Marco
530

Reviews

0

Quotations

11

Notes

Marco

Contradictio est regula veri

Feb 4, 1964

Milano, Italy

Anobian since Nov 5, 2007

7Following47Followers

Marco's Activity

Marco
Marco rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Journey to the Edge of Reason
by Stephen Budiansky
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco added to library
Ora tocca all'imperfetto
by Cesare Viviani
(*)(*)(*)(*)( )(3)

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Reviews

Marco
Marco rated
(*)(*)(*)( )( )
Promemoria
by Andrea Bajani
(*)(*)(*)(*)( )(20)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Marco
Marco added to library
Promemoria
by Andrea Bajani
(*)(*)(*)(*)( )(20)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Marco
Marco rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Ossi di seppia
by Eugenio Montale
(*)(*)(*)(*)(*)(1,832)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Marco
Marco added to library
Journey to the Edge of Reason
by Stephen Budiansky
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco rated
(*)(*)(*)(*)( )
Tra zero e ottomila
by Kurt Diemberger
(*)(*)(*)(*)( )(1)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco added to library
Tra zero e ottomila
by Kurt Diemberger
(*)(*)(*)(*)( )(1)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco rated
(*)(*)(*)( )( )
Ildegarda di Bingen
by Michela Pereira
(*)(*)(*)(*)( )(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco added to library
Ildegarda di Bingen
by Michela Pereira
(*)(*)(*)(*)( )(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Ne scrivo con pudore perché è un libro che richiede silenzio e rispetto. Anche se Cappello, pur dietro un tratto di sicura friulanità, non ha pudori nel mettersi a nudo. È un libro emozionante e vero. Forse "vero" è proprio l'aggettivo che lo definisce meglio. Non c'è ombra di retorica, c'è uno sguardo pulito, attento, meticoloso. Sono 5 racconti autobiografici, che toccano momenti drammatici come il terremoto del Friuli del 1976 e l'incidente che ha lasciato l'autore paralizzato. Cappello ne parla in un modo che ho trovato straordinario perché riesce a mostrare le facce nascoste di questi avvenimenti drammatici. Il racconto in cui parla della casa sulla collina, del suo lento costruirsi e del suo veloce rovinarsi, racconta per metafora il dissolversi di un mondo che anch'io, negli stessi anni, ho visto trasformarsi con velocità. Allora pensavo che la velocità fosse da attribuirsi al ritmo rapido della vita a quell'età, ma ripensandoci ora, anche alla luce di questa lettura, mi accorgo che sono stato testimone di un passaggio epocale. Cappello arrampicato sull'ippocastano a leggere Moby Dick in lunghi pomeriggi estivi, mentre intorno si ricostruisce il paese e si costruisce l'autostrada, mi è sembrata un'immagine folgorante. È un libro intenso nei contenuti, ma altrettanto intenso nella scrittura. Dietro ogni parola si percepisce l'attenzione nella scelta, la cura nell'effetto sonoro, il rispetto per i silenzi impliciti.
Marco
Marco rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Questa libertà
by Pierluigi Cappello
(*)(*)(*)(*)(*)(8)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Marco
Marco added to library
Questa libertà
by Pierluigi Cappello
(*)(*)(*)(*)(*)(8)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Marco
Marco rated
(*)(*)(*)(*)( )
Wagnerism
by Alex Ross
(*)(*)(*)(*)(*)(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Towards the Flame
by Dominic Lieven
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco added to library
Towards the Flame
by Dominic Lieven
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco added to library
Wagnerism
by Alex Ross
(*)(*)(*)(*)(*)(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Marco
Marco wrote a review
(*)( )( )( )( )
Un bel titolo, un primo capitolo molto promettente, poi 105 capitoli di confusione. Quasi 600 pagine di una storia che si racconta in 30 righe, un minestrone assurdo di capitoli in prima persona (sempre da persone diverse), flussi di coscienza, tirate sui benefici delle criptovalute, minute di riunioni del ministero, riflessioni banali sul senso della vita e della morte scritte con tono da santone, rivolte nelle miniere, spedizioni scientifiche in Antartide. C’è un capitolo scritto da un fotone, un altro da un atomo di carbonio. Almeno metà dei capitoli sono totalmente avulsi dalla storia, quando pensi che il racconto si avvii verso la fine ti becchi un capitolo su Hong Kong nel 2047 che sembra arrivare da un altro libro. Un libro superficiale e presuntuoso. Superficiale perché poco accurato (un barcone di migranti viene fatto sbarcare a Trieste, un capitoletto sulla cromodinamica quantistica è pieno di errori) e perché spesso stereotipato (non li ho contati, ma i riferimenti agli svizzeri precisi e noiosi e a Zurigo ordinata e solida saranno almeno 50 nel libro). Presuntuoso perché scritto con un tono che non lascia scampo dal punto di vista ideologico e che cerca continuamente l’effetto dal punto di vista stilistico. Con una scrittura fatta di frasi brevi. Troppo brevi. Fino a stancare. Decisamente un libro pessimo. Non so come ho fatto ad arrivare in fondo. Ma ce l’ho fatta. Ne valeva la pena? No di certo.