Kaa's Reviews11

KaaKaa wrote a review
(*)( )( )( )( )
Quando l'autore è acerbo...meglio non pubblicarlo!
Piú che un romanzo è un diario senza senso e senza forma delle bravate di un anno di servizio militare. Il discorso senza punteggiatura con tratti di romanesco può sembrare simpatico e originale all'inizio, ma poi stanca tanto. Unica eccezione i discorsi sull'amore e sulla vita vissuta che fanno riflettere e sanno di saggezza. Siamo lontanissimi da quel Camere Separate che, in confronto, è poesia vera.
KaaKaa wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
VIVILA !
Un piccolo Inno alla vita, a viverla come si deve e con la giusta dose di Ego e SuperEgo. All’inizio si perde un po’ nella prefazione; tutte quelle righe su clitoridi e peni allo stato nascente per ricordare che l’uomo nella pancia è una cosa sola: uomo donna. Forse più donna. Poi le varie storielle investigative ti appassionano e ti fanno pensare: vedi un po’ come è strana la vita! Da leggere.
Se mi avessero chiamato Enrico!!
by Vincenzo Campanelli
(*)(*)(*)( )( )(1)
KaaKaa wrote a review
(*)(*)( )( )( )
mai due volte di fila lo stesso autore!
Ero così contento di aver letto 'Quella sera dorata' che mi sono subito messo alla ricerca di qualcos'altro scritto da Cameron. Scrive proprio bene quest'uomo, mi sono detto! Potevo evitare e continuare a gustarmi la storia deliziosa di quel gruppetto vicino Montevideo. Comunque la storia scorre anche se credo sia davvero poco probabile che un diciottenne abbia tutta quella proprietà di linguaggio e quella capacità cognitiva che Cameron dà al protagonista.
Un giorno questo dolore ti sarà utile
by Peter Cameron
(*)(*)(*)(*)( )(6,081)
KaaKaa wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Bello stile e dialoghi fantastici. Ho adorato Adam, non aspettavo altro che parlasse.
Quella sera dorata
by Peter Cameron
(*)(*)(*)(*)( )(2,437)
KaaKaa wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Ne basta metà
A metà libro pensavo proprio a 5 stelline, ma 2 le perde tutte a fine lettura. Interessantissimo nella prima parte, piagnucoloso nella seconda. Il messaggio è chiaro e profondo: attento a ciò che mangi, perchè consumando in eccesso puoi provocare distorsioni al sistema. Verissimo. A fine libro sono più cosciente e sono più attento agli sprechi. E ho ridotto il consumo di carne o forse semplicemente aumentato quello di frutta e verdura.. Buona la documentazione, fluente la narrazione, ma alla fine si riduce a colpevolizzare tutti quelli che mangiano carne pesce; e stressa così tanto il concetto che ha l'effetto contrario di anullare tutto ciò che era riuscito a passare nella prima parte. Meritano i link e le fonti a cui rimanda: una cultura sugli allevamenti intensivi non può che renderci più consapevoli quando alziamo la forchetta al tavolo.
Se niente importa
by Jonathan Safran Foer
(*)(*)(*)(*)(*)(2,290)
KaaKaa wrote a review
(*)(*)( )( )( )
..Norvegian style?
Ci sarà sicuramente uno stile dietro; quello di uno scrittore norvegese e di un tipo di scrittura che rispecchia il paesaggio, l'ambiente nel quale uno si trova a nascere e crescere. Ma a me questo stile non è piaciuto. Troppo lento, quasi si sforzazze di trasmettere quadri psicologici o cartoline umane dei personaggi. Periodi ininterrotti, salti continui dalla prima alla terza persona. E' un inno alla concretezza, all'efficienza, contro l'apparire e il "far vedere di saper fare"..ma lento però. Bò'. Non mi ha convinto.
Che ne è stato di te, Buzz Aldrin?
by Johan Harstad
(*)(*)(*)(*)( )(886)
KaaKaa wrote a review
(*)( )( )( )( )
quando un libro dovrebbe essere gratis..
Un libro che sarebbe dovuto costare zero. E' un insieme di editoriali, di 'pezzi' pagati dalle aziende con tanto di loghi e indirizzi in appendice. Nessuna critica nè osservazioni oggettive.<br />Solo elogi ed encomi ad aziende. Sembra proprio pagato interamente da sponsor, come fosse un mega editoriale o un'operazione di marketing totale. Aver pagato poi 20 euro - dico 20 euro! - per della pubblicità mi innervosisce.
New menu Italia. La rivoluzione che ha cambiato la tavola degli italiani
by Nicola D. Basile
(*)(*)( )( )( )(3)
KaaKaa wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
I have a rendevouz with life..
La storia è incentrata sulla persona di Pearlie che riesce magistralmente a farci entrare nella sua vita. Le vicende sono così puntuali e straordinariamente reali che sembra di viverle di persona. Le stesse situazioni che gli si presentano sono paragonate a cose a noi così familiari che rendono la lettura davvero coinvolgente. Spesso si sorride - a volte con un sorriso un po' amaro - e spesso ci si commuove anche. Si. Per l'inusuale saggezza che porta Pearlie a prendere delle decisioni. Viene naturale chiedersi :" E io che cosa avrei fatto???". Così come naturale è la stima che cresce via via per lei. Tanto di cappello all'autore - abbastanza giovane - che ha, con maestria, indossato le vesti di una donna "americana" degli anni Cinquanta.
La storia di un matrimonio
by Andrew Sean Greer
(*)(*)(*)(*)( )(1,426)
KaaKaa wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Quando le aspettative sono troppo alte...
Molto probabilemente il libro è stato troppo "caricato" positivamente: premio strega, opera prima di un bel ragazzo appena laureato e bla bla..col risultato che uno si aspetta di leggere chissà che capolavoro. E invece nada. Nulla che crei un pò di turbolenza d'animo o che inneschi quella voglia di finirlo. E' la storia di due ragazzi le cui vite s'intrecciano sin da piccoli. Vite un pò sole. Un pò sinistre. La struttura stessa dei Capitoli del libro cerca di marcare questa solitudine raccontando ora un pò dell'uno ora un pò dell'altro..operazione riuscita. Se non avete sentito parlare troppo di questo libro, leggetelo pure!
La solitudine dei numeri primi
by Paolo Giordano
(*)(*)(*)(*)( )(28,451)
KaaKaa wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
"Quello che hai visto oggi Daniel, non devi dirlo a nessuno. A nessuno!" Bella storia avvincente! Ambientato in una Barcellona del '45 è un romanzo che parla di un altro romanzo..Senza accorgertene ti rendi conto di quanto la lettura di un libro possa cambiare la vita di una persona, vero fil rouge di tutto il racconto. Forse l'autore ha qualche "sbandata" ma la trama è originale e i personaggi particolareggiati. Bel libro!
L'ombra del vento
by Carlos Ruiz Zafón
(*)(*)(*)(*)(*)(36,679)