Teresa Dassano
5

Reviews

0

Quotations

0

Notes

Teresa Dassano

Jun 3, 1998

Italy

Anobian since Jan 22, 2021

33Following4Followers
No Books

Now Reading

Teresa Dassano's Activity

Teresa Dassano
Teresa Dassano wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Premetto che sono sempre stata attratta da scoprire tutte le sfaccettature e gli avvenimenti che hanno fatto parte delle vite di coloro che si sono trovati, ad affrontare la Seconda Guerra Mondiale. Ogni anno, indipendentemente dalle date dedicate al ricordo di questa vicenda, mi ritrovo a cercare film, libri e testimonianze al riguardo. Questo perché penso che per capire effettivamente come siano stati quegli anni sia necessario conoscere più storie, in modo da avere una visione il più possibile completa. Così qualche settimana fa, quando mi sono trovata tra le mani questo libricino tascabile pubblicato da Edizioni E/O, contenente la testimonianza di Lia Levi che come si legge dal titolo all’epoca era solo una bambina, ho deciso di leggerlo. Non avevo mai letto un libro su questo argomento scritto dalla prospettiva di una bambina ebrea ed è stato particolare, mi ha riportato alla mente quali sono i pensieri e ragionamenti che si fanno a 6 anni. Infatti il racconto inizia, nel 1938, quando Lia Levi ha quest’età, appena prima che la guerra scoppi e termina con la fine di essa, quando la protagonista ha 12 anni ed è quasi un’adolescente. Non vengono mai nominati i campi di concentramento, ma c’è aria di morte, di noia, di inquietudine. Proprio come ogni bambino farebbe, la protagonista inizia a domandarsi il perché della situazione, perché debba stare lontana da suo padre, perché non possa stare nella sua casa invece di un convento con delle monache che praticano una religione diversa dalla sua, iniziando anche a dubitare della propria fede. L’emozione principale che ho provato con questa lettura è stata l’inquietudine, la stessa provata dalla bambina. La frase che più mi ha colpita è: “Mamma perché non mi svegli, perché non mi aiuti spiegandomi che ora va tutto a posto? Io ti guardo fissa ma tu hai dimenticato che devi farmi qualcuno di quei cenni tranquillizzanti a cui mi hai abituata. Non è giusto, non puoi cambiarmi così in un’ora il profilo del mondo.” Consiglio questa lettura a tutti coloro che sono in cerca di uno sguardo diverso sulla Seconda Guerra Mondiale e che come me vogliono essere a conoscenza di più esperienze possibili al riguardo, un po’ per curiosità, un po’ per non dimenticare.
Teresa Dassano
Teresa Dassano rated
(*)(*)(*)( )( )
Una bambina e basta
by Lia Levi
(*)(*)(*)(*)( )(394)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Teresa Dassano
Teresa Dassano added to library
Una bambina e basta
by Lia Levi
(*)(*)(*)(*)( )(394)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Teresa Dassano
Teresa Dassano wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Ciao a tutti! “La Classe” ultimo romanzo e thriller della scrittrice Christina Dalcher, è diventato ormai Best Seller, probabilmente per la sua scorrevolezza e per la trama così avvincente che ti tiene incollata al libro finché gli occhi non chiedono pietà e ti vedi costretta a rimandare il proseguimento della storia al giorno dopo. Pubblicato in Italia dalla Casa Editrice Nord nel 2020, è composto da brevi capitoli che rendono leggere le 400 pagine che lo compongono. Ambientato ai giorni nostri, in America, è la rappresentazione di un modo diverso, in cui l’unica cosa che conta è il quoziente intellettivo e i voti presi a scuola. Ogni cosa dalla prospettiva lavorativa, al quartiere in cui vivere, alle code ai supermercati, è determinata dall’intelligenza. Prima di nascere le madri hanno anche l’opportunità di sapere il QI del feto in modo da abortire nel caso sia troppo basso. Anche le scuole suddividono gli alunni con questo criterio: quelli meno meritevoli si ritrovano a dover vivere lontano dalle proprie famiglie in grandi College. Christina Dalcher trasporta così il lettore nella vita di Elena, una professoressa che si trova ad affrontare situazioni difficili, in un mondo che non è nemmeno tanto distante dal nostro in cui la diversità viene totalmente disprezzata ed esclusa dalla società. L’emozione più ricorrente che ho provato durante questa lettura è stata inquietudine e consapevolezza data dal fatto che realmente sono cose che potrebbero succedere. La frase che mi è piaciuta di più è: “Dovremmo crederci, volerlo, desiderare uomini che amano la nostra mente più che la nostra carne, uomini incapaci di vedere la nostra bellezza esteriore e dediti solo al nostro splendore interno e intellettuale. Tutte le donne di cui ci siamo mai fidate ci dicono che è l’atteggiamento giusto e desiderabile, e io immagino che se dovessi scegliere preferirei avere un amante i cui occhi mi scrutano nel profondo, superando le rughe e il sedere che cede alla gravità o alle smagliature simmetriche. La domanda è: perché dovrei scegliere? Che cazzo c’è di tanto sbagliato nel desiderare di essere desiderata? In ogni senso.” Consiglio questa lettura a tutti coloro che sono appassionati di thriller, e a coloro che sono curiosi di sapere come sarebbe una realtà basata solo sui voti, in cui i figli sarebbero degni di essere amati solo in caso di un QI abbastanza alto.
Teresa Dassano
Teresa Dassano rated
(*)(*)(*)(*)(*)
La classe
by Christina Dalcher
(*)(*)(*)(*)( )(68)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Teresa Dassano
Teresa Dassano added to library
La classe
by Christina Dalcher
(*)(*)(*)(*)( )(68)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Teresa Dassano
Teresa Dassano wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Ogni volta che leggo le parole di Baricco, rimango sempre affascinata dalla sua scrittura estremamente scorrevole e coinvolgente che questa volta è anche condita dal suo senso dell’umorismo e da alcune sue esperienze personali. Il testo è pubblicato da Einaudi nella collana “Stile libero”, pensata appositamente per testi innovativi, ed è proprio questo che si prova leggendo The Game: novità e freschezza. Il tema che viene affrontato non è nuovo, si tratta dell’evoluzione digitale e di come essa abbia cambiato il modo di vivere e di rapportarsi alla realtà di ogni essere umano. Baricco spiega questi concetti in modo innovativo e costruendo una mappa con tutti i passaggi e le vette raggiunte da ogni innovazione, in modo tale che riescono ad orientarsi sia coloro che hanno vissuto di persona questa rivoluzione, sia coloro che non erano ancora nati. Lo scrittore evidenzia tutti i lati positivi che ne derivano come la libertà da tutte le istituzioni del 900 o la possibilità di esprimere sé stessi comodamente dal divano di casa propria, ma parla anche dei lati negativi come lo smisurato individualismo di massa creatosi di conseguenza all’utilizzo dei Social Media e del web. E’ quindi un libro che insegna ma che allo stesso tempo fa riflettere. La frase che mi è piaciuta di più è: “Ora possiamo dire con una certa sicurezza che avevano smontato l’anima dal mondo, l’avevano salvata dalla profondità e la stavano rimontando dove sembrava loro opportuno tramandarla.” Consiglio questa lettura a chi vuole saperne di più sull’argomento dell’evoluzione/rivoluzione digitale ma anche a chi sta cercando un libro scorrevole e piacevole, poiché in questo caso oltre a svagarsi avrebbe anche l’opportunità di imparare qualcosa di nuovo.
Teresa Dassano
Teresa Dassano wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Ogni volta che leggo le sue parole, rimango sempre affascinata dalla sua scrittura estremamente scorrevole e coinvolgente che questa volta è anche condita dal suo senso dell’umorismo e da alcune sue esperienze personali. Il testo è pubblicato da Einaudi nella collana “Stile libero”, pensata appositamente per testi innovativi, ed è proprio questo che si prova leggendo The Game: novità e freschezza. Il tema che viene affrontato non è nuovo, si tratta dell’evoluzione digitale e di come essa abbia cambiato il modo di vivere e di rapportarsi alla realtà di ogni essere umano. Baricco spiega questi concetti in modo innovativo e costruendo una mappa con tutti i passaggi e le vette raggiunte da ogni innovazione, in modo tale che riescono ad orientarsi sia coloro che hanno vissuto di persona questa rivoluzione, sia coloro che non erano ancora nati. Lo scrittore evidenzia tutti i lati positivi che ne derivano come la libertà da tutte le istituzioni del 900 o la possibilità di esprimere sé stessi comodamente dal divano di casa propria, ma parla anche dei lati negativi come lo smisurato individualismo di massa creatosi di conseguenza all’utilizzo dei Social Media e del web. E’ quindi un libro che insegna ma che allo stesso tempo fa riflettere. La frase che mi è piaciuta di più è: “Ora possiamo dire con una certa sicurezza che avevano smontato l’anima dal mondo, l’avevano salvata dalla profondità e la stavano rimontando dove sembrava loro opportuno tramandarla.” Consiglio questa lettura a chi vuole saperne di più sull’argomento dell’evoluzione/rivoluzione digitale ma anche a chi sta cercando un libro scorrevole e piacevole, poiché in questo caso oltre a svagarsi avrebbe anche l’opportunità di imparare qualcosa di nuovo.
Teresa Dassano
Teresa Dassano rated
(*)(*)(*)(*)( )
The Game
by Alessandro Baricco
(*)(*)(*)(*)( )(603)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Teresa Dassano
Teresa Dassano added to library
The Game
by Alessandro Baricco
(*)(*)(*)(*)( )(603)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Teresa Dassano
Teresa Dassano wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Ciao a tutti! Oggi vi parlo del libro che ho appena terminato: “La famiglia prima di tutto!”. Edito da Mondadori nella collana “Oscar Absolute”, è tra gli ultimi romanzi dell’autrice Sophie Kinsella, diventata famosa soprattutto grazie alla sua saga “I love shopping”. Come tutti i suoi libri è molto autoironico e riflessivo, la sensazione che più ho provato durante questa lettura è la voglia di rivalsa, la necessità di assistere a una decisa reazione da parte della protagonista sulle vicende che trova sulla sua strada. La protagonista si chiama Fixie, lavora nel negozio di famiglia che offre prodotti per la casa e si trova a dover affrontare situazioni e relazioni che fino a questo momento della sua vita aveva sempre evitato e rimandato. Si trova a dover sopportare i comportamenti spesso e volentieri scontrosi del resto della sua famiglia ripetendosi il motto insegnatole dalla madre “la famiglia prima di tutto”. Rimane così indecisa se sia effettivamente il caso di difendere sempre e comunque la propria famiglia mantenendola unita ma mettendosi così in secondo piano, sentendosi impotente davanti al loro egoismo, non solo verso di lei ma anche verso il negozio. E’ quindi un romanzo di formazione in cui lettore, pagina dopo pagina, si ritrova ad essere triste per le sconfitte e poi felice per le vittorie della protagonista che accumula sempre più consapevolezze, non solo sulle persone che la circondano, ma soprattutto su sé stessa. La frase che più mi ha colpita è stata: “La mia famiglia ormai è solo un lontano ricordo [..] ma non ho dimenticato che volere bene a qualcuno non significa essere il suo zerbino. L’amore può essere implacabile. L’amore a volte deve essere implacabile.” Consiglio questa lettura a chi sente il bisogno di staccare dai propri pensieri e, perché no, problemi famigliari, vivendo per qualche ora le vicissitudini di un’altra persona che a noi non comportano nessun problema ma che potrebbero aiutarci a trovare qualche soluzione a cui non avevamo ancora pensato. Buona lettura!
Teresa Dassano
Teresa Dassano rated
(*)(*)(*)(*)( )
La famiglia prima di tutto!
by Sophie Kinsella
(*)(*)(*)(*)( )(159)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Teresa Dassano
Teresa Dassano added to library
La famiglia prima di tutto!
by Sophie Kinsella
(*)(*)(*)(*)( )(159)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews