Flush

Vita di un cane

Voto medio di 453
| 82 contributi totali di cui 68 recensioni , 14 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
mavi
Wrote 11/2/20
Tra le molte pubblicazioni sulla vita dei cani che ci hanno fatto compagnia, questa spicca per lo stile della Woolf. Non cerca la lacrima facile per commuovere il lettore, anche lei fa parlare il protagonista attribuendigli dei sentimenti ma lo fa co...Continua
Maristella
Wrote 8/12/20
FLUSH. BIOGRAFIA DI UN CANE DI VIRGINIA WOOLF
“Flush. Biografia di un cane”, scritto da Virginia Woolf nel 1933, è la storia della vita del bellissimo cocker spaniel di razza purissima della nota poetessa Elizabeth Barret Browning, moglie del poeta Robert Browning. Insieme alla padrona Flush viv...Continua
null
Un grande scrittore è come un grande pittore che sa emozionare con l'intensità del dipinto a olio ma anche con delicatezza dell'acquerello. Virginia Woolf, che con le sue opere più famose attrae con le linee dure e marcate di un quadro espressionist...Continua

Gradevolissima biografia di un cane, con i suoi pensieri e desideri, le incomprensioni con il mondo degli umani e i cambi di prospettiva. Interessante, carino e gradevolissimo. Rimane un esperimento simpatico, ma limitato.

“Flush still lies, therefore, beneath the house in which, once upon a time, the Brownings lived.” / “ […]; but he was old now; and she was old.”


Lucilla
Wrote Oct 02, 2010, 09:06
Mai li aveva separati un tale deserto di tetre lontananze. E il cane se ne stava lì, ignorato; era, sentiva, come se non ci fosse. M. Barret non ricordava neppure che al mondo esistesse un Flush.
Pag. 44
Lucilla
Wrote Oct 02, 2010, 09:03
E Flush, che avrebbe potuto godersi in libertà il mondo intero, Flush eleggeva la rinuncia a tutti gli odori di Wimpole Street per starsene coricato al fianco di lei.
Pag. 29
Lucilla
Wrote Oct 02, 2010, 09:02
Mentre si guardavano, ognuno sentì: quello sono io. (...) Tra quei due si stendeva il più vasto abisso che separar possa una creatura da un'altra. L'una parlava. L'altro era muto. L'una era donna, l'altro era un cane. Così strettamente uniti, così im...Continua
Pag. 21
Lucilla
Wrote Oct 02, 2010, 09:00
Lentamente, tristemente, a malincuore M. lla Milford scendeva le scale. E via via che la sentiva allontanarsi, che i suoi passi si dileguavano, il panico invadeva Flush. Una porta dopo l'altra gli sbatteva in faccia; e si rinchiudevano, quelle porte,...Continua
Pag. 20
Georgiana1792
Wrote Sep 29, 2010, 16:05
For the deck was still English; dogs must not be sick on decks.
Pag. 79

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add