sigurd
368

Reviews

3

Quotations

4

Notes

sigurd

vi offro un sorso di sigurd!

Jan 21, 1982

Pisa, Italy

Anobian since Jan 5, 2008

167Following274Followers

sigurd's Activity

sigurd
sigurd added to library
Movimento e immobilità di Douve
by Yves Bonnefoy
(*)(*)(*)(*)( )(12)

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Solenoide
by Mircea Cartarescu
(*)(*)(*)(*)(*)(62)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd rated
(*)(*)( )( )( )
Due vite
by Emanuele Trevi
(*)(*)(*)(*)( )(810)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Due vite
by Emanuele Trevi
(*)(*)(*)(*)( )(810)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Il condominio
by James Graham Ballard
(*)(*)(*)(*)( )(2,666)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Discorso dell'ombra e dello stemma
by Giorgio Manganelli
(*)(*)(*)(*)(*)(42)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Una notte del '43
by Giorgio Bassani
(*)(*)(*)(*)( )(58)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Vita non romanzata di Dino Campana
by Carlo Pariani
(*)(*)(*)(*)( )(18)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
L'anno del pensiero magico
by Joan Didion
(*)(*)(*)(*)( )(1,020)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
La ragazza del Kyūshū
by Seichö Matsumoto
(*)(*)(*)(*)( )(260)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Colazione da Tiffany
by Truman Capote
(*)(*)(*)(*)( )(41)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Daisy Miller
by Henry James
(*)(*)(*)(*)( )(784)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Come sarei felice
by Tommaso Giartosio
(*)(*)(*)(*)( )(5)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Dalla cripta
by Michele Mari
(*)(*)(*)(*)( )(11)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Il bell'Antonio
by Vitaliano Brancati
(*)(*)(*)(*)( )(1,061)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
il dio capovolto di poe
mi ricordo che italo calvino diceva che un cuore semplice di flaubert è un racconto tutto di cose che si vedono, di frasi semplici e leggere in cui avviene sempre qualcosa. potremmo dire che le avventure di gordon pym di Poe sia, in modo speculare, un racconto tutto di cose che non si vedono. anche se non è questa l'impressione iniziale, o non è questa certamente l'impressione che dovremmo cogliere: il raccconto marinaresco, la sfumatura terrifica, la claustrofobica permanenza in sottocoperta, l'ammutinamento, il cannibalismo, l'isola dei selvaggi... tutto rimanda a così forti immagini visive che ci sembra che il racconto sia "tutto" visivo, come quello di flaubert. Ma questo non è vero. più si va avanti con la lettura e più si emerge da questa come da una specie di incubo, di cui conserviamo immagini frammentate, povere di colori e ricche di pathos e orrore. fino all'incubo delle ultime 10-20 pagine finali (il vero capolavoro di edgard allan poe, non bsterebbero 5 stelle per descrivere le emozioni che ho quando leggo quelle pagine): quella specie di sudario che si stende sulla terra, quella cortina fine di nevischio, quell'acqua densa come latte... non è la bianchezza del polo sud, non stiamo vedendo un documentario sulla natura del polo, ma siamo nell'orrore della bianchezza di moby dick, stiamo assistendo al parto distocico di lovecraft, stiamo per vomitare il ramo d'oro di frazer nello studio di Jung... che appassionante quella nota finale! del resto le parole bianco e black in inglese derivano da una stessa parola, dal protogermanico blakaz che sta per "bruciare", "brillare". qualcosa che fa assorbire tutti i colori e come una specie di sefiroth li emana. ogni tanto penso che poe, scrivendo quella scena finale, non faccia riferimento al bianco nell'accezione in cui comunemente lo intendiamo, ma si riferisca alla sua radice etimologica. poe cerca di descrivere "quel bianco", anzi, come la chiama splendidamente Melville, quella "bianchezza", da cui deriva anche il nero, il black... i segni rupestri che gordon pym trova nelle pareti di quell'abisso in cui è precipitato, la loro interpretazione, sono indizi... ci portano non tanto a tenere il conto della trama, di cui non me ne frega un cazzo, ma a saper sviscerare un significato, ci rimandano a una interpretazione del testo talmente affascinante da farci alzare dalla sedia. ci fanno vedere un dio capovolto, un segreto infranto, la violazione di un codice primitivo
sigurd
sigurd added to library
Le avventure di Gordon Pym
by Edgar Allan Poe
(*)(*)(*)(*)( )(2,799)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Tutte le poesie
by Giovanni Raboni
(*)(*)(*)(*)(*)(3)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

sigurd
sigurd added to library
Poesie
by Giorgio Manganelli
(*)(*)(*)(*)(*)(28)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Spoiler Alert
La morte di ogni uomo fa le veci di quella di ogni altro
con mccarthy ho un problema, mi piace ma non riesco a credere alle sue storie. mi sembra impossibile che un cowboy parli così come parlano i suoi cowboy, che siano così silenziosi, e abbiano risposte giuste a domande ancora più giuste. nonostante questo, ho letto la trilogia della frontiera come un assetato. città della pianura l'ho finito qualche estate fa. agosto 2013. ero al mare, un gran baccano, rompevano tutti le scatole, bimbi e vecchi. non era il set giusto per finire un libro come città della pianura, con quella commozione finale . forse è il libro meno definito della trilogia, ma io lo trovo bello lo stesso . troviamo i personaggi principali della trilogia: John Grady Cole e Billy Parnham, l'unico che possa capire l'amico introverso che questa volta si innamora di una puttana epilettica e per questa arriva a un duello drammatico con il suo protettore-filosofo, Eduardo. Il duello è magistrale. Sul corpo di John Grady viene persino disegnata una E di sangue, come se combattesse con uno Zorro del west. Inizia disperatamente e finisce in maniera epica, con John Grady che, ucciso come cristo comanda il pappone, è ferito a morte. si incammina dolente in cerca di aiuto, poi si addormenta in un posto e al risveglio trova un bambino, un piccolo ladruncolo, che sta rovistando nelle sue tasche in cerca di spiccioli, credendolo morto. John Grady gli afferra il polso e gli impedisce di andare via, il bimbo lo strattona, chiama i suoi amici che intanto sono fuggiti, impauriti. il ragazzino è come un cavallo impazzito, e non si riesce a trattenere. allora John Grady fa un gesto, quello che gli abbiamo sempre visto fare in tutta la trilogia: gli sussurra a un orecchio, gli parla "come aveva sempre fatto ai cavalli" e allora il bambino si calma, diventa mansueto come fanno le bestie con chi sa trovare il modo e le parole giuste. Solo a quel punto John Grady gli racconta la sua storia. e parla, parla tanto, come mai aveva fatto prima, gli racconta dei suoi prodigiosi combattimenti al coltello. parlano un po' in spagnolo, la lingua che mccarthy sceglie quando non vuole fare trapelare troppe emozioni. e il bambino lo sta a sentire. John Grady gli affida la sua storia, a un bambino, un piccolo ladro. innocenza e colpevolezza, grande paradosso della mistica cristiana: concedere il paradiso a un ladro disposto ad ascoltare la storia di un uomo. John Grady trattiene i visceri con una mano come se fossero la sua anima che vuole andare via. stremato, senza forze, mentre giace sulla terra intriso nel suo stesso sangue, dice la sua unica preghiera, ed è una preghiera bella perché molto semplice: aiutami, se pensi che possa meritarlo. amen. La morte di ogni uomo fa le veci di quella di ogni altro. e poiché la morte viene per tutti, non c'è altro modo di placarne la paura se non amando l'uomo che fa le nostre veci. non stiamo ad aspettare che la sua storia venga scritta. è passato di qui molto tempo fa. quell'uomo che è tutti gli uomini, e che sta sul banco degli imputati al nostro posto, finché non arriva il nostro momento e tocca a noi starci al posto suo. Lo ami, quell'uomo? Onori il cammino che ha intrapreso? Sei pronto ad ascoltare ciò che ti narrerà?
sigurd
sigurd added to library
Orrore
by Pietro Grossi
(*)(*)(*)( )( )(33)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Moravagine
by Blaise Cendrars
(*)(*)(*)(*)( )(59)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

sigurd
sigurd added to library
Arsenale di Roma distrutta
by Aurelio Picca
(*)(*)(*)(*)( )(27)

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews

Have it in their library

Is reading it right now

Reviews