sono buoni. I mediocri muoiono in modo normale, di malattia o in battaglia. Quelli bravi invece sopravvivono a qualunque tragedia per morire poi in modi davvero stupidi. Ci sono anche tre donne in questo romanzo: la puttana del saloon bella e tostissima, il vecchio amore di uno dei ranger che si è sposata con un inetto per allevare cavalli in un ranch sperduto e una stronza cretina che vabbeh, è stronza e cretina. Anche tra gli uomini, va detto, si trovano ben rappresentate tutte le sfumature dall'intelligenza all'idiozia. Me l'avessero detta così non avrei neanche letto la prima di quelle 937 pagine (ops, l'ho detto). E mi sarei persa uno dei romanzi più belli che io abbia letto negli ultimi anni. Nelle prime pagine incontri Augustus che non sta zitto un attimo, l'ombroso capitano Call, il giovane Newt, il nero Deets, lo spilungone Pea Eye. E in men che non si dica ti ritrovi con il culo su un cavallo a cercare di tenere insieme la mandria, a temere gli indiani, a piangere per i compagni che si lasciano per strada, a perdere la speranza in una tempesta e a ritrovarla con il primo raggio di sole. L'autore Larry McMurtry aveva pensato a questa storia come sceneggiatura per un film con John Wayne, all'inizio degli anni Settanta. Poi non se n'è fatto niente ma da quell'idea ha pensato bene di tirarci fuori questo romanzo con il quale ha vinto il premio Pulitzer nel 1986. Poi ha vinto anche l'Oscar per la sceneggiatura di Brokeback Mountain, ma questa è un'altra storia. Ora perdonatemi, ma vorrei togliermi un po' di polvere, lasciare un fiore su una tomba vicino a un fiume del Texas e poi convincere Call a tornare indietro che c'è una cosa importante che deve trovare il coraggio di dire. (che storia, ragazzi, che storia!!!)
FrancaB
FrancaB wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Ho impiegato molto tempo per leggerlo, quasi due mesi: perché era pesante da portare in giro, perché in contemporanea stavo leggendo altro, perché non ero sempre dell'umore giusto. Ma non ho mai pensato, neanche per un minuto, di abbandonarlo. Le biografie non sono un genere che riesca di solito a incuriosirmi. A questa sono arrivata passando da un altro libricino ("Maria Antonietta e lo scandalo della collana" di Benedetta Craveri: leggetelo, è brevissimo, e magari fa venir voglia anche a voi di saperne di più) che rimandava a questo. Zweig per me è "quello degli scacchi", ma qui l'ho scoperto bravo biografo. Non sono in grado di giudicare la sua ricostruzione storica. Di certo è eccellente nel dipingere il ritratto di una bambina vivace e incapace di seguire le regole, che diventa moglie adolescente di un moscio futuro re di Francia, che diventa regina continuando a giocare e che solo nella sventura diventa una gran donna. All'inizio ti sembra la cuginetta insopportabile, poi la rivale ricca a cui va sempre tutto bene senza che debba mai versare una lacrima o una goccia di sudore. Ma non è una sciocca, Maria Antonietta, proprio no. Viziata, sì, arrogante, superficiale, chiusa nel suo mondo dorato. Finché la vita vera non la viene a cercare: in quel momento lei è incredibilmente pronta. Accetta il conto e lo paga fino in fondo, senza un lamento, senza mai abbassare lo sguardo. "Una vita involontariamente eroica" recita il sottotitolo. E da quello che viene raccontato non è difficile immaginare che Maria Antonietta tutto avrebbe voluto tranne che diventare regina di Francia. La si odia un po' mentre avanza altezzosa nei saloni di Versailles, mentre detta moda con pettinature sontuose e sperpera le ricchezze del regno. Ma alla fine, credetemi, le vorrete bene. (se avete un Kindle e Amazon prime potete scaricarlo gratuitamente)
FrancaB
FrancaB added to library
Creiamo cultura insieme
by Irene Facheris
(*)(*)(*)(*)( )(54)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Lonesome Dove
by Larry McMurtry
(*)(*)(*)(*)(*)(336)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Lonesome Dove
by Larry McMurtry
(*)(*)(*)(*)(*)(336)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Maria Antonietta
by Stefan Zweig
(*)(*)(*)(*)(*)(372)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Cosa resta di noi
by Giampaolo Simi
(*)(*)(*)(*)( )(410)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
Andromeda
by Michael Crichton
(*)(*)(*)(*)( )(1,717)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
La commedia umana
by William Saroyan
(*)(*)(*)(*)( )(696)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

FrancaB
FrancaB added to library
L'educazione
by Tara Westover
(*)(*)(*)(*)(*)(802)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews