Inheritance
by Christopher Paolini
(*)(*)(*)(*)( )(2,548)
Not so very long ago, Eragon—Shadeslayer, Dragon Rider—was nothing more than a poor farm boy, and his dragon, Saphira, only a blue stone in the forest. Now the fate of an entire civilization rests on their shoulders. Long months of training and battle have brought victories and hope, but they have also brought heartbreaking loss. And still, the real battle lies ahead: they must confront Galbatorix. When they do, they will have to be strong enough to defeat him. And if they cannot, no one can. There will be no second chances. The Rider and his dragon have come further than anyone dared to hope. But can they topple the evil king and restore justice to Alagaësia? And if so, at what cost? This is the much-anticipated, astonishing conclusion to the worldwide bestselling Inheritance cycle.

All Reviews

11 + 386 in other languages
Giuliotribbiani2 Giuliotribbiani2 wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
Il capitolo finale di una serie davvero intrigante. Diciamo che la votazione piuttosto alta a questo titolo, non tanto dovuto alla sua effettiva bellezza, è data alla saga in sé. Paolini è infatti riuscito a farmi affezionare al suo mondo, come in pochi sono riusciti a fare. Piacevolissimo è stato poter approfondire la conoscenza di uno dei miei personaggi preferiti: Glaedr. Il maestoso drago d'oro, guida per il giovane protagonista, ormai quasi inevitabilmente maestro dell'ordine dei cavalieri. Ho avvertito molto la crescita di Eragon, probabilmente (ma questa è un'opinione del tutto mia) frutto della maturazione dell'autore stessa: il compagno di Saphira infatti non è più lo stesso descritto nel primo libro da Paolini (quando ancora l'autore aveva solo 15 anni), ma è un uomo segnato dalle guerre e dalle responsabilità. L'unico vero uomo del libro (e direi anche della saga intera) è senza dubbio Roran, il personaggio che rappresenta il punto di vista di un uomo trasportato dai poteri di Alagaesia, di cui lui però sfortunatamente non dispone.
Account deletedAnonymous wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
E bravo Christopher!
Non riesco a scrivere un commento ben definito, perché ho finito il libro questa notte, dopo averlo letto anche più piano di quanto avrei voluto, e posso dire solo che mi è piaciuto tantissimo. Non ne l'aspettavo, questo è il bello, perché i primi due volumi, per quanto piacevoli, tradivano la giovane età dell'autore, mentre nel il terzo, come ho scritto qui, si è avvertita la necessità provata da Paolini di allungare la zuppa per giustificare il volume "in più". Questo libro invece l'ho trovato ben fatto, più maturo, e pervaso, specie verso la fine, da uno struggimento intenso, derivato sì dalla storia, ma in parte anche dalle scelte stilistiche. Una parte di me vorrebbe rileggerlo, perché l'ho davvero divorato tanto da dover a volte rileggere alcune pagine per comprenderle meglio, ma non credo di riuscirci; questo è proprio uno dei casi in cui ho bisogno di prendere un po' le distanze, per metabolizzare. Lo ammetto, comunque, sono una dei lettori particolarmente dispiaciuti di non aver appreso di più su Angela, ma vabbé, in ogni caso è valsa la pena aspettare tanto per leggere Inheritance... ora aspettiamo i nuovi libri ambientati ancora in Alagaësia! P.s.: la copertina migliore resta quella di Eldest... E, decisamente, quelle di Paolo Barbieri per i libri della Troisi sono meglio!
FlamelethFlameleth wrote a review
La mia pazienza ha avuto ragione dell'attesa: è finalmente sceso a 9€
DheDhe wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Ormai siamo giunti al 4 capitolo, l'ultimo del ciclo dell'eredita o come lo chiamo io la saga di eragon. Come sempre quando concludo la lettura di un libro o di un ciclo di libri mi sento un po' "orfana" e questo mi accade soprattutto in casi come questo in cui la storia è risultata appassionante e coinvolgente. sentimentalismi a parte questo ultimo libro non solo si è dimostrato all'altezza dei precedenti ma li ha superati per quanto riguarda originalita e colpi di scena. Troppo spesso il libro o I capitoli finali di una storia sono banali, scontati e prevedibili. è ovvio cosa dovra accadere e accade esattamente come lo si immagina, in questo caso invece nulla accade come lo si aspetta. Addirittura ci si aspetta cose che non accadono e che lasciano un po' perplessi: "ma come? Perche non è successo? Doveva succedere!" Non posso svelare la trama (che per altro è facilmente reperibile in rete) per ovvie ragioni: chi non conosce il personaggio e la saga non ci capirebbe nulla (il libro è la perfetta continuazione degli altri e temo che la sua sola lettura non permetta neanche di capire a pieno la storia e le sue evoluzioni) e chi lo conosce e deve ancora leggerlo sono sicura non gradirebbe sapere cosa accade nell'ultimo capitolo, una cosa mi sento di consigliarla pero: leggere I libri uno dopo l'altro e in tempi "brevi" per cogliere facilmente tutti I collegamenti e le evoluzioni.
Simo LombardiSimo Lombardi wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
SEMPLICEMENTE STUPENDO!!!!!! :)
Angelo PierottiAngelo Pierotti wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
AL FIN SIAM GIUNTI! FINITA LA SAGA CON QUESTA QUARTA PARTE. DEVO AMMETTERE CHE FINO A META' E' STATA UNA FATICA, POI HA INIZIATO A SCORRERE. LA VITTORIA , SCONTATA, NON SI TROVA ALLA FINE MA VIENE LASCIATO SPAZIO AL RACCONTO DEL DOPO VITTORIA, UNA FINE NON SBRIGATIVA
robzrobz wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
SONO DELUSA. MI ASPETTAVO QUALCOSA DI PIU' DOPO TUTTA L'ATTESA.
SereSere wrote a review
(*)( )( )( )( )
Che palle!
AyeshaKruAyeshaKru wrote a review
Rice CookerRice Cooker wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
I would give this book 4.5 stars if it were an option. Overall, it was very well done and I was eager to finish it. The often convoluted laws of magic and the melancholy ending were my only small dislikes. An interview with the author at the end of the book revealed that he has two more novels planned that are related to this series so maybe he'll wrap up a few more loose ends with those stories.