ile
1,402

Reviews

1

Quotation

0

Notes

ile

Jul 22, 1976

Treviso, Italy

Single

Anobian since Mar 18, 2008

20Following146Followers
No Books

Now Reading

ile's Activity

ile
ile rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Gli insospettabili
by Sarah Savioli
(*)(*)(*)(*)( )(99)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

ile
ile added to library
Gli insospettabili
by Sarah Savioli
(*)(*)(*)(*)( )(99)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

ile
ile rated
(*)(*)( )( )( )
Jude l'oscuro
by Thomas Hardy
(*)(*)(*)(*)( )(681)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

ile
ile added to library
Jude l'oscuro
by Thomas Hardy
(*)(*)(*)(*)( )(681)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

ile
ile added to library
Come uccidono le brave ragazze
by Holly Jackson
(*)(*)(*)(*)(*)(48)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

ile
ile wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Primo capitolo della saga dedicata alla famiglia Forsyte. Protagonista indiscusso Soames Forsyte, giovane rampante, uomo di successo, leggermente snob. Innamoratissimo di Irene al punto di ritenerla una sua proprietà e da pretendere quell'amore che lei proprio non riesce a provare per lui, ma che trova, inaspettatamente in un altro uomo. Per Soames è ossessione, in tutto questo si comporta male, non sa gestire le sue emozioni, sembra incapace di mantenere l'equilibrio che lo contraddistingue sul lavoro e con le amicizie. In tutto questo, ammetto, che comunque, Irene, a me, sta proprio antipatica e nonostante il comportamento di Soames non riesco proprio a stare dalla parte di lei. E' anche la storia di una famiglia, quella dei Forsyte, del loro modo di pensare e di vivere. Liti, pettegolezzi, matrimoni, divorzi, abbandoni, passioni... una mega soap-opera, insomma. Scritto bene, intrigante senza essere insulso; magnifici personaggi. Non fatevi ingannare dalle prime pagine: nel proseguo i vari personaggi si delineano per bene, nonostante siano numerosi e abbiano il vizio di chiamare i primogeniti con il loro stesso nome, si impara a non confonderli (e ad amarli/odiarli) La saga è molto lunga, l'autore decise di proseguire i romanzi seguendo la vita di nipoti e pronipoti. Questi i primi: l possidente (A man of property): romanzo - 1906 L'estate di San Martino: racconto contenuto nella raccolta Cinque racconti (Five Tales) - 1918 Nella ragnatela (In chancery): romanzo - 1920 Pubblicato anche col titolo "Alla Sbarra" da Mondadori, nel 1939 nella traduzione di Elio vittorini Risveglio (Awakening) : racconto - 1920 Affittasi (To let): romanzo - 1921
ile
ile added to library
Il possidente
by John Galsworthy
(*)(*)(*)(*)( )(96)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

ile
ile wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Livia voleva il matrimonio da sogno, ma si è dovuta sposare in tutta fretta a diciassette anni perchè è rimasta incinta. Adam, suo marito, si è rivelato un uomo meraviglioso, ma all'inizio il ruolo di padre e marito gli andava piuttosto stretto. I genitori di lei, scandalizzati, l'hanno disconosciuta e non si sono fatti più sentire. Ora Livia ha quarant'anni, due figli adulti, un marito meraviglioso e aspetta con ansia la sera per gesteggiare il suo compleanno. Dal giorno del matrimonio sfarzoso mancato, Livia ha programmato il suo quarantesimo compleanno in tutti i minimi particolari: trucco, parrucco, vestito, menù, 200 invitati tra amici, colleghi e vicini, capannone, musica... tutto deve essere perfetto. Unica pecca... Marnie, la figlia minore, non può essere presente perchè studia ad Hong Kong; ma non è puoi una notizia così negativa perchè Livia ha scoperto una cosa su Marnie che l'ha molto delusa e preoccupata e non sa se confidarla ad Adam che adora la figlia. Ma anche Adam sa una cosa su Marnie che non può confidare a Livia... Non è un thriller. E' un dramma famigliare dove "i dilemmi" sono due. Quello di Livia è piuttosto banale, una cosa possibile in qualsiasi famiglia, mentre quello di Adam è portato all'eccesso e mai, credo, nessuno si comporterebbe come lui. Per entrambi il dubbio è uno solo: "lo dico al mio amore o aspetto che si goda la festa?" Livia sì, il tuo dilemma può aspettare. Adam noneeeeee, il tuo non può aspettare. Con queste premesse è ovvio che il libro perda interesse, tutto ruota attorno a qualcosa che non sarebbe neanche dovuto iniziare; per il resto è scritto bene e la curiosità è ovviamente molta. Ma non spacciatemelo per un thriller! Della stessa autrice: - La moglie imperfetta - La coppia perfetta - Non dimenticare
ile
ile added to library
Il dilemma
by B. A. Paris
(*)(*)(*)(*)( )(37)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

ile
ile wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Maud vive in una grande villa vittoriana circondata dalla palude. Il padre è in manicomio per aver ucciso un giardiniere, cinquant'anni prima. Ma nessuno sa davvero la verità. Maud è stata una bambina sola e intelligente. Ha visto la madre partorire un figlio all'anno, sfinirsi e morire. Il padre era ricco, integerrimo e crudele. Da lui, Maud, ha ereditato l'intelligenza e la passione per la lettura e lo studio, ma lui non l'ha mai considerata niente di più di una segretaria poco appariscente, gratuita e sempre disponibile. Ma cos'è successo perchè quell'uomo così freddo e calcolatore finisse poi per perdere la testa, uccidere ed essere rinchiuso in manicomio? All'inizio mi è piaciuto molto: l'atmosfera gotica e paludosa è molto avvolgente. Il fatto che tutto venga spoilerato senza pietà fin dalla prima pagina non è avvilente perchè si intuisce che c'è un mistero sotto, qualcos'altro da scoprire. La scrittura è molto scorrevole... Il problema è che, dopo un inizio promettente, il libro si appiattisce; non succede niente. I personaggi si comportano come ci si aspetta, nessun colpo di scena. La storia scorre monotona e ripetitiva. Per dire: ho trovato più interessante la nota dell'autrice a fine libro dove racconta da chi/cosa ha tratto ispirazione. Secondo me potrebbe diventare un buon film solo se strutturato in maniera diversa. L'atmosfera c'è tutta, manca un po' di pepe alla storia.
ile
ile added to library
I demoni di Wakenhyrst
by Michelle Paver
(*)(*)(*)(*)( )(83)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

ile
ile added to library
Darei la vita
by Cinzia Tani
(*)(*)(*)(*)( )(18)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

ile
ile added to library
Later
by Stephen King
(*)(*)(*)(*)( )(327)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

ile
ile added to library
Delitti di capodanno
(*)(*)(*)( )( )(14)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

ile
ile wrote a review
(*)( )( )( )( )
Siamo nella splendida tenuta di sir Randolph, Nettleby, durante una battuta di caccia. Numerosi ospiti, nobili, ricchi, belli e superficiali... soprattutto noiosi. Il romanzo non ha trama e i personaggi sono freddi, poco reali. Mi rendo conto, soprattutto grazie alla prefazione, che il libro fotografi un momento di grande cambiamento tra quelle algide persone. Un cambiamento globale e sociale, un mondo dorato che verrà spazzato via dalla guerra e dall'epidemia di spagnola. E mi rendo conto che l'autrice abbia fatto del suo meglio per rendere l'idea di come venissero considerate le persone comuni, i contadini e i servi che ruotavano attorno ai grandi signori dell'epoca. Però non mi è piaciuto, per tutto il tempo si percepisce che qualcosa di tragico deve avvenire, ma quando ciò accade siamo a poche pagine dalla fine. Per il resto il nulla, ho visto un grande amore sbocciare (e poi sfiorire), un mucchio di fagiani essere abbattuti, una coppia povera di spirito e gretta, qualche pettegolezzo... Salvo Cecily, l'unica che "cambia", l'unica che in tutto quel piattume mi è parsa reale; una ragazzina ricca e viziata che pensa solo a fantasticare sul suo matrimonio, che di fronte alla morte apre gli occhi, riconosce chi ha di fianco, i limiti dei suoi famigliari e della sua condotta. "-Tu hai detto di me una cosa che non è vera, una cosa che mi fa apparire molto migliore di quanto non sia. Mi è venuto allora uno stranissimo pensiero, e cioè che tu vedi le cose da una falsa prospettiva, ciò può essere vero anche per me, e allora forse tu sei meno perfetta di quanto io credo. E quando ho cessato di rimproverarmi quest'idea così ignobile, ho pensato, mia carissima e adorata Olivia, ho pensato che comunque, mentre possiamo, finché possiamo, oh, continuiamo a credere...- E lei continuò sempre." Lionel a Olivia
ile
ile added to library
Battuta di caccia
by Isabel Colegate
(*)(*)(*)(*)( )(35)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

ile
ile added to library
Un delitto inglese
by Cyril Hare
(*)(*)(*)(*)( )(115)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews