Amy e Isabelle

Voto medio di 868
| 205 contributi totali di cui 196 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È la storia, questa, di una cittadina anonima della provincia americana. Di un'estate straordinariamente torrida. Di un microcosmo di donne, impiegate presso gli uffici di una fabbrica locale. Tra queste c'è Isabelle, ancora giovane, che tenta di cel ...Continua
Ubik
Ha scritto il 03/02/19
Tutto è tranquillo nel New England
Fin dal titolo “Amy e Isabelle” sembra concentrarsi solo sulle due protagoniste e sul loro rapporto parentale, madre e figlia, tematica che l’autrice riprenderà soprattutto in “Mi chiamo Lucy Barton” ma che sottende un po’ tutta la sua bibliografia....Continua
Cipi (seguimi su...
Ha scritto il 19/01/19

A mio avviso, le parti migliori sono quelle ambientate in ufficio, quelle che in cui i rapporti umani, in particolare fra donne, vengono maggiormente approfonditi.

Gaia Dg
Ha scritto il 16/01/19
Semplicemente bellissimo
Amy e Isabelle di Elisabeth Strout ha una trama semplicissima, quasi banale, è la storia di una madre e di una figlia, uno scontro generazionale classico. Ma è lo stile di scrittura della Strout che fa la differenza. Una scorrevolezza rara che ti fa...Continua
Gloria Ferrari
Ha scritto il 08/12/18
Prolisso lento ma alla fine bello

Mi e’ piaciuto anche se lo stile di scrittura non mi appassiona troppo lento.... nelle prime 120 pagine nulla succede, il libro ha ripetizioni,buonismi... il personaggio di amy mi ha lo stesso conquistato... da leggere!

Pendolante
Ha scritto il 30/09/18

La capacità della Strout di entrare nell'animo umano, di scandagliarne i recessi è sorprendente. Dipinge personaggi di contorno in poche pennellate dedicandosi poi ai principali con una precisione che non può che toccare.


LadyRock
Ha scritto il Mar 18, 2017, 11:56
Ma che ci potevi fare? Solo tirare avanti. La gente tirava avanti; lo faceva da migliaia di anni. Facevi tesoro della gentilezza che ti veniva offerta, lasciandotela filtrare dentro il più possibile, e con gli anfratti che restavano oscuri cercavi di...Continua
Pag. 312
LadyRock
Ha scritto il Mar 18, 2017, 11:56
Ogni volta che lanciava un’occhiata a Dottie, stesa sul divano, avvolta nella coperta di lana, Isabelle doveva distogliere lo sguardo, perché le faceva troppa impressione l’estrema facilità con cui una vita poteva essere danneggiata, distrutta.
Pag. 300
LadyRock
Ha scritto il Mar 18, 2017, 11:43
«Come fa, uno, a capire se è pazzo?», chiese istintivamente Amy, piegandosi in avanti verso di lei. «Non sei pazza, finché pensi che forse lo sei». Amy ci pensò su, mordicchiandosi lentamente l’interno della guancia. «Allora i pazzi credono sempre d...Continua
Pag. 173
LadyRock
Ha scritto il Mar 14, 2017, 11:09
C'era davvero di che dispiacersi, per queste donne dell'ufficio, le cui giornate monotone erano riempite solo da lavoro noioso, facili battutine e faide che covavano all'infinito. Qualcosa di veramente triste. [...] Lei era diversa. Lei era Isabelle...Continua
Pag. 97
LadyRock
Ha scritto il Mar 11, 2017, 13:22
Dopo tutto, lei ci aveva provato. Ci aveva provato per anni, a pregare, e ci avrebbe provato di nuovo, ora, distesa sul copriletto bianco, la pelle ancora umida per la doccia, chiudendo gli occhi davanti al basso soffitto sopra di sé, a pregare per i...Continua
Pag. 22

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi