Valù
129

Reviews

5

Quotations

0

Notes

Valù

Jul 10, 1989

Italy

Anobian since Jul 12, 2009

3Following19Followers

Valù's Activity

Valù
Valù wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Affrontando il mio primo libro di Murakami non mi aspettavo tutto quello che sarebbe successo: si parla di amore, di crescita, di morte, di Tokyo e della cultura giapponese. Ma si parte con "Norwegian Wood" dei Beatles che risveglia i ricordi del protagonista, Toru Watanabe. Sarà lui a raccontare in prima persona gli anni universitari del 68. La vicenda di portata sociale fa però solo da sfondo alla sua complessa storia d'amore con Naoko, affetta da importanti problemi psicologici, e ai suoi legami con gli amici Nagasawa e Midori. Molto ben sviluppato il personaggio di Reiko, di sostegno sia per Naoko sia per Watanabe, nonostante a sua volta carica di diverse problematiche. Il libro scorre velocemente e colpisce per la sua intensità, che fa immergere nella storia, permettendo di afferrare le dinamiche tra i personaggi e indagandone i loro sentimenti. Un posto d'onore nel romanzo spetta poi a Tokyo, che si lega indissolubilmente alla vicenda e la caratterizza, diventando quasi un personaggio a se stante. Chi si aspetta la solita storia d'amore sentimentale tra adolescenti, resterà deluso, chi, invece, è alla ricerca di un romanzo psicologico, che tratti di amore, ma anche di tanti altri aspetti che riempono la vita di un uomo, allora troverà pane per i suoi denti in questo bel romanzo di Murakami. Vi sono molteplici elementi che si ritrovano nel libro e ce n'è per tutti i gusti. L'importante è rimanere di vedute aperte ed immergersi in questo Tokyo blues.
Valù
Valù added to library
Le paludi di Hesperia
by Valerio Massimo Manfredi
(*)(*)(*)(*)( )(1,226)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
Don Chisciotte della Mancha
by Miguel de Cervantes
(*)(*)(*)(*)(*)(5,011)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
Norwegian Wood
by Haruki Murakami
(*)(*)(*)(*)(*)(22,693)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
La rilegatrice di storie perdute
by Cristina Caboni
(*)(*)(*)(*)( )(173)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
Le mie fiabe africane
by Nelson Mandela
(*)(*)(*)(*)( )(159)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
Memoriale del convento
by Jose Saramago
(*)(*)(*)(*)(*)(2,134)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
Il richiamo del cuculo
by Robert Galbraith
(*)(*)(*)(*)( )(2,859)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Fare il punto della situazione per giungere all'accapo
Disinformazione e post verità sono dei tratti caratterizzanti dell'epoca in cui viviamo. I media tradizionali hanno iniziato il loro declino e tentano di adeguarsi alle nuove opzioni di informazione fornite da social network, blog e dalle notizie create dagli utenti, non necessariamente vere. Il punto principale su cui ci si sofferma non è più la verità, ma la corsa allo scoop che genera like, condivisioni e diventa virale. Così si diffondono contenuti vuoti e ci si perde nel marasma delle informazioni, tante, troppe e non sempre di qualità. È questa l'altra faccia della medaglia di Internet che mette in luce Pagliaro, giornalista professionista, che suggerisce come i nuovi media potrebbero essere una ricchezza se usati più sapientemente dalle principali fonti di informazione. Diversi pareri vengono portati a sostegno di questa tesi e viene spiegato il meccanismo alla base della nascita delle nuove informazioni tramite un divertente aneddoto raccontato da Luca Sofri nel suo blog. Tutto comincia da una notizia non verificata scritta da un utente che viene poi condivisa da parenti e amici per poi diffondersi capillarmente sul web, fino magari ad arrivare a un giornalista che, dato la viralità dei fatti, decide lui stesso di occuparsi della storia e di cavalcare l'onda del web, non più trascurabile e solo per questo menzionabile (che poi l'informazione fornita sia vera o meno diventa purtroppo irrilevante). È quindi inesorabile il declino della verità e della notizia tradizionale? Non necessariamente e i rimedi ci sono, come illustra lo stesso autore. Basta poi seguire gli sviluppi recenti per venire a sapere come Facebook e gli altri social network cerchino ora di contenere la diffusione delle bufale e di porre forse un freno alla libertà di Internet, che può arrivare in alcuni casi a danneggiare gli utenti, senza che questi ne siano consapevoli. Si dovrebbe quindi piuttosto cercare di mantenersi critici, scettici verso fonti sconosciute e informarsi su più canali, per ridare il giusto posto alla verità, da cui tutti possiamo trarre solo giovamenti, perché un informarsi consapevole permette di non farsi abbindolare facilmente e di non fidarsi ciecamente di qualsiasi notizia che sbuca fuori improvvisamente nel World Wide Web (o anche sui giornali). Sono queste alcune riflessioni che possono nascere leggendo il libro di Pagliaro, che fa il punto della situazione e mette le basi per un futuro diverso, dove le notizie vere sono di nuovo al centro dell'interesse degli utenti, ma anche dei giornalisti di professione. Si spera così che da un punto si giunga all'accapo. Dei passi in avanti verso questa direzione sono forse stati fatti, ma solo il tempo ci dirà se i pensieri dell'autore sono realizzabili e perseguibili. Chiunque abbia a cuore il destino dell'informazione, e del giornalismo in senso più ampio, dovrebbe prendersi qualche ora per leggere questo agevole libro scritto da chi ha fatto della verità e dell'informazione la sua missione. E chissà se così facendo, la prossima volta che ci si imbatterà in una notizia, ci si fermerà a riflettere qualche minuto di più, senza prendere il suo contenuto per oro colato, ma cercando piuttosto di mettere un freno a questo circolo vizioso dell'era della post verità.
Valù
Valù added to library
Punto
by Paolo Pagliaro
(*)(*)(*)(*)( )(27)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
Cent'anni di solitudine
by Gabriel Garcia Marquez
(*)(*)(*)(*)(*)(26,641)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
Cent'anni di solitudine
by Gabriel Garcia Marquez
(*)(*)(*)(*)(*)(26,641)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù rated
(*)(*)(*)(*)(*)
L'arte della guerra
by Tzu Sun
(*)(*)(*)(*)( )(4,464)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Valù
Valù added to library
L'arte della guerra
by Tzu Sun
(*)(*)(*)(*)( )(4,464)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews